Categoria In Primo Piano

Riflessioni dello Spirito (Riceviamo e pubblichiamo).

 

 

… quando “casualmente” accedi ai segreti della Terra, le genti corrotte nello Spirito – coi servi della ragion di Stato, si ribellano e cospirano contro di Te, dando artefatta Vita alla macchina del fango, affinché lo stesso ti ricopra..
Non di rado, Ha Così Inizio ogni Battaglia tra il Bene e il male, ma il Signore – Che non Gioca a dadi e Che non Dorme mai, E’ invece Sempre Là – Vigile, e Tutela comunque i Fedeli Figli Suoi, Sino all’Ultimo Respiro Concesso quaggiù, per Poi Destinarli alle Schiere del Meraviglioso Regno, Che non E’ di questo mondo.

Leggi di più

Riflessioni dello Spirito (Riceviamo e pubblichiamo).

L’industria del Santo“.

«Come purtroppo noto, attorno ai luoghi di Culto – ormai da Secoli, s’è sviluppato un vero e proprio mercato, che vede i privati gareggiar tra loro e fare affari d’oro, speculando sulla Fede.
Come se ciò non bastasse, a rendere ancora più caotico il tutto concorrono persino le strutture di gestione interna, quali – ad esempio, il negozietto sito nella zona dedicata alla Vergine della Rivelazione, posta in via Laurentina, 400 – Roma.
Nel caso di specie, un Cero votivo arriva a costare più del doppio, rispetto a quel che invece è reperibile altrove, soprassedendo – poi, sugli oggetti religiosi di specifica fattura, venduti a prezzi incredibilmente elevati, quasi proibitivi per la maggior parte delle genti.
All’uopo, viene in mente l’Esortazione...

Leggi di più

Testimonianza (Riceviamo e pubblichiamo).

Un’Amica del Cuore – Quando ancor quaggiù, era solita rammentare Che le Opere Vennero Permesse dal Cielo a Contrastar Concretamente l’unica vera causa d’ogni male, poiché il demonio si insinua ovunque, persino nel Cuore dei Sacerdoti e nella Santa Messa – alterandone i Contenuti più Intimi ed inquinandoli, ma Che non è disposto – il diavolo, a passare per il Sentimento della Carità! Ora, Quella Bella Creatura E’ di là – Oltre la Posta Soglia, al Cospetto della Suprema Verità, e Vede Chiaro Quel Che un Tempo il Giusto Le Consentì di Poter soltanto Immaginare, nel Percorso della pur Concessa Vita.
Prega per noi, Piccola e Cara Creatura – Gigante tra le conosciute genti, non Risparmiando le Tue Battaglie anche per il Corrente Buon Francesco, Tifando dal Cielo Propr...

Leggi di più

Dalla cella del Buon Consiglio (Riceviamo e pubblichiamo).

Fratelli e Sorelle Carissimi, non di rado, vengon segnalate apparenti discordanze tra uno Scritto e l’Altro, quasi che le Intuizioni – da alcune Creature Ricevute e poi Trasfuse, Rivelassero Note Disarmoniche.  Umanamente, ciò potrebbe ingenerare anche confusione – specialmente negli Animi inclini al terreno giudizio, ma una Cosa E’ Assai Chiara, ovvero il Desiderio del Cielo a Spronare i Cuori alla Riflessione, ElevandoLi allo Stato di Grazia, Mediante la Consapevole Umiltà d’Esser quaggiù per Motivi ancora Ignoti, purtuttavia avulsi dalla singola Volontà d’ognuno...

Leggi di più

Testimonianza (Riceviamo e pubblichiamo).

… come ogni pomeriggio – alle ore 16:00, Durante la Meditazione sulla Corona di Spine di Gesù, con l’Intento di Incitare i Cuori a non divagare nelle cose del mondo, ma a Meditare Quel Che Fu (ed E’) il Dolore del Giusto Re, un Desiderio Forte mi Spingeva a Pormi Dinanzi al Grande Crocifisso in marmo bianco, Appeso dal soffitto in Perpendicolare all’Altare.
Erano Momenti Tutti miei e di Gesù, Intensi e Pregni di Preghiera! Guardando poi il Capo del Signore, mi vedevo Sospesa alla Sua Altezza, senza peso e né fatica; cercavo – con Molta Venerazione e Delicatezza, di Togliere la Corona dal Suo Capo.
Osservando Che i Capelli Erano Intrisi del Suo Sangue, Delicatamente e Serbando nel mio Cuore Tanto Amore e Profonda Compassione, GlieLi Sfilavo dalle Spine ma – arrivata a metà, te...

Leggi di più

Testimonianza e Riflessione (Riceviamo e pubblichiamo).

Mi Trovavo Improvvisamente sul Sagrato della Basilica di San Pietro, ove non ero – però, mai stata in Vita mia, pur consapevole di non Vivere un “Sogno”.   Il Grandissimo Portone – di colore scuro, si stagliava proprio innanzi a me, mentre mi accorgevo Che una metà risultava semi-aperta, quasi qualcuno fosse lì ad attenderci.   Al lato destro e a quello sinistro, notavo due guardie svizzere che – non accorgendosi di noi, restavano fisse ai rispettivi posti.   Il Signore, Camminandomi accanto a destra, indossava una Tunica color corda chiaro, con dei Calzari color cuoio chiaro ai Piedi...

Leggi di più

Riflessioni dello Spirito (Riceviamo e pubblichiamo).

 

…. nemmeno agli Occhi di Dio siam tutti uguali, poiché ognuno Venne al mondo con un Compito Ben Preciso e Pre-Stabilito.
Il Libero Arbitrio – però, da noi malamente impiegato, cagionò danni irreversibili all’Animo delle genti, Costringendo Gesù – quindi, a Confinarci nei Luoghi della Sofferenza, Ove l’Amore non Aleggia più nell’Aria.
Cos’altro aggiungere a cotanta nostra stoltezza? Tempo al Tempo – dunque, e Osserveremo Trionfar la Verità sul marciume della Terra.

Leggi di più

Riflessioni dello Spirito (Riceviamo e pubblichiamo).

 

 

 

I nostri Fratelli nel Sangue di Cristo – i “Pellerossa” d’America, temevano che la macchina fotografica dei bianchi portasse via da Loro l’Anima, imprigionandoLa nell’immagine.    Non Era poi così peregrina, quell’osservazione, giacché Quei Privilegiati Figli Conoscevano Bene la Particolare Libertà dello Spirito, con gli Istintivi Risvolti Fisiognomici, all’Epoca Insiti nella Naturale “Conoscenza” delle pur Intuibili Cose Celesti.

 

 

Leggi di più

Testimonianza (Riceviamo e pubblichiamo).

 

 

 

…. ai Defunti di Tutti i Tempi e alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio non E’ Difficile Dedicare Qualche Santa Messa o Alcune Salvifiche Preghiere, per ProiettarLi Verso la Luce Celeste, ma ancor Più Facile E’ il Prometter Loro Che – con Immenso Amore, Abbracceranno a Breve il Cristo di Dio, poiché Così Esorta a Fare Proprio il Delegato Signor nostro Gesù.
Si Preparino i Cuori in Ascolto – dunque, senza distrarsi e coi Lumi Accesi, Comunque Pronti Tutti a Festeggiar l’Ambito Evento.

Leggi di più

Messaggio di Gesù  (Testimonianza d’una Creatura della Terra).

<Dice il Signore, tra l’Altro: “…. poiché Io Posso Far Diventare Santa una Creatura della Terra, sei Stata Insignita della Più Alta Onorificenza, Quale Dottore della Chiesa e – quindi, Lo sei a Tutti gli Effetti!”.
Nel mentre, Avvertivo che un Sacerdote (indicato da Gesù quale alto prelato del mondo), era fortemente ostile alla cosa, tanto da premere energicamente due batuffoli di cotone idrofilo sui suoi occhi, riposizionandoli celermente dopo almeno due volte, a seguito di altrettante cadute.
Gesù, Come a Voler Naturalmente Confermare la Sua Suprema ed Indiscussa Volontà, Aggiungeva: “In Quella Occasione, non ti trovavi in Terra, ma in Cielo!”.
In Conseguenza a Ciò, Emergeva un Ricordo del Tempo Andato, Quando – in un Sogno del 24 maggio 1988 (a 100 anni dalla Sua...

Leggi di più