Il Santo Vangelo del Giorno di Avvento lunedì 04 dicembre 2017 (2024) A.D. – Nella Gloria della Trinità Divina: Bentornato, Signore Gesù!

 

 

 

Per contorte vicende umane, alcune Creature di Dio Sono State violentemente private della Vita! Eppure, persino in Quei tristi Momenti, le Anime di Questi nostri Fratelli non Erano comunque Sole, poiché Teneramente Assistite dagli Angeli Inviati da Gesù Cristo. Dedichiamo il Santo e odierno Vangelo a tutte le Vittime di questo mondo privo d’Amore, affinché il rancore – nei Cuori dei Loro Cari ancor quaggiù, mai prevalga sul Perdono.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Principio Era il Verbo, il Verbo Era Presso Dio e il Verbo Era Dio. Egli Era in Principio Presso Dio: Tutto E’ Stato Fatto per Mezzo di Lui, e senza di Lui niente E’ Stato Fatto di Tutto Ciò Che Esiste. In Lui Era la Vita e la Vita Era la Luce degli uomini; la Luce Splende nelle tenebre, ma le tenebre non L’hanno accolta. Venne un Uomo Mandato da Dio e il Suo Nome Era Giovanni. Egli Venne Come Testimone per Rendere Testimonianza alla Luce, perché tutti Credessero per Mezzo di Lui. Egli non Era la Luce, ma Doveva Render Testimonianza alla Luce. Veniva nel mondo la Luce Vera, Quella Che Illumina ogni uomo. Egli Era nel mondo, e il mondo Fu Fatto per Mezzo di Lui, eppure il mondo non Lo riconobbe. Venne Fra la Sua gente, ma i Suoi non L’hanno accolto. A quanti però L’hanno accolto, Ha Dato Potere di Diventare Figli di Dio: a quelli che Credono nel Suo Nome, i quali non da Sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio Sono Stati Generati. E il Verbo Si Fece carne e Venne ad Abitare in Mezzo a noi; e noi vedemmo la Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. Giovanni Gli Rende Testimonianza e Grida: “Ecco l’Uomo di Cui io dissi: Colui Che Viene Dopo di me mi E’ Passato Avanti, perché Era Prima di me”. Dalla Sua Pienezza noi tutti Abbiamo Ricevuto e Grazia su Grazia. Perché la Legge Fu Data per Mezzo di Mosè, la Grazia e la Verità Vennero per Mezzo di Gesù Cristo. Dio nessuno L’ha mai visto: Proprio il Figlio Unigenito, Che E’ nel Seno del Padre, Lui Lo Ha Rivelato. (Gv 1, 1-18).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

 

Pace e Bene. Molti Fratelli Citano di Dio, Piangono e Urlano la Fede ai quattro Venti, per poi non privarsi radicalmente dei vizi e della Vita comoda, anzi soffrendo per le limitazioni pur momentanee e dovute all’ormai inevitabile cambiamento dei Tempi. Spesso parliamo per via del nostro atavico e mediocre giudicare, senza sapere in quale guado ci andremo a collocare. In ciò ci aiuta il fai da te, frutto della presunzione e dell’orgoglio tramandatoci dagli avi. Il Figlio dell’Uomo E’ Inconoscibile a tutti noi secondo logica, Vicinissimo però ai Cuori di color che L’hanno Amato e che per Lui Vivono ogni attimo che li separa dall’abbandonar questo lercio modo d’essere, che mai Pace alcuna potrà Donar. Non sempre quel che noi Crediamo corrisponde alla Realtà, anche se le sovrastrutture ci hanno educati a pensar secondo malevoli canoni preordinati. Noi Cresciamo venendo incasellati, senza che qualcun ci spieghi com’è che siamo qua, ed il perché Vero di Tal Passaggio! Sovente riteniamo di Sapere, incuranti persino d’osservare se quel che facciamo sia Giusto o meno per il Disegno d’ognuno. A breve avrà termine questa diabolica cruciale fase, e con essa tante iniquità, che tanto male han tentato inconsapevolmente di arrecare! Preghiamo Insieme pei peccati quotidiani che gravano sul mondo, che mai la Luce potrà così vedere. Serena Giornata a tutte le Creature di Buona Volontà, in Questo Straordinario ed Ultimo Periodo di Avvento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Testimonianza

 

 

 

 

 

Quando il Buon Pastore Busserà agli affranti Cuori nostri, Cos’E’ Che Troverà in questo strano e triste mondo? Certamente tante cose brutte, errate e umane, Che il Cielo Farebbe proprio a meno persino d’Osservare! Perché poi tanto freddo avvolge l’Animo dell’uomo di quaggiù? E perché – invece di citarLo a mo’ di “Buona semifavola”, alcuno mai ci ha detto Chi Veramente È Stato il Giusto Re, e Quanto Grande la Terrena e Delegata Opera Sua? Certo, Lo vediam Sempre coi Chiodi, Là, Povero, Attaccato al Ligneo Cedro! Ma non Sarà Così mai più, perché di Fianco al Padre Eterno Mostrerà Tutto di Sé, e Questo alcuni già Lo sanno, e Bene! Dio, Quante Anime disperse al Vento per non aver Creduto appieno, perché l’Amore Van Cercando senza incontrarLo. Ed è però assai Vero che al buio noi tutti rimarremmo senza la Fulgida Luce Ch’E’ il Signore Gesù Cristo, …… e nessun altro! Pertanto, in Lui soltanto dobbiam noi tutti Confidare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

O Signore, Quel Che poi Avverrà altro non Sarà Che il Normale Susseguirsi della Vita, coi Suoi Cambiamenti e Assetti. A noi spetta – però, di pensare alla Purezza dello Spirito, affinché Tu ci Possa Trovar Pronti a sedere alla Magnifica Tavola Reale, Imbandita a Festa per il Grande Giorno.

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Vangelo

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, Tu Vieni per un Nuovo Avvento, per una Nuova Manifestazione, un Avvenimento Che forse Sarà l’Ultimo.  E Possa Essere Davvero l’Ultimo, affinché tutte le Famiglie della Terra Ti Riconoscano e Camminino nella Tua Luce.  Concedimi Oggi di Riconoscere il Cammino Che Conduce al Tuo Tempio, perché Tu Sei Tornato e Tu Torni in Modo da non colpire gli sguardi: Tu Bussi alla Porta del Cuore; Concedimi di Sentire la Tua Voce e di AprirTi senza timore e senza riserve la Stalla Misera Che E’ la mia Anima, affinché Ti Accolga nella Tua Umiltà, nella Tua Umile Venuta nel nostro mondo. 

Dal Libro del Profeta Isaia 2,1-5

Messaggio Che Isaia, Figlio di Amoz, Ricevette in Visione su Giuda e su Gerusalemme.  Alla Fine dei Giorni, il Monte del Tempio del Signore Sarà Saldo sulla Cima dei Monti e S’Innalzerà Sopra i Colli, e ad Esso Affluiranno tutte le genti.   Verranno molti Popoli e diranno: «Venite, Saliamo sul Monte del Signore, al Tempio del Dio di Giacobbe, perché ci Insegni le Sue Vie e Possiamo Camminare per i Suoi Sentieri».  Poiché da Sion Uscirà la Legge e da Gerusalemme la Parola del Signore.  Egli Sarà Giudice fra le genti e Arbitro fra molti Popoli.  Spezzeranno le loro spade e ne faranno aratri, delle loro lance faranno falci; una Nazione non alzerà più la spada contro un’Altra Nazione, non impareranno più l’arte della guerra.  Casa di Giacobbe, Venite, Camminiamo nella Luce del Signore.  Parola di Dio.

Salmo 121 (Parla il Cristo di Dio)

Andiamo con Gioia Incontro al Signore.   Quale Gioia, Quando Mi Dissero: “Andremo alla Casa del Signore”.   Già sono fermi i nostri piedi alle Tue Porte, Gerusalemme! Gerusalemme E’ Costruita Come Città Unita e Compatta.   E’ Là Che Salgono le Tribù, le Tribù del Signore.  Chiedete Pace per Gerusalemme: Vivano Sicuri Quelli Che Ti Amano, Sia Pace nelle Tue Mura, Sicurezza nei Tuoi Palazzi.  Per i Miei Fratelli e i Miei Amici Io Dirò: “Su di Te Sia Pace!”.  Per la Casa del Signore nostro Dio, Chiederò per Te il Bene.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Signore, nostro Dio, Vieni a Liberarci: Fa’ Splendere il Tuo Volto e noi Saremo Salvi.  Alleluia.

Il Santo Vangelo Secondo Matteo 8,5-11

In Quel Tempo, Entrato Gesù in Cafarnao, Gli venne Incontro un centurione che Lo Scongiurava e diceva: «Signore, il mio servo è in casa, a letto, paralizzato e soffre terribilmente».  Gli Disse: «Verrò e lo Guarirò».  Ma il centurione rispose: «Signore, io non sono Degno Che Tu Entri sotto il mio tetto, ma Dì Soltanto una Parola e il mio servo Sarà Guarito.  Pur essendo anch’io un subalterno, ho dei soldati sotto di me e dico a uno: “Va’!”, ed egli va; e a un altro: “Vieni!”, ed egli viene; e al mio servo: “Fa’ questo!”, ed egli lo fa».  Ascoltandolo, Gesù Si Meravigliò e Disse a quelli che Lo seguivano: «In Verità Io vi Dico, in Israele non Ho Trovato nessuno con una Fede Così Grande! Ora Io vi Dico Ancora Che molti verranno dall’Oriente e dall’Occidente e Siederanno a Mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel Regno dei Cieli».  Parola del Signore.

Preghiera della Sera

La Notte E’ Scesa molto presto; i Giorni Si Accorciano, mentre la Speranza del Santo Natale Cresce.  La Luce Giunge Sempre dalle tenebre più profonde.  Mio Dio, Fa’ Che Questa Certezza non mi Abbandoni mai, Che io non giunga mai a pronunciare un giudizio sugli uomini perduti e sulle situazioni più disperate.  Se la Tua Luce E’ in me, possa io fermarmi in Essa, perché nella Tua Luce Vediamo la Luce, Distinguiamo la Luce anche Dove Essa E’ Prigioniera delle tenebre più profonde. E se io non sento la Tua Luce in me, Concedimi di AttenderLa, Così Come Santa Teresa Attendeva la Grazia del Santo Natale.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply