Il Santo Vangelo del Giorno di Avvento Sabato 09 dicembre 2017 (2024) A.D. – Vieni, Amato Signore Gesù!

 

 

 

A Tutte le Vittime delle ingiustizie nel mondo.

 

 

 

 

 

http://www.partecipiamo.it/gif/sacro/16.gif

 

 

 

 

 

In Principio Era il Verbo, il Verbo Era Presso Dio e il Verbo Era Dio. Egli Era in Principio Presso Dio: Tutto E’ Stato Fatto per Mezzo di Lui, e senza di Lui niente E’ Stato Fatto di Tutto Ciò Che Esiste. In Lui Era la Vita e la Vita Era la Luce degli uomini; la Luce Splende nelle tenebre, ma le tenebre non L’hanno accolta. Venne un Uomo Mandato da Dio e il Suo Nome Era Giovanni. Egli Venne Come Testimone per Rendere Testimonianza alla Luce, perché tutti Credessero per Mezzo di Lui. Egli non Era la Luce, ma Doveva Render Testimonianza alla Luce. Veniva nel mondo la Luce Vera, Quella Che Illumina ogni uomo. Egli Era nel mondo, e il mondo Fu Fatto per Mezzo di Lui, eppure il mondo non Lo riconobbe. Venne Fra la Sua gente, ma i Suoi non L’hanno accolto. A quanti però L’hanno accolto, Ha Dato Potere di Diventare Figli di Dio: a quelli che Credono nel Suo Nome, i quali non da Sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio Sono Stati Generati. E il Verbo Si Fece carne e Venne ad Abitare in Mezzo a noi; e noi vedemmo la Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. Giovanni Gli Rende Testimonianza e Grida: “Ecco l’Uomo di Cui io dissi: Colui Che Viene Dopo di me mi E’ Passato Avanti, perché Era Prima di me”. Dalla Sua Pienezza noi tutti Abbiamo Ricevuto e Grazia su Grazia. Perché la Legge Fu Data per Mezzo di Mosè, la Grazia e la Verità Vennero per Mezzo di Gesù Cristo. Dio nessuno L’ha mai visto: Proprio il Figlio Unigenito, Che E’ nel Seno del Padre, Lui Lo Ha Rivelato. (Gv 1, 1-18).

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

stelle (11)Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!stelle (11)

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, leggendo i Passi del Santo Vangelo, prendiamo atto che – improvvisamente e ad un punto della nostra Esistenza, capita un Evento che ci ridimensiona, portandoci via la gloria, il potere, il denaro….e chissà cos’altro, se non addirittura la Vita stessa! Ciò dovrebbe far riflettere l’uomo, che – in realtà, nulla possiede. Non trascuriamo – quindi, gli aspetti Valoriali dei Comandamenti, Forieri di Pane Salvifico per lo Spirito d’ognuno. Proprio in Questo particolare Momento non concediamo eccessive ed inutili distrazioni al nostro Animo, Restando in Ossequioso e Silente Ascolto, prestando – invece, Attenzione ad un’Inaspettata Quanto Probabile Visita al nostro Cuore. E’ Questo il Tempo dei Tempi, poiché il Signore Manifesterà la Sua Gloria in Terra! Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Testimonianza

 

 

 

“La nostra sistematica praticità ci porta a non ritenere Tali le Manifestazioni Soprannaturali, di cui tanto si discute! Proviamo, invece, ad immaginare Come Esistenza normale la Vita dei nostri Beniamini, della Quale Cosa – purtroppo, non s’è mai parlato a sufficienza. Gesù E’ Stato un Bambino Vivace ed Intelligente, quindi Causa di ordinaria preoccupazione per i Genitori terreni, Costretti a riprenderLo soventemente e con fermezza.  Giuseppe, il più Grande tra gli uomini – dopo Giovanni il Battista, Visse un Profondo Atto di Fede, poiché Combattuto tra le forme di pensiero ricorrenti e l’Innato Amore per la Giovane Consorte, Davvero Bella ed Ottima Compagna per la Vita.   Maria, per l’appunto, come la maggior parte delle Madri (Che Ella Stessa Rappresenta), Manifestò Attaccamento e Devozione Verso il Pur Particolare Figlio, con Sentimenti Contrastanti per la Sua Vita Adolescenziale, al punto Tale da Indurre lo Stesso Gesù ad Evidenziare la necessità di abbandonare – pur nel Rispetto Genitoriale Comandato, le ataviche forme di morbosità Familiari, che poco giovano al Singolo Rapporto con il Celeste Padre.  I nostri errori sono all’ordine del giorno, Così Come le Prove, ma il Giusto Re Guarda ai Cuori, e non ad altro! La Storia va letta bene e interpretata, Calando gli Animi negli usi e costumi dei tempi andati; e lo scorrer della Vita è più semplice di quanto non si Creda, anche se reso complicato da coloro che non hanno Amato il Popolo di Dio, Che di noi Farà Quel Che Vorrà.  L’Agnello Ebbe a Dire Che avremmo fatto Miracoli più Grandi dei Suoi, e che la Fede in Lui Avrebbe Accompagnato i nostri passi: tutto Questo E’ già Accaduto, ……. e Si Ripeterà, poiché Tanto E’ Stato Scritto per gli uomini di Buona Volontà, affinché si voglian Veramente tutti Bene, senza pregiudizi o convenienze, in Purezza, come Bambini.  Serena Giornata ad ogni Creatura di quaggiù, nella Grazia del Signore, Che mai cesseremo di Lodare”.

 

 

 

 

 

 

 

ADORAZIONE EUCARISTICA _N LINE    http://www.navanparish.ie/chapel-live.html

 

 

 

 

 

Messaggio all’Umanità del Pianeta Terra

(Ferragosto 2013 – 0re 04:19)

 

 

 

 

 

Fratelli, la Vita Binaria, Disposta dall’Onnipotente Creatore di Tutti i Mondi, Sta per Terminare: Unitevi a noi!”.

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 
 
 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

O Signore, Quel Che poi Avverrà altro non Sarà Che il Normale Susseguirsi della Vita, coi Suoi Cambiamenti e Assetti. A noi spetta – però, di pensare alla Purezza dello Spirito, affinché Tu ci Possa Trovar Pronti a sedere alla Magnifica Tavola Reale, Imbandita a Festa per il Grande Giorno.

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Vangelo

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattinostelle (11)

Padre Che Sei nei Cieli, Voglio Cominciare Questo Nuovo Giorno Invocando il Tuo Nome.  Dammi Oggi gli Stessi Sentimenti di Tuo Figlio e l’Energia del Tuo Santo Spirito.  Donami la Grazia della Compassione per tutti coloro Che non Ti Conoscono e hanno Bisogno della Tua Guida.  Mandami Come Operaio nella Tua Messe e Dammi il Coraggio di Lavorare senza pigrizia e senza lamento.

Dal Libro del Profeta Isaia (Is 30,19-21.23-26)stelle (11)

Così Dice il Signore Dio d’Israele: Popolo di Sion – che abiti in Gerusalemme, tu non dovrai più Piangere; a un tuo Grido di Supplica ti Farà Grazia; appena Udrà, ti Darà Risposta.  Anche se il Signore ti Darà il Pane dell’afflizione e l’Acqua della tribolazione, tuttavia non Si Terrà più Nascosto il Tuo Maestro; i tuoi occhi Vedranno il Tuo Maestro, i tuoi orecchi Sentiranno Questa Parola dietro di te: “Questa E’ la Strada, PercorreteLa”, caso mai Andiate a Destra o a Sinistra. Allora Egli Concederà la Pioggia per il Seme Che avrai Seminato nel Terreno; il Pane, Prodotto della Terra, Sarà Abbondante e Sostanzioso; in Quel Giorno il tuo Bestiame Pascolerà su un Vasto Prato.  I Buoi e gli Asini Che Lavorano la Terra Mangeranno Biada Saporita, Ventilata con la Pala e con il Vaglio.  Su Ogni Monte e su Ogni Colle Elevato, Scorreranno Canali e Torrenti d’Acqua nel Giorno della grande strage, quando cadranno le torri.  La Luce della Luna Sarà Come la Luce del Sole e la Luce del Sole Sarà sette Volte di Più, Quando il Signore Curerà la Piaga del Suo Popolo e Guarirà le Lividure Prodotte dalle Sue Percosse.  Parola di Dio.

Salmo 146stelle (11)

È Bello Cantare Inni al nostro Dio, E’ Dolce Innalzare la Lode.  Il Signore Ricostruisce Gerusalemme, Raduna i dispersi d’Israele.  Risana i Cuori Affranti e Fascia le Loro ferite.  Egli Conta il numero delle Stelle e Chiama Ciascuna per Nome.   Grande E’ il Signore nostro, Grande nella Sua Potenza; la Sua Sapienza non Si può Calcolare.  Il Signore Sostiene i Poveri, ma Abbassa Fino a Terra i malvagi.  Beati coloro Che Aspettano il Signore.

Canto al Santo Vangelostelle (11)

Alleluia, Alleluia.  Il Signore E’ nostro Giudice, nostro Legislatore, nostro Re: Egli ci Salverà. Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo Matteo (Mt 9,35-38 – 10,1.6-8)stelle (11)

In Quel Tempo, Gesù Percorreva tutte le Città e i Villaggi, Insegnando nelle Sinagoghe, Predicando il Vangelo del Regno e Curando ogni malattia e infermità.   Vedendo le folle ne Sentì Compassione, perché erano stanche e sfinite, Come Pecore senza Pastore.  Allora Disse ai Suoi Discepoli: «La Messe E’ Molta, ma gli Operai sono Pochi! Pregate dunque il Padrone della Messe Che Mandi Operai nella Sua Messe!».    Chiamati a Sé i Dodici Discepoli, Diede Loro il Potere di Scacciare gli spiriti immondi e di Guarire ogni sorta di malattie e d’infermità.  Rivolgetevi piuttosto alle Pecore Perdute della Casa d’Israele.  E Strada Facendo, Predicate Che il Regno dei Cieli E’ Vicino».  Guarite gli infermi, Risuscitate i morti, Sanate i lebbrosi, Cacciate i demòni.  Gratuitamente Avete Ricevuto, Gratuitamente Date».  Parola del Signore.

Preghiera della Serastelle (11)

Signore Gesù, al Termine di Questo Giorno Ti Offro Umilmente Quel Lavoro Che per Tua Grazia ho Potuto Compiere.  La Messe E’ ancora Molta e il Tuo Gregge non E’ ancora Interamente Radunato. Dammi una Fede Certa della Tua Vittoria, la Speranza del Compimento, una Carità Che non Si stanchi mai di Lavorare per Testimoniare Che il Tuo Stesso Amore E’ all’Opera nel Mondo.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

stelle (11)Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!stelle (11)

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

stelle (11)

Leave a reply