Il Santo Vangelo del Giorno Domenica 07 ottobre 2018 (2025) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

A coloro che non hanno Fede, affinché il Signore Voglia ConcederLa in Dono. Per Grazia Ricevuta!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Più numerosi dei Capelli del Mio Capo sono coloro che Mi odiano senza ragione.  Sono potenti i nemici che Mi calunniano: quanto non Ho Rubato, lo Dovrei Restituire? Per Te Io Sopporto l’insulto e la vergogna Mi copre la Faccia; Sono un Estraneo per i Miei Fratelli, un forestiero per i Figli di Mia Madre. Poiché Mi Divora lo Zelo per la Tua Casa, ricadono Su di Me gli oltraggi di chi Ti insulta.   Ma Io Innalzo a Te la Mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza; per la Grandezza della Tua Bontà, RispondiMi, per la Fedeltà della Tua Salvezza, o Dio”. (Sal 69(68),5.8-10.14.)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, Così Come anche il  Santo Vangelo Ricorda Sempre, noi Siamo la Famiglia di Gesù, perché tutti Figli di un Unico Padre, Ch’E’ il Creatore d’Ogni Cosa! Egli ci Volle a Sua Immagine e Somiglianza, affinché Costituissimo un Solo Corpo sulla Terra. Ma venne il male che – con notevole irruenza, serpeggiò nell’Animo umano, instillando la superbia tra le genti e facendo creder loro di poter eguagliare Dio.  Da allora e sino alla 1^ Venuta del Cristo, subimmo la più grande delle punizioni, ovvero la privazione del “Contatto Celeste”.  Stanti le gravi conseguenze, agli uomini toccò di morire tra fatiche e stenti, senza poter finanche comprendere direttamente l’origine del nostro peccare.  La “Svolta Epocale” E’ però ormai Pronta, e Papa Francesco Si Accinge a Rivisitare ogni meandro della Chiesa Fondata dall’Agnello, Che Salirà le Scale della Sinagoga Romana, poiché E’ Parola del Signore … ed E’ Così Che Deve Essere! Buona Domenica a tutti, Festa della Beata Vergine Maria del Santo Rosario.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggio di Dio Padre Trinitario

(a Carol Ameche, Scottsdale U.S.A.- Parrocchia Santa Maria Goretti – 12/8/2010)

 

 

 

 

“Sii in Pace, Mia piccola Figliuola stanca. Prendi tempo per riposarti al più presto. Questa sera riceverai già più energia, forza e perseveranza nuove.   Dì al nostro Popolo di Fedeli che non sono loro a decidere Quando Mio Padre Abbasserà la Sua Mano, ma intanto è Necessario che vi riposiate. Mostrate i vostri Tesori: i vostri Doni di Pace e di Obbedienza al Mio Invito, e rinunciate ad altre sfide progettate per questa settimana! Salvate le Anime, Popolo Mio, E’ un Dono Immenso per voi e per questo paese.   Voi sentite il peso dei peccati del vostro paese sulle vostre spalle.   Cari Figli, accettate il peso di questo paese in Unione alla Mia Croce.   Cacciate i demoni che vi infastidiscono. Miei Cari Amatissimi Guerrieri, Pregate lungo tutto il giorno, durante il week end, lungo la settimana, lungo tutto il mese. Potete accettare Questa Richiesta del vostro Gesù? Voi sapete che Io vi Amo tanto, e che Ho Donato Tutto di Me, nell’Interesse della vostra Salvezza Eterna.   Riunite tutto ciò a cui date importanza, i vostri piani, i progetti; avvolgete il tutto nella vostra debolezza e gettatelo il più lontano possibile da voi.…fatelo nel Mio Nome. Non c’è nulla che non possiate fare, Popolo Mio, avvolgendo voi stessi della Potenza del Mio Nome.   E voi potete Salvare 1000 Anime Consacrandovi totalmente alla Preghiera questa settimana, Ora, ogni momento libero che avete per Salvare le Anime, Che altrimenti non sceglierebbero di Pentirsi, di accettare la Misericordia e il Perdono di Mio Padre, di essere Purificati nel Fuoco del Purgatorio, né di cercare la Salvezza Eterna.   Morite a voi stessi, Miei Cari, Lodate Mio Padre e RingraziateLo di Donarvi Questa Possibilità di partecipare alla Salvezza degli altri con Me, vostro Salvatore e Redentore, per la Salvezza dei ribelli, per le Anime più insensibili, Che non conoscono nient’altro che una Vita di peccato e di compiacere se stessi.   Voi potete far Ciò, Miei Cari Guerrieri, Fratelli e Sorelle Miei, in Unità con il Dio Trino e la Santa Madre, Questa Unità Alla Quale voi potete ora Partecipare ad un Livello più Alto che mai. Voi siete i Fedeli Guerrieri della Preghiera, Popolo Mio di tutta la Terra.   Voi chiedete Cosa Dio Vuole Che Facciate.   Ripeto….Salvate le Anime con Me. Arrestate l’immane marcia di gente verso l’inferno.   Fate un passo fuori del mondo, come Famiglia, come Gruppo di Preghiera, come Prete o Religioso, come Coppia, come studente, in Quanto Figli di Dio, per sfidare l’occasione – la più Chiara mai Donata a questa nazione di mandare in rovina, in un colpo, Uniti dalla Preghiera, i tranelli di satana che vorrebbe impadronirsi del più grande numero possibile di Anime, in questo terremoto che si Verificherà.   Se voi non avete perduto il Prezioso Tempo della Preghiera, lamentandovi che il Mio Tempo non E’ il vostro, allora siete sempre pronti per cominciare a Pregare, e Aperti al Dono della Salvezza delle Anime. Non Sto Perdendo Tempo con voi, Popolo Mio, ma vi Chiedo di smetterla di giudicare, di criticare, di mostrare con il dito chi Mi Serve, Smettetela di porMi degli Ultimatum! Non chiedete che il Vostro Dio Abbandoni la Sua Volontà, il Suo Piano Perfetto, il Suo Timing! Per Favore, Pregate per le Anime Che Sono traumatizzate, e Soffrono pensando al prossimo terremoto.   Non interpretate Ciò Che Io Progetto, Ciò Che Dico! Ma Pregate ora, oggi, e non vi arrestate finché la vostra Preghiera Divenga Servizio per tutti quelli che busseranno alla vostra porta, shoccati, devastati, feriti, terrificati, … perché proprio Ciò succederà.   E’ quasi Sabato. Volete Ricevere il Sacramento della Riconciliazione e Confessare al Vostro Dio la collera, l’arroganza, l’orgoglio, il rifiuto di porre i bisogni degli altri avanti ai vostri? Non c’è più tempo per aspettare e disperarsi, Amati Miei.   Venite alla Mia e vostra Madre, lasciate Che vi Purifichi della vostra impazienza. Venite a Me e lasciate Che Io vi Alleggerisca Guarendovi. Io Sono il vostro Gesù di Misericordia, vi Prego, Stringetevi a Me e agli altri, per prendere d’Assalto il Cielo e Salvare le Anime, per portare il vostro fardello e il Mio con Gioia e Gratitudine”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Padre nostro, Che Sei nei Cieli, Sia Santificato il Tuo Nome, Venga il Tuo Regno, Sia Fatta la Tua Volontà, Come in Cielo Così in Terra. Dacci oggi il nostro Pane quotidiano, e Rimetti a noi i nostri debiti come noi li Rimettiamo ai nostri debitori, e non ci Indurre in tentazione, ma Liberaci dal male. Amen.

Dal Libro della Genesi (Gen 2,18-24)

Il Signore Dio Disse: «Non E’ Bene Che l’uomo sia solo: Voglio Fargli un Aiuto Che gli Corrisponda».  Allora il Signore Dio Plasmò dal Suolo Ogni Sorta di Animali Selvatici e tutti gli Uccelli del Cielo e Li Condusse all’uomo, per Vedere Come li Avrebbe Chiamati: in Qualunque Modo l’uomo Avesse Chiamato Ognuno degli Esseri Viventi, Quello Doveva Essere il suo Nome.  Così l’uomo Impose Nomi a tutto il Bestiame, a tutti gli Uccelli del Cielo e a tutti gli Animali Selvatici, ma per l’uomo non Trovò un Aiuto che gli Corrispondesse. Allora il Signore Dio Fece Scendere un Torpore sull’uomo, Che si Addormentò; gli Tolse una delle Costole e Richiuse la Carne al suo Posto. Il Signore Dio Formò con la Costola, Che Aveva Tolta all’uomo, una donna e La Condusse all’uomo. Allora l’uomo disse: «Questa Volta E’ Osso dalle mie Ossa, carne dalla mia Carne. La si chiamerà donna, perché dall’uomo E’ Stata Tolta».  Per questo l’uomo Lascerà suo padre e sua madre e si Unirà a sua moglie, e i due Saranno un’Unica Carne.  Parola di Dio.

Dal Salmo 127

Beato chi Teme il Signore e Cammina nelle Sue Vie.  Della Fatica delle tue mani ti Nutrirai, Sarai Felice e Avrai Ogni Bene.   La tua Sposa Come Vite Feconda nell’Intimità della tua Casa; i tuoi figli Come Virgulti d’Ulivo intorno alla tua Mensa.  Ecco Com’E’ Benedetto l’uomo Che Teme il Signore.   Ti Benedica il Signore da Sion! Possa tu Vedere il Bene di Gerusalemme per Tutti i Giorni della tua Vita.

Dalla Lettera agli Ebrei (Eb 2,9-11)

Fratelli, Quel Gesù, Che Fu Fatto di Poco Inferiore agli Angeli, Lo Vediamo Coronato di Gloria e di Onore a Causa della morte Che Ha Sofferto, perché per la Grazia di Dio Egli Provasse la morte a Vantaggio di tutti. Conveniva infatti Che Dio – per il Quale e Mediante il Quale Esistono Tutte le Cose, Lui Che Conduce molti Figli alla Gloria – Rendesse Perfetto per Mezzo delle Sofferenze il Capo Che Guida alla Salvezza. Infatti, Colui Che Santifica e Coloro Che Sono Santificati Provengono Tutti da una Stessa Origine; per Questo non Si Vergogna di Chiamarli Fratelli”.   Parola di Dio.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Se ci Amiamo gli uni gli altri, Dio Rimane in noi e l’Amore di Lui E’ Perfetto in noi.   Alleluia. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Marco (Mc 10,2-16)

In Quel Tempo, alcuni farisei si avvicinarono e, per metterLo alla Prova, domandavano a Gesù se è lecito a un marito ripudiare la propria moglie.  Ma Egli Rispose loro: «Che Cosa vi ha Ordinato Mosè?». Dissero: «Mosè Ha Permesso di Scrivere un atto di ripudio e di ripudiarla». Gesù Disse loro: «Per la durezza del vostro Cuore egli Scrisse per voi Questa Norma. Ma dall’Inizio della Creazione li Fece Maschio e Femmina; per Questo l’uomo Lascerà suo padre e sua madre e si Unirà a sua moglie e i due Diventeranno una Carne Sola. Così non sono più due, ma una Sola Carne. Dunque l’uomo non Divida Quello Che Dio Ha Congiunto». A casa, i Discepoli Lo Interrogavano di nuovo su Questo Argomento. E Disse Loro: «Chi ripudia la propria moglie e ne sposa un’altra, commette adulterio verso di lei; e se lei, ripudiato il marito, ne sposa un altro, commette adulterio». Gli Presentavano dei bambini perché li Toccasse, ma i Discepoli li Rimproverarono. Gesù, al Vedere Questo, S’Indignò e Disse loro: «Lasciate che i bambini Vengano a Me, non glielo Impedite: a chi è come loro infatti Appartiene il Regno di Dio. In Verità Io vi Dico: chi non Accoglie il Regno di Dio Come Lo Accoglie un bambino, non Entrerà in Esso». E, Prendendoli tra le Braccia, li Benediceva, Imponendo le Mani su di loro.   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Più Venerabile dei Cherubini e Incomparabilmente più Gloriosa dei Serafini, Tu Che Hai Partorito Dio, noi ti Glorifichiamo, Vergine Maria, perché la Gloria Che Hai Ricevuto non ti Ha Separata da noi. Tu Resti la nostra Tenera Madre e ci Partorisci ad una Nuova Vita perché, Come Tuo Figlio, di cui siamo le Membra, siamo Bambini senza malizia, che non sospettano il male, che non provano dubbi Riguardo a Dio, a differenza dei nostri padri. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply