Il Santo Vangelo del Giorno Domenica 26 novembre 2017 (2024) A.D. – Vieni, Amato Signore Gesù!

 

 

Dedicato alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio, affinché Vedano Presto il Santo Volto di Gesù Cristo! Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Principio Era il Verbo, il Verbo Era Presso Dio e il Verbo Era Dio. Egli Era in Principio Presso Dio: Tutto E’ Stato Fatto per Mezzo di Lui, e senza di Lui niente E’ Stato Fatto di Tutto Ciò Che Esiste. In Lui Era la Vita e la Vita Era la Luce degli uomini; la Luce Splende nelle tenebre, ma le tenebre non L’hanno accolta. Venne un Uomo Mandato da Dio e il Suo Nome Era Giovanni. Egli Venne Come Testimone per Rendere Testimonianza alla Luce, perché tutti Credessero per Mezzo di Lui. Egli non Era la Luce, ma Doveva Render Testimonianza alla Luce. Veniva nel mondo la Luce Vera, Quella Che Illumina ogni uomo. Egli Era nel mondo, e il mondo Fu Fatto per Mezzo di Lui, eppure il mondo non Lo riconobbe. Venne Fra la Sua gente, ma i Suoi non L’hanno accolto. A quanti però L’hanno accolto, Ha Dato Potere di Diventare Figli di Dio: a quelli che Credono nel Suo Nome, i quali non da Sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio Sono Stati Generati. E il Verbo Si Fece carne e Venne ad Abitare in Mezzo a noi; e noi vedemmo la Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. Giovanni Gli Rende Testimonianza e Grida: “Ecco l’Uomo di Cui io dissi: Colui Che Viene Dopo di me mi E’ Passato Avanti, perché Era Prima di me”. Dalla Sua Pienezza noi tutti Abbiamo Ricevuto e Grazia su Grazia. Perché la Legge Fu Data per Mezzo di Mosè, la Grazia e la Verità Vennero per Mezzo di Gesù Cristo. Dio nessuno L’ha mai visto: Proprio il Figlio Unigenito, Che E’ nel Seno del Padre, Lui Lo Ha Rivelato. (Gv 1, 1-18).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, Buongiorno nel Signore. Col Santo Vangelo della Domenica, Accompagnati dalle Dolci e Celesti Melodie del Messaggio della Beata Vergine Maria, nonché dagli Angeli e dai Santi del Paradiso, leggiamo la Bella Testimonianza di un Fratello che – Come Stefano, ospite in una prigione, Esalta il Ruolo del Figlio dell’Uomo, dando Prova di Grande Conversione e Fede, Che non troviamo purtroppo ovunque.  Infatti, tra molte, Una Cosa non dobbiamo assolutamente trascurare, ovvero che se non saremo Pronti a Dar la Vita per un Amico, a poco serviranno i titoli e le glorie di quaggiù, poiché tutto è ormai menzogna, in questo mondo che sta precipitando nel baratro dell’inferno! Persino quanto abbiam Creduto fosse normalmente Giusto è stato edificato sulla friabile sabbia, che non sosterrà alcunché. Al Cristo – quindi, non Serviranno Parole, ma Opere di Vero Amore, tenuto altresì conto del Popolo ingrato che oggi siamo. Oltre a Ringraziare il Salvatore, per Tutto Quanto Fa per noi ogni Giorno, Esortiamo a Pregare per le Anime Sante Abbandonate in Purgatorio, giacché Molte di Queste Amabili Sorelle – Colà Giacenti, Originano da Vite un Tempo lussuose e sfrenate sulla Terra, da quella cosiddetta società benestante e lontana dalla Consapevolezza della Potenza di Dio. Grazie per Quanto Vorrete e Pace e Bene a Tutte le Creature di Buona Volontà.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggio dalla Vergine degli Ultimi Tempi

(25 novembre 2009)

 

 

 

 

 

Figli Miei, Sono a voi per Chiedervi ancora una Volta di Incamminarvi Verso la Salvezza, Seguendo la Via Tracciata da Gesù. Vi Prego di Considerare Sempre l’Amore Che Dio Ha per ognuno di voi e la Sua Infinita Misericordia, Capace di Perdonare anche il più grande fra i peccatori. Non abbiate paura, Accostatevi con Fiducia al Cuore Divino di Gesù, perché Attraverso il Suo Preziosissimo Sangue voi tutti Sarete Salvati. Spetta a voi fare il Primo Passo, non dimenticate Che Gesù vi Aspetta in Tutti i Tabernacoli del mondo e Che Sarà con voi Fino alla Fine dei Tempi. Lasciate tutto ciò che non vi appartiene, diventate Leggeri, mettete le Ali della Fede e Innalzatevi Verso Dio, perché Troverete Principalmente la Pace Interiore di Cui avete tutti Grande Necessità, per Sentirvi al Sicuro. Io vi Prego perché Conosco Questo Tempo Difficile in Cui è facile confondersi, ma vi Sto Prendendo per Mano Come Bambini Piccoli, perché non diciate più di no. Accostatevi al Sacerdote, diteGli le vostre Pene e Accusate ogni vostro peccato, E’ Tempo Che vi Liberiate Definitivamente dal male. Coraggio, Io Sono con voi e non vi Abbandono, perché vi Amo Figli Miei. Vi Benedico nel Nome della Santissima Trinità”.

 

Atti 16, 25-26

Verso mezzanotte Paolo e Sila, in Preghiera, Cantavano Inni a Dio, mentre i carcerati stavano ad ascoltarli. D’improvviso, venne un Terremoto così Forte che furono scosse le fondamenta della prigione; subito tutte le Porte Si Aprirono e Si Sciolsero le Catene di Tutti.

 

 

 

 

 

 

 
                       

 

 

 

 

La Parola di Dio Trasforma in Santi e in Cristiani i più cattivi e i criminali

 

 

 

Sono Costanzo Secondino, nato il 07/12/1982, ospite presso il carcere circondariale di S.M.C.V. (CE) dal 19 marzo 2008, ubicato al reparto Tamigi, stanza 19.

Sono all’incirca due anni che pratico le Sacre Scritture della “Bibbia” e Grazie a Dio mi Dà da Conoscere la Dottrina della Trinità Che E’ Chiaramente Implicita nella Formula Battesimale: “Andate dunque e fate Miei Discepoli Tutti i Popoli, Battezzandoli nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo” (Matteo 28:19), Rendendo Uguale Onore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Il prologo del Vangelo di Giovanni E’ Uno dei Numerosi Passi Che Conferiscono a Gesù Cristo la Sua Caratteristica Divina: la Parola Che E’ Stata Fatta Carne E’ Dio (Giovanni 1:1-14). Grazie Sia Resa a nostro Signore Che mi Ha Avvicinato a Suo Figlio Unigenito Cristo Gesù, Che Opera Giorno per Giorno Attraverso lo Spirito Santo. La Bibbia, in Maniera Esplicita, Insegna Che non C’E’ Salvezza al di Fuori di Cristo Gesù. Gesù Stesso Ha Detto: “Io Sono la Via, la Verità e la Vita, nessuno Viene al Padre se non per Mezzo di Me” (Giovanni 14:6).

Qui, in questo luogo, in cui mi trovo ospite, ho trovato un Puritano, il Pastore Cesare Turco, Che il lunedì di ogni Settimana mi Dona una Pace, Gioia e Amore, ed E’ Grazie a Dio Che Mette nel Suo Cuore un Messaggio Nuovo per me e i Fratelli, Dove il Culto ci Fa Riunire Tutti in Uno, Stringendoci nell’Amore di Cristo Gesù, Che E’ il Cibo Quotidiano per noi. “Fino ad ora non avete chiesto nulla nel Nome di Gesù: Chiedete e Ricevete, affinché la vostra Gioia Sia Completa” (Giovanni 16:24). L’Influenza della Bibbia Prova Ugualmente Che E’ la Parola di Dio. Essa Trasforma in Santi e in Cristiani i più cattivi e i criminali. “E ora vi Dico, tenetevi lontano da loro e ritiratevi da questi uomini perché se questo Disegno o quest’Opera è dagli uomini Sarà Distrutta, ma Se E’ Da Dio voi non potrete distruggerli se non volete trovarvi a combattere anche Contro Dio” (Atti 5:38-39). Dio dunque, Passando Sopra i Tempi dell’ignoranza, Ora Comanda agli uomini che tutti, in ogni luogo, si Ravvedano. Gloria a Te, Signore.

Carcere di S.M.C.V. – Reparto Tamigi

Tratto da: Messaggeri della Parola.wordpress.com/ – Notiziario Evangelico – 25 novembre 2015  (Testimonianze)

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

O Signore, Quel Che poi Avverrà altro non Sarà Che il Normale Susseguirsi della Vita, coi Suoi Cambiamenti e Assetti. A noi spetta – però, di pensare alla Purezza dello Spirito, affinché Tu ci Possa Trovar Pronti a sedere alla Magnifica Tavola Reale, Imbandita a Festa per il Grande Giorno.

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Vangelo

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino 

Gesù, Tu Ci Hai Insegnato a Pregare Colui Che E’ Tuo Padre e nostro Padre. Tu Hai Posto il Padre al Centro della Tua Preghiera e della Tua Missione. Nella Tua Preghiera Come nella Tua Vita, Tu Fosti Servitore di Iahvè. Prostrandomi Davanti a Te, nostre Re, mi Inchino Davanti al Potere Sovrano Come Tu L’Hai Concepito ed Esercitato. Tu Ci Hai Rivelato la Tua Regalità Nascendo in una Grotta, Fuggendo i potenti di questo Mondo, Guarendo i malati, Perdonando ai peccatori, SedendoTi alla tavola dei pubblicani, Reprimendo i farisei, Annunciando la Buona Novella ai poveri, Rinunciando alla tentazione del potere e morendo su una Croce. Che il Tuo Spirito Santo ci Insegni che anche per noi, Tuoi Discepoli, Regnare significa ServirTi.

Dal Libro del Profeta Ezechiele (Ez 34,11-12.15-17)

Così Dice il Signore Dio: “Ecco, Io Stesso Cercherò le Mie Pecore e Le passerò in Rassegna. Come un Pastore Passa in Rassegna il Suo Gregge Quando Si Trova in Mezzo alle Sue Pecore Che Erano State Disperse, Così Io Passerò in Rassegna le Mie Pecore e Le Radunerò da tutti i luoghi dove Erano Disperse nei Giorni nuvolosi e di caligine. Io Stesso Condurrò le Mie Pecore al Pascolo e Io Le farò Riposare. Oracolo del Signore Dio. “Andrò in Cerca della Pecora Perduta e Ricondurrò all’Ovile Quella Smarrita; Fascerò Quella Ferita e Curerò Quella Malata, Avrò Cura della Grassa e della Forte; Le Pascerò con Giustizia”.   Così Dice il Signore Dio: A te Mio Gregge.Ecco,Io Giudicherò fra Pecora e Pecora, fra montoni e capri.  Parola del signore.

Salmo 22

Il Signore E’ il mio Pastore: non Manco di Nulla; su Pascoli Erbosi mi Fa Riposare, ad Acque Tranquille mi Conduce. Mi Rinfranca, mi Guida per il Giusto Cammino, per Amore del Suo Nome. Se dovessi Camminare in una valle oscura, non Temerei alcun male, perché Tu Sei con me. Il Tuo Bastone e il Tuo Vincastro mi danno Sicurezza.  Davanti a me Tu Prepari una Mensa sotto gli occhi dei miei nemici; Cospargi di Olio il mio capo. Il mio Calice Trabocca. Felicità e Grazia mi Saranno Compagne tutti i Giorni della mia Vita, e Abiterò nella Casa del Signore per lunghissimi Anni.

Dalla Prima lettera di San Paolo Apostolo ai Corinzi (1Cor 15,20-26.28)

Fratelli, Cristo E’ Risuscitato dai Morti, Primizia di Coloro Che Sono Morti. Poiché se a Causa di un Uomo venne la morte, a Causa di un Uomo Verrà anche la Risurrezione dei Morti; e Come tutti Muoiono in Adamo, Così tutti Riceveranno la Vita in Cristo. Ciascuno però nel Suo Ordine: Prima Cristo, Che E’ La Primizia; poi, alla Sua Venuta, Quelli Che Sono Di Cristo; poi Sarà la Fine, Quando Egli Consegnerà il Regno a Dio Padre, Dopo Aver Ridotto al Nulla ogni principato e ogni potestà e potenza. Bisogna infatti Che Egli Regni finché non Abbia Posto tutti i nemici Sotto i Suoi Piedi. L’ultimo nemico ad essere Annientato sarà la morte, e quando tutto Gli sarà Stato Sottomesso, anche Lui, il Figlio, Sarà Sottomesso a Colui Che Gli Ha Sottomesso ogni cosa, perché Dio Sia Tutto in Tutti. 

Canto al Santo Vangelo 

Alleluia, Alleluia. Benedetto Colui Che Viene nel Nome del Signore! Benedetto il Regno Che Viene, del nostro Padre Davide! Alleluia. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo Matteo (25,31-46)

In Quel Tempo, Gesù Disse ai Suoi Discepoli: «Quando il Figlio dell’Uomo Verrà nella Sua Gloria, e Tutti gli Angeli con Lui, Siederà sul Trono della Sua Gloria.    Davanti a Lui Verranno Radunati Tutti i Popoli. Egli Separerà gli uni dagli altri, Come il Pastore Separa le Pecore dalle capre, e Porrà le Pecore alla Sua Destra e le capre alla sinistra. Allora il Re Dirà a quelli Che Saranno alla Sua Destra: “Venite, Benedetti del Padre Mio, Ricevete in Eredità il Regno Preparato per voi Fin dalla Creazione del Mondo, perché Ho Avuto Fame e Mi Avete Dato da Mangiare, Ho Avuto Sete e Mi Avete Dato da Bere, Ero Straniero e Mi Avete Accolto, Nudo e Mi Vvete vestito, Malato e Mi Avete Visitato, Ero in Carcere e Siete Venuti a TrovarMi”. Allora i Giusti Gli Risponderanno: “Signore, Quando Ti Abbiamo Visto Affamato e Ti Abbiamo Dato da Mangiare, o Assetato e Ti Abbiamo Dato da Bere? Quando mai Ti Abbiamo Visto Straniero e Ti Abbiamo Accolto, o Nudo e Ti Abbiamo Vestito? Quando mai Ti Abbiamo Visto Malato o in Carcere e Siamo Venuti a Visitarti?”. E il Re Risponderà loro: “In Verità Io Vi Dico: Tutto Quello Che Avete Fatto a Uno Solo di Questi Miei Fratelli più Piccoli, l’Avete Fatto a Me“.    Poi Dirà anche a quelli Che Saranno alla sinistra: “Via, Lontano da Me, maledetti, nel Fuoco Eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli, perché Ho Avuto Fame e non Mi Avete Dato da Mangiare, Ho Avuto Sete e non Mi Avete Dato da Bere, Ero Straniero e non Mi Avete Accolto, Nudo e non Mi Avete Vestito, Malato e in Carcere e non Mi Avete Visitato”. Anch’essi allora risponderanno: “Signore, quando Ti Abbiamo Visto Affamato o Assetato o Straniero o Nudo o Malato o in Carcere, e non Ti Abbiamo Servito?”. Allora Egli Risponderà loro: “In Verità Io Vi Dico: Tutto Quello Che non Avete Fatto a Uno Solo di Questi più Piccoli, non l’Avete Fatto a Me”. E se ne andranno: questi al Supplizio Eterno, i Giusti invece alla Vita Eterna».    Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Signore, Che Cosa Posso Dire della Giornata Che Sta Finendo? Assomiglia a migliaia di Giornate Passate, tutte con Questo Scarto tra i miei Progetti e la loro Realizzazione. Ho Voglia di Giustificarmi ai Tuoi Occhi, di DarTi delle Spiegazioni, proprio Come Faccio Davanti a persone Che Contano. Vorrei Restare a Testa Alta di Fronte a Te e Devo Dirmi, con Forza, Ogni Giorno, Che Questo Sentirmi Accusato E’ Senza Senso, perché Tu non mi Accusi, per mia fortuna! Insegnami a Stare al Tuo Fianco, perché non mi Senta più di Fronte a Te Come un Accusato di Fronte al Giudice. Anche a me Tu Dici: “Non sei il Mio Servo, ma il Mio Amico”.  Benedetto nei Secoli il Signore!

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply