Il Santo Vangelo del Giorno Domenica del Signore 10 novembre 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, Che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E ‘Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e salvato Salva la Vita!

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, leggendo il Santo Vangelo della Domenica, prendiamo Atto della Suprema Volontà del Cielo Che – col Siracide ed il Meraviglioso Messaggio della Beata Vergine Maria, ci Prospettano una Realtà Tutta Nuova, Che a breve avremo comunque Innanzi agli occhi, pur non avendo Creduto per appieno alle Sollecitazioni delle Autorità Celesti, giacché presi dalle inutilità quotidiane. E’ Questo il Tempo dei Profeti, Che non poco Scrissero del Signore e del Ritorno, nonostante tutto. Preghiamo insieme la Divina Misericordia di Gesù Cristo, perché Abbia Compassione dei nostri Animi, assai tormentati dalla nefasta e continua azione del demonio! Riflettiamo su Quanto Incombe, nonché su Questo Scritto, Foriero di Rivelazioni Salvifiche: “…………….. Dio E’ Dentro di te – e Tutto Intorno a te, non in templi fatti di Legno e Pietra: spacca un pezzo di Legno e Ci Sarò, solleva una Pietra e Mi troverai!”. Amen

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

Messaggio della Beata Vergine Maria

(A Carol Ameche (U.S.A.) – Chiesa di Santa Maria Goretti, il Giorno della “Festa del Nome di Maria)

 

 

 

 

“Ai Fedeli al Mio Cuore Immacolato, Porto i Saluti e le Benedizioni del Nostro Dio e Padre, Nostro Creatore e Signore. Da Parte del Mio Amatissimo Figlio, vi Porto le Grazie di Guarigione e la Guarigione dei vostri Cuori, Ponendo Ciascuno di Essi nel Suo Sacro Cuore, e sempre più Profondamente nel Mio Cuore Immacolato. Dallo Spirito Santo, Mio Sposo, Porto i Nuovi Doni di Santità, mentre i vostri peccati Sono Perdonati dal Sacramento della Riconciliazione.  Porto anche l’Inizio di un Nuovo Grado di Conversione nei vostri Cuori, ormai svuotati di ciò che è del mondo e Ripieni della Perfetta Volontà di Dio Padre, il Padre Che vi Chiama a Divenire Tutto Ciò Che Si E’ Stabilito voi Diveniste nei Suoi Piani per voi e per il mondo.  Venite, Miei Cari, Tenete la Mia Mano, Andiamo Insieme ad Inginocchiarci Dinanzi al Re. Andiamo Insieme a Lodare il Padre, ed Insieme Andiamo a Chiedere l’Apertura dello Spirito al Perdono, Che Lava i vostri Cuori, Li Rende Nuovi, Ne Risana le ferite; Sarete Così Guariti e Liberati del vostro egoismo, e Ripieni della Dolcezza e della Tenerezza del Mio Gesù.  Voi Siete i Miei Preziosi Figli, e vi Amo Più di Quanto Potrei Dirvi con delle Parole.  Andiamo, Figli, Avanti! Il Tempo E’ Contato per la vostra Trasformazione in Guerrieri della Santità e dello Spirito, Che Condividerete con Me il Trionfo di Questa Battaglia contro il demonio, la Più Grande nella Storia della Chiesa, Che Vedrà lo Stabilirsi del Regno dei Cieli sulla Terra Come in Cielo! Io Voglio Donarvi Tutto l’Aiuto Possibile, con la Forza ed il Potere di Cui Dispongo in Quanto Madre e Madre di Dio.  Venite, Miei Cari, prendete la Mia Mano, Sentite il Mio Amore e la Mia Protezione da lì dove siete? Tutto va Bene per voi Sotto il Rifugio del Mio Manto, Sotto la Protezione del Mio Cuore, e della Potenza del Mio Nome Unito al Nome di Gesù! Amen”.

 

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, Il Sangue dei Martiri, I Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione a Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti ei Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti ei Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera,gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia del Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù – nostro Signore, e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

http://www.partecipiamo.it/gif/sacro/16.gif

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, per Mezzo del Prezzo Esorbitante Che il Tuo Amore non Ha Esitato a Pagare, Hai Fatto di noi i Figli della Risurrezione, e noi Siamo già Entrati nella Vita Che Dura in Eterno, Rendendoci Contemporanei dei Santi dei Secoli passati, e della Gloria a venire. Sussulti di Vita e Giubilo per coloro che si aprono a Questa Vita: Mosè ed Elia Sono Vivi, Abramo E’ Vivo, Maria E’ Viva, Come Tutti gli Abitanti del Cielo, e Comunicano con noi nella Sovrabbondanza della Vita. Lode e Gloria a Te, nostra Vita. Amen.

Dal Secondo Libro dei Maccabei (2Mc 7,1-2.9-14)

In Quei Giorni, ci fu il caso di sette fratelli che, presi insieme alla loro madre, furono costretti dal re, a forza di flagelli e nerbate, a cibarsi di carni suine proibite.  Uno di loro, facendosi interprete di tutti, disse: «Che cosa cerchi o vuoi sapere da noi? Siamo pronti a morire piuttosto che trasgredire le Leggi dei padri».  [E il secondo,] giunto all’ultimo respiro, disse: «Tu, o scellerato, ci elimini dalla Vita presente, ma il Re dell’Universo, dopo che saremo morti per le Sue Leggi, ci Risusciterà a Vita Nuova ed Eterna».  Dopo costui fu torturato il terzo, che alla loro richiesta mise fuori prontamente la lingua e stese con coraggio le mani, dicendo Dignitosamente: «Dal Cielo ho queste membra e per le Sue Leggi le disprezzo, perché da Lui Spero di riaverle di nuovo». Lo stesso re e i suoi dignitari rimasero Colpiti dalla Fierezza di questo giovane, che non teneva in nessun conto le torture.  Fatto morire anche questo, si misero a straziare il quarto con gli stessi tormenti. Ridotto in fin di Vita, egli diceva: «È preferibile morire per mano degli uomini, quando da Dio si ha la Speranza di Essere da Lui di nuovo Risuscitati; ma per te non ci sarà davvero Risurrezione per la Vita». Parola di Dio.

Dal Salmo 16

Ascolta, Signore, la Mia Giusta Causa, Sii Attento al Mio Grido. Porgi l’Orecchio alla Mia Preghiera: sulle Mie Labbra non c’è inganno. Tieni Saldi i Miei Passi sulle Tue Vie e i Miei Piedi non Vacilleranno. Io T’Invoco poiché Tu Mi Rispondi, o Dio; Tendi a Me l’Orecchio, Ascolta le Mie Parole. Custodiscimi Come Pupilla degli Occhi, all’Ombra delle Tue Ali Nascondimi, io nella Giustizia Contemplerò il Tuo Volto, al Risveglio Mi Sazierò della Tua Immagine.

Dalla Seconda Lettera di San Paolo Apostolo ai Tessalonicési (2 Ts 2,16 – 3,5)

Fratelli, lo Stesso Signore nostro Gesù Cristo e Dio, Padre nostro, Che ci Ha Amati e ci Ha Dato, per Sua Grazia, una Consolazione Eterna e una Buona Speranza, Conforti i vostri Cuori e li Confermi in Ogni Opera e Parola di Bene. Per il resto, Fratelli, Pregate per noi, perché la Parola del Signore Corra e Sia Glorificata, Come Lo E’ anche tra voi, e veniamo liberati dagli uomini corrotti e malvagi. La fede infatti non è di tutti. Ma il Signore è Fedele: Egli vi Confermerà e vi Custodirà dal Maligno.  Riguardo a voi, abbiamo Questa Fiducia nel Signore: che Quanto noi vi Ordiniamo già lo facciate e continuerete a farlo. Il Signore Guidi i vostri Cuori all’Amore di Dio e alla Pazienza di Cristo. Parola di Dio.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Luca (Lc 20,27-38)

In Quel Tempo, si avvicinarono a Gesù alcuni sadducèi – i quali dicono che non c’è Risurrezione – e Gli posero questa domanda: «Maestro, Mosè ci Ha Prescritto: “Se muore il Fratello di qualcuno che ha moglie, ma è senza Figli, suo Fratello prenda la moglie e dia una Discendenza al proprio Fratello”. C’erano dunque sette Fratelli: il primo, dopo aver preso moglie, morì senza Figli. Allora la prese il secondo e poi il terzo e così tutti e sette morirono senza lasciare Figli. Da ultimo morì anche la donna. La donna dunque, alla Risurrezione, di chi sarà moglie? Poiché tutti e sette l’hanno avuta in moglie».   Gesù Rispose loro: «I Figli di questo mondo prendono moglie e prendono marito; ma Quelli Che Sono Giudicati Degni della Vita Futura e della Risurrezione dai morti, non Prendono né moglie né marito: infatti non Possono più morire, perché Sono Uguali agli Angeli e, poiché Sono Figli della Risurrezione, Sono Figli di Dio. Che poi i morti Risorgano, Lo Ha Indicato anche Mosè a Proposito del Roveto, Quando Dice: “Il Signore E’ il Dio di Abramo, Dio di Isacco e Dio di Giacobbe”. Dio non E’ dei morti, ma dei Viventi; perché Tutti Vivono per Lui». Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Ci rifugiamo al Riparo della Tua Misericordia, Santa Madre di Dio, Porta del Cielo Sempre Aperta, Porta di Gerusalemme, Porta Che Si Aprì per il nostro Re, Porta del Paradiso, Porta di Beatitudine, Porta Attraverso Cui Giungiamo al Cielo, Porta del Pastore e delle Sue Pecore, Porta del nostro Riposo, Porta Che non Si Chiude per i Poveri, Porta di Cristo, del Suo Cuore e delle Sue Piaghe, Porta del Suo Amore da Cui Diffonde il Profumo di Purezza, Porta della Luce dello Spirito, Porta da Cui Risplende la Gioia, Porta del Sole di Giustizia.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate della Bibbia

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)