Il Santo Vangelo del Giorno Domenica del Signore 15 settembre 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

Stringiamoci attorno alla Beata Vergine Maria Addolorata, onde Alleviar le Sue Amarezze, procurate da noi figli ingrati.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Gio 1,1 e 14).

 

 

 

Risultati immagini per immagini della Madonna Addolorata

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

Risultati immagini per immagini dell'Amore per Gesù

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

                                                                         Immagine incorporata

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, cambiano i colori e le realtà umane, mentre i Tempi Si Profilano per nulla Buoni all’Orizzonte, benché Pieni di Giustizia non terrena. Anche mediante la lettura del Santo Vangelo del Giorno, col Meraviglioso Salmo 31 e la Parabola dal Cielo, ci accorgiamo sempre più che E’ Giunto il Momento di Riveder davvero il nostro ambiguo agire, tentando di cambiar radicalmente e in fretta, onde Guadagnar la Giusta ed Agognata Via! Un vecchio adagio così però citava: “i vizi di Natura li porta via la sepoltura”.  Ci sarà quindi motivo di ponderar sul serio, giacché si torna agli Usi non più in voga ai giorni nostri. Rifletti, o Popolo di Dio, finché c’E’ Vita c’E’ Speranza. Sia Onore e Gloria al Padre Onnipotente, e Lodato Fedelmente Sia il nostro Paladino Gesù Cristo, l’Alfa e l’Omega, l’Unico Anello di Congiunzione con la Celeste Vita Eterna. Amen.

 

 

 

 

 

 

 

Parabole dal Cielo

(16 marzo 2010)

 

 

 

 

“Ad una Donna Nacque un Figlio, Frutto d’anni d’attese e covate sofferenze familiari. L’uomo che l’accompagnava nel Percorso terreno, Compiutosi Ciò, venne ritenuto scomodo ed estraneo, benché Genitore della Neonata Creatura.   Cominciarono i dissidi, l’incontenibile volontà di disfarsi di quanto ritenuto superfluo, una volta giunti al risultato.   A nessuno interessò il passato di quel padre, costellato da non poche lacrime in Solitudine, precocemente privato della Tenerezza e della comprensione dei suoi cari. Ma il Signore Vide Giusto, Aiutò quel Bimbo d’allora, e con lui altri, Prendendoli in Braccio nel Doloroso Cammino della Vita.   Non andò così per quella mamma, sempre più convinta d’esser stata lei – e non Dio, l’autrice di Quell’Opera Arrivata.   Come sovente accade, il Signore Richiamò a Sé le Sue Cose, ed ella restò sola sulla Terra, privata finanche dell’Amore, poiché non aveva usato Carità al Compagno di quaggiù, che a suo Tempo – invece, chiese e Ricevette.  Comprese, quindi, quanto grande fosse stato quell’errore, piangendo Amaramente nel suo Cuore”.

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

Risultati immagini per gif Animata Gesù e la Croce

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino (Andre Frossard)

Mio Dio, Credo Che Trascorriamo la nostra Esistenza a SottovalutarTi, e che ogni nostro malanno viene da qui.

Dal Libro dell’Esodo (32, 7-11. 13-14)

In quei Giorni, il Signore Disse a Mosè: «Va’, scendi, perché il tuo popolo, che hai fatto uscire dalla terra d’Egitto, si è pervertito.  Non hanno tardato ad allontanarsi dalla Via Che Io Avevo loro Indicato! Si sono fatti un vitello di metallo fuso, poi gli si sono prostrati dinanzi, gli hanno offerto sacrifici e hanno detto: “Ecco il tuo Dio, Israele, colui che ti ha fatto uscire dalla terra d’Egitto”».  Il Signore Disse inoltre a Mosè: «Ho Osservato questo popolo: ecco, è un popolo dalla dura cervìce. Ora lascia Che la Mia Ira Si Accenda contro di loro e li Divori. Di te invece Farò una Grande Nazione».   Mosè allora Supplicò il Signore, Suo Dio, e Disse: «Perché, Signore, Si Accenderà la Tua Ira Contro il Tuo Popolo, Che Hai Fatto Uscire dalla Terra d’Egitto con Grande Forza e con Mano Potente? RicòrdaTi di Abramo, di Isacco, di Israele, Tuoi Servi, ai quali Hai Giurato per Te Stesso e Hai Detto: “Renderò la vostra posterità numerosa come le Stelle del Cielo, e Tutta Questa Terra, di Cui Ho Parlato, La Darò ai tuoi Discendenti e la possederanno per Sempre”».   Il Signore Si Pentì del male Che Aveva Minacciato di Fare al Suo Popolo.   Parola di Dio.

Salmo 50

RicordaTi di me, Signore, nel Tuo Amore.   Pietà di me, o Dio, nel Tuo Amore; nella Tua Grande Misericordia Cancella la mia iniquità.   Lavami tutto dalla mia colpa, dal mio peccato Rendimi Puro.   Crea in me, o Dio, un Cuore Puro, Rinnova in me uno Spirito Saldo.   Non Scacciarmi dalla Tua Presenza e non Privarmi del Tuo Santo Spirito.   Signore, Apri le mie labbra e la mia bocca Proclami la Tua Lode.   Uno Spirito Contrito E’ Sacrificio a Dio; un Cuore Contrito e Affranto Tu, o Dio, non Disprezzi.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia.  Dio Ha Riconciliato a Sé il mondo in Cristo, Affidando a noi la Parola della Riconciliazione.  Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Luca (Lc 15, 1-32)

In Quel Tempo, si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarLo.  I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui Accoglie i peccatori e Mangia con loro».   Ed Egli Disse loro Questa Parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l’ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini e dice loro: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta”.   Io vi Dico: Così Vi Sarà Gioia nel Cielo per un solo peccatore che si Converte, più che per novantanove Giusti – i quali non hanno bisogno di Conversione.   Oppure, quale donna, se ha dieci monete e ne perde una, non accende la lampada e spazza la casa e cerca accuratamente finché non la trova? E dopo averla trovata, chiama le amiche e le vicine, e dice: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la moneta che avevo perduto”.   Così, Io vi Dico, Vi E’ Gioia Davanti agli Angeli di Dio per un solo peccatore che si Converte».   Disse ancora: «Un uomo aveva due figli. Il più giovane dei due disse al padre: “Padre, dammi la parte di patrimonio che mi spetta”.  Ed egli divise tra loro le sue sostanze.  Pochi giorni dopo, il figlio più giovane, raccolte tutte le sue cose, partì per un paese lontano e là sperperò il suo patrimonio vivendo in modo dissoluto. Quando ebbe speso tutto, sopraggiunse in quel paese una grande carestia ed egli cominciò a trovarsi nel bisogno.  Allora andò a mettersi al servizio di uno degli abitanti di quella regione, che lo mandò nei suoi campi a pascolare i porci.  Avrebbe voluto saziarsi con le carrube di cui si nutrivano i porci; ma nessuno gli dava nulla.  Allora ritornò in sé e disse: “Quanti salariati di mio padre hanno Pane in abbondanza e io qui muoio di fame! Mi alzerò, andrò da mio padre e gli dirò: Padre, ho peccato verso il Cielo e davanti a te; non sono più Degno di essere chiamato tuo figlio.  Trattami come uno dei tuoi salariati”.  Si alzò e tornò da suo padre.   Quando era ancora lontano, suo padre lo vide, ebbe Compassione, gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò.  Il figlio gli disse: “Padre, ho peccato verso il Cielo e davanti a te; non sono più Degno di essere chiamato tuo figlio”.  Ma il padre disse ai servi: “Presto, portate qui il vestito più bello e fateglielo indossare, mettetegli l’anello al dito e i sandali ai piedi.  Prendete il vitello grasso, ammazzatelo, mangiamo e facciamo festa, perché questo mio figlio era morto ed è tornato in Vita, era perduto ed è stato Ritrovato”.  E cominciarono a far festa.   Il figlio maggiore si trovava nei campi. Al ritorno, quando fu vicino a casa, udì la musica e le danze; chiamò uno dei servi e gli domandò che cosa fosse tutto questo.  Quello gli rispose: “Tuo fratello è qui e tuo padre ha fatto ammazzare il vitello grasso, perché lo ha riavuto sano e salvo”.  Egli si indignò, e non voleva entrare.  Suo padre allora uscì a supplicarlo.  Ma egli rispose a suo padre: “Ecco, io ti servo da tanti anni e non ho mai disobbedito a un tuo comando, e tu non mi hai mai dato un capretto per far festa con i miei amici.  Ma ora che è tornato questo tuo figlio, il quale ha divorato le tue sostanze con le prostitute, per lui hai ammazzato il vitello grasso”.  Gli rispose il padre: “Figlio, tu sei sempre con me e tutto ciò che è mio è tuo; ma bisognava far Festa e Rallegrarsi, perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in Vita, era perduto ed è stato Ritrovato”».

Preghiera della Sera  (Luigi Pozzoli)

Signore, Aiutaci a Convertire le nostre piccole Fedi in una Grande Fede.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)