Il Santo Vangelo del Giorno giovedì 05 aprile 2018 (2025) A.D. – Nel Nome di Dio Padre Onnipotente: ManifestaTi Nuovamente in Terra, o Cristo Gesù!

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

L'immagine può contenere: pianta, fiore, notte, spazio all'aperto e natura

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

 

 
 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, col Santo Vangelo del Giorno, proporremo qui una Storia molto bella e significativa, dal titolo “Uno di Quelli Vivi”, che ben dovrebbe far riflettere coloro che – criticamente e senza comprendere, osservano gli altrui accadimenti. Il demonio agisce in maniera sottile e subdola, facendo ritenere ad alcuni d’esser saldamente ancorati al Buon Vivere, per poi precipitarli nel buio dell’inconsistenza……ma tant’è il percorso dei non pensanti! Ora, molti ricorrono alle cure degli stregoni d’un tempo, gli attuali medici, dimentichi Che Ogni Cosa E’ nelle Mani dell’Onnipotente, Cui Devono Andare Tutte le nostre Suppliche, perché Senza di Lui non possiamo far nulla, Così Come E’ per i Bambini, non ancora pronti a lasciar la Mano Che li Conduce.  Parimenti, dovremmo Riflettere Attentamente sulla Figura del Cristo, Sceso tra noi per Volontà del Padre Celeste, Che Aveva Promesso di Nascondere il Suo Santo Volto dalla vista di noi peccatori.  Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, Com’Era nel Principio, ed Ora e Sempre, nei Secoli dei Secoli, Amen! Buona lettura e Serena Giornata a tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Uno di Quelli Vivi

 

 

 

 

Perché i Cristiani – specialmente Quelli Attivi – sembrano avere a volte più problemi di quanto si meritino? Questa piccola storia ce lo spiega. Giovanni e Samuele erano amici. Un Giorno, Giovanni chiese: “Sam, perché tu, pur essendo Credente, hai così  tanti problemi, prove e tribolazioni? Guarda me, non Credo nemmeno in Dio, eppure non ho tutti i problemi che hai tu!”.

“A dire il vero non lo so. Ci devo pensare un po’ prima di rispondere”, disse Samuele.

Qualche giorno dopo, Samuele accompagnò Giovanni a caccia d’anatre. Giovanni sparò ad uno stormo d’anatre, alcune ricaddero nell’Acqua del laghetto da cui avevano appena spiccato il volo. Altre erano morte, altre ancora erano solo ferite. Giovanni sapeva per esperienza che a volte le anatre ferite si rialzano di nuovo in volo se non sono catturate in tempo. Così, mentre Samuele correva verso il punto dove le anatre erano cadute, si mise a gridare: “Prendi quelle vive! Mettile nel sacco! Lascia perdere quelle morte! Le puoi raccogliere dopo”.

Quando Samuele tornò con le anatre aveva un sorriso sul volto.

“Penso di avere una risposta alla tua domanda!”, disse.

“Vedi, io sono uno di quelli Vivi! Il diavolo ha paura che io scappi, quindi cerca di prendermi per primo. Tu… bèh, tu sei già morto. Lui ti ha già preso, così non è minimamente preoccupato di quello che fai!”.

 Ed è proprio così che funziona anche con noi! Se siamo salvi il diavolo non può riprenderci, perché apparteniamo al Signore per Sempre. Lui, però, fa di tutto per evitare che diventiamo dei Cristiani attivi. Non permettere ai suoi attacchi di rallentarti o di ostacolarti, perché se perseveri Vincerai la Battaglia e Riceverai la Ricompensa Che il Signore Ha in Serbo per te! “Beato l’uomo che Persevera nella Prova, perché, uscendone approvato, Riceverà la Corona della Vita Che il Signore Ha Promesso a coloro che L’Amano”. (Giacomo1:12)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggio di Gesù Cristo

(a Giovanni – 27 marzo 2010)

 

 

 

 

 

“Figli e Fratelli Miei, non Crediate sia tutto un gioco, perché Quanto Avviene non E’ Che l’Inizio d’un’Era Nuova, Che L’Eterno Dispose Sin dai Tempi del peccato, e tutto quanto è non più sarà! Alcune Parole Riferiti dai Vangeli, Quelle Che Si fissano nei Cuori, Pongono in Risalto la Verità del Sentiero Che anch’Io – da Uomo, Percorsi Prima della Gloriosa Scelta, Che Sublimò l’Anima Mia agli Occhi di Dio Onnipotente, Che Ogni Cosa Vede.  Non confidate nel potere dei regnanti terreni, e non illudetevi d’esser certi, astuti e forti, giacché senza di Me non potete far nulla.  Se aveste Contezza di quanto piccoli siete tanti errori non fareste, vergognandovi ancor prima d’averli commessi. Non nascondete le vostre Lacrime, ma Purificatevi nel corpo e nella mente: solo così potrete auspicare la Mia Misericordia. A voi e ai vostri Figli – Che Alleverete e Custodirete Unicamente nel Mio Nome, Ricordo Che potrete rivederMi il Giorno in cui – inginocchiati, riuscirete a gridare “Benedetto Colui Che Viene nel Nome del Signore”, perché Io e il Padre Mio Siamo Una, e una Cosa Sola”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 
 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, Resta Vicino a noi in Modo Che i Canti di Pasqua Che Intoniamo in Chiesa Diventino Realtà nel nostro Quotidiano. Irradia la Tua Luce nei nostri Cuori in Modo Tale Che Diventiamo il Riflesso del Tuo Amore agli occhi della gente che incontriamo. Nel nostro sconforto, Aiutaci ad Avere Fiducia in Colui Che ci Offre la Vita in Questo Mondo votato alla morte.

Dagli Atti degli Apostoli (At 3,11-26)

In Quei Giorni, mentre lo storpio Guarito tratteneva Pietro e Giovanni, tutto il Popolo, fuori di sé per lo stupore, accorse verso di loro al Portico detto di Salomone. Vedendo Ciò, Pietro disse al Popolo: «Uomini d’Israele, perché vi Meravigliate di Questo e perché continuate a fissarci come se per nostro potere o per la nostra Religiosità Avessimo Fatto Camminare quest’uomo? Il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe, il Dio dei nostri padri Ha Glorificato il Suo Servo Gesù, Che voi Avete Consegnato e Rinnegato di fronte a Pilato, mentre egli Aveva Deciso di LiberarLo; voi invece avete Rinnegato il Santo e il Giusto, e avete chiesto che vi fosse graziato un assassino. Avete ucciso l’Autore della Vita, ma Dio L’Ha Risuscitato dai morti: noi ne siamo Testimoni. E per la Fede Riposta in Lui, il Nome di Gesù Ha Dato Vigore a quest’uomo che voi vedete e conoscete; la Fede Che Viene da Lui Ha Dato a quest’uomo la Perfetta Guarigione alla presenza di tutti voi. Ora, fratelli, io so che voi avete agito per ignoranza, come pure i vostri capi. Ma Dio Ha Così Compiuto Ciò Che Aveva Preannunciato per bocca di tutti i Profeti, che cioè il Suo Cristo Doveva Soffrire. Convertitevi dunque e Cambiate Vita, perché Siano Cancellati i vostri peccati e così Possano Giungere i Tempi della Consolazione da Parte del Signore ed Egli Mandi Colui Che vi Aveva Destinato Come Cristo, cioè Gesù. Bisogna Che il Cielo Lo Accolga Fino ai Tempi della Ricostituzione di Tutte le Cose, delle Quali Dio Ha Parlato per bocca dei Suoi Santi Profeti fin dall’Antichità. Mosè infatti disse: “Il Signore vostro Dio Farà Sorgere per voi, dai vostri fratelli, un Profeta come me; voi Lo Ascolterete in Tutto Quello Che Egli Vi Dirà. E Avverrà: chiunque non Ascolterà Quel Profeta, sarà Estirpato di mezzo al popolo”. E tutti i Profeti, a Cominciare da Samuèle e da Quanti Parlarono in seguito, Annunciarono anch’Essi Questi Giorni. Voi siete i Figli dei Profeti e dell’Alleanza Che Dio Stabilì con i vostri padri, quando Disse ad Abramo: “Nella tua Discendenza Saranno Benedette tutte le Nazioni della Terra”. Dio, dopo Aver Risuscitato il Suo Servo, L’Ha Mandato prima di tutto a voi per Portarvi la Benedizione, perché ciascuno di voi si allontani dalle sue iniquità. Parola di Dio.

Dal Salmo 8

O Signore, Signore nostro, Quanto E’ Mirabile il Tuo Nome su Tutta la Terra! Che Cosa E’ mai l’Uomo perché di Lui Ti Ricordi, il Figlio dell’Uomo, perché Te Ne Curi? Davvero L’Hai Fatto poco meno di un dio, di Gloria e di Onore Lo Hai Coronato.   Gli Hai Dato Potere sulle Opere delle Tue Mani, Tutto Hai Posto Sotto i Suoi Piedi.   Tutte le Greggi e gli Armenti e anche le Bestie della Campagna, gli Uccelli del Cielo e i Pesci del Mare, Ogni Essere Che Percorre le Vie dei Mari.

Canto al Santo Vangelo (Sal 118,24)

Alleluia, Alleluia. Questo E’ il Giorno Fatto dal Signore: Rallegriamoci ed Esultiamo.   Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Luca (Lc 24,35-48)

In Quel Tempo, i due Discepoli che erano Ritornati da Èmmaus Narravano Ciò Che Era Accaduto Lungo la Via e Come L’Avevano Riconosciuto nello Spezzare il Pane.    Mentre essi Parlavano di Queste Cose, Gesù in Persona Stette in Mezzo a loro e Disse: «Pace a voi!». Sconvolti e pieni di paura, Credevano di Vedere un fantasma. Ma Egli Disse loro: «Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro Cuore? Guardate le Mie Mani e i Miei Piedi: Sono Proprio Io! Toccatemi e Guardate; un fantasma non ha Carne e Ossa, Come Vedete Che Io Ho». Dicendo Questo, Mostrò loro le Mani e i Piedi.   Ma poiché per la Gioia non Credevano ancora ed erano pieni di stupore, disse: «Avete qui Qualche Cosa da Mangiare?». Gli Offrirono una Porzione di Pesce Arrostito; Egli lo Prese e lo Mangiò davanti a loro.   Poi Disse: «Sono Queste le Parole Che Io Vi Dissi Quando Ero ancora con voi: Bisogna Che Si Compiano Tutte le Cose Scritte Su di Me nella Legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi». Allora Aprì loro la Mente per Comprendere le Scritture e Disse loro: «Così Sta Scritto: il Cristo Patirà e Risorgerà dai morti il terzo Giorno, e nel Suo Nome Saranno Predicati a tutti i Popoli la Conversione e il Perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di Questo voi Siete Testimoni». Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Signore, Tu Ti Sei Risvegliato dalla morte, Hai Incontrato le donne e gli uomini Che Ti Erano Vicini. È a loro Che Hai Confidato il Lieto Messaggio Che Oltrepassa Largamente qualsiasi Esperienza Umana. Tu Sei Rimasto loro Fedele; poiché, da allora, il Tuo Messaggio non Si E’ più Spento, a dispetto di coloro che sono nel dubbio. Ti Preghiamo: Resta Vicino a noi, Ispiraci le Parole Giuste in Modo Che Possiamo Portare la nostra Testimonianza a coloro Che Incrociano il nostro Cammino.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply