Il Santo Vangelo del Giorno giovedì 09 agosto 2018 (2025) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

Dedicato alla Divina Sapienza. Per Grazia Ricevuta.
Immagine correlata

Più numerosi dei Capelli del Mio Capo sono coloro che Mi odiano senza ragione.   Sono potenti i nemici che Mi calunniano: quanto non Ho Rubato, lo Dovrei Restituire? Per Te Io Sopporto l’insulto e la vergogna Mi copre la Faccia; Sono un Estraneo per i Miei Fratelli, un forestiero per i Figli di Mia Madre. Poiché Mi Divora lo Zelo per la Tua Casa, ricadono Su di Me gli oltraggi di chi Ti insulta.   Ma Io Innalzo a Te la Mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza; per la Grandezza della Tua Bontà, RispondiMi, per la Fedeltà della Tua Salvezza, o Dio”. (Sal 69(68),5.8-10.14.)

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

Per la disarticolata e confusa Via della Vita, non pochi Fratelli han perduto – coi Valori, persino il Sano Timor di Dio, Che alle nostre Anime Serviva (e Serve) per Tornarsene Candidamente a Casa, dopo l’originaria Calata sulla Terra.  Ci preoccupiamo troppo di quanto accade quaggiù, perdendo di vista le Cose più importanti e tralasciando di Vivere in Purezza quel poco Tempo che rimane.  Sono accaduti cataclismi importanti – e sempre di peggiori ne accadranno, si son verificate e si verificano anomale ma indicative Realtà, e la Parola del Signore Era ed E’ Sempre la Stessa.  Ma allora, per Amore Verso il Padre: cosa attendiamo per cambiar di Rotta? Perché continuiamo a batterci il petto, se poi la causa dei nostri mali alberga proprio e solo in noi? Anche per il prossimo settembre un Qualcosa E’ Stato Detto, Così Come da Sempre la Madonna ci Invita alla lesta Conversione.  Il più triste aspetto della vicenda è che non si potrà più dire, a nostra discolpa, di non aver saputo! Nel frattempo, mentre tutti giocano a darsi un ruolo in Terra, noi siam qui in Attesa a Scriver del Cielo e del Signore, certi Che non Mancherà – il Giusto Re, di Premiare i Fedeli Figli Suoi, Donando il “Grande Abbraccio”. Sia Lodato Gesù Cristo.
Risultati immagini per immagini di Gesù
Opera Scritta dalla Divina Sapienza per gli Eletti degli Ultimi Tempi
(19 luglio 2010)
Eletti, Amici Cari, in Me C’E’ la Sorgente della Pace, C’E’ Quella della Gioia. Restate in Me ed Avrete Tutto!
Sposa Cara, riferisci al mondo le Mie Parole, Quelle Che ogni giorno ti Dico, Desidero che l’uomo capisca di essere da Me tanto Amato, capisca che lo Voglio Salvare e farlo Felice.
Mi dici: “Gesù, Dolce Amore, è meraviglioso capire che Tu, Che Sei il Creatore di ogni cosa, Tu, Che Sei il Signore dei signori, il Re dei re, Ami tanto l’uomo, tanto lo Ami, da Dare la Tua Vita per lui, tanto da Sopportare il peggiore Supplizio per lui. Non c’è Amore più grande che Dare la Vita per l’Amico. Dolce Amore, Santissimo Gesù, Tu, così Grande e Meraviglioso, Vuoi Dare al piccolo Essere Umano la Tua Meravigliosa Amicizia, Tu non Badi alla sua piccolezza ai suoi miseri Meriti. Tu Vuoi Donare, non Ti Stanchi di Farlo! In un solo giorno sono tanti i Doni Che Porgi, da non poterLi contare. Se l’uomo riceve un Dono da un Amico, subito si affretta a ricambiare con Gioia; noi, ingrati, riceviamo da Te, Amore, Tutto e non pensiamo, talora, neppure a Ringraziare. Dolce Gesù, Perdona l’ingratitudine umana, Perdona l’uomo che entrato ormai nel terzo millennio dalla Tua Prima Venuta ed ancora non ha compreso il Significato della Vita terrena, Che E’ Quello di Servire Te, Obbedire alle Tue Leggi, poi Vivere per AdorarTi, RingraziarTi, LodarTi. Dalla Terra già si dovrebbe alzare un canto d’Amore continuo per Te, il Tuo Santissimo Nome Dovrebbe Essere sulle labbra di ognuno con Amore e Timore, Inciso a Lettere di Fuoco in ogni Cuore. Gesù Adorato, Tu, Che tanto Ami, Sei così poco Amato! Tu Che Vuoi Donare la Tua Sublime Amicizia ad ogni uomo non Sei compreso. Tu, Dolce Amore, Sei proprio l’Incompreso. Mi Hai Detto negli Intimi Colloqui, mi Hai Detto: “Questo E’ il Tempo nel Quale Mi Farò Conoscere sempre più dal mondo”.
Questo mi Hai Detto Dolce Amore, Facendo Tremare il mio Cuore di grande Emozione. Ti Vuoi Far Conoscere sempre più dal mondo, ma esso vuole conoscere Te? Vuole lasciare la sua follia per aderire al Tuo Sublime Progetto d’Amore? Guardando ciò che avviene nel mondo in questo momento, capisco che pochi hanno compreso e cooperano. Tu mi Hai Detto: “Piccola Sposa, Questo E’ il Tempo della Realizzazione del Mio Progetto, Quello Fatto Sin dall’Inizio, proprio Questo E’ il Tempo”.  Vedo Che Ti Sei Fatto Guida e Maestro, vedo che non Cessi di Parlare all’uomo per Invitarlo alla Tua Festa. Dolce Amore, capisco bene la Tua Sublime Strategia, ma altrettanto mi è chiaro che gli uomini si sono fatti prendere dal più grande stordimento e non reagiscono, molti sono i passivi e pochi gli attivi. Talora penso: se così pochi aderiscono al Grande Invito, la Terra perderà gran parte dei Suoi abitanti, Resterà quasi deserta con pochi qua e là. Oggi gli spazi non bastano tanti sono gli uomini che abitano la Terra: l’uomo ha il grande problema dello spazio, che si è fatto sempre più ridotto per ogni individuo. Dopo la Purificazione, già in Atto, l’uomo, un solo uomo avrà per sé tanto spazio come quello che avevano per Sé Adamo ed Eva. Dolce Amore, Opera con Potenza in Modo che tutti si Convertano e la Terra Sia Bella, Armoniosa, Brulicante di gente Felice che Gode la Tua Sublime Presenza”.
Sposa Cara, certo che la Terra Deve Continuare la sua incisiva Purificazione che la Rinnoverà del tutto da cima a fondo, non temere non andrà ciò che deve restare, ma neppure resterà ciò che deve andare.
Mi dici: “Adorato Gesù, Opera con la Tua Infinita Sapienza, come Hai Fatto quando Hai Creato il Cielo e la Terra, resti Ciò Che E’ Bene che resti e vada ciò che deve andare. In questi Momenti unici e grandiosi Lascia che chi Ti Ama resti ben stretto al Tuo Cuore Meraviglioso e, sentendo il Suo Dolce Palpito, chiuda gli occhi come fa il Bimbo vicino alla Madre e non senta il fragore dello sconvolgimento che avviene nel cambiamento”.
Sposa Amata, Sposa Cara, chi è stretto al Mio Cuore Divino sarà come quel Bimbo che si assopisce Sereno vicino al Cuore della Madre ed al risveglio vedrà la Terra nuova, il Cielo nuovo, le Mie Meraviglie senza fine.
Mi dici: “Dolce Amore, si decidano tutti, subito ad accogliere Te, Gesù, nel Cuore e nella Mente, sia la nuova Era Felice per tutti gli uomini della Terra, nessuno escluso”.
Sposa Cara, Voglio che tutti abbiano la Possibilità di Salvarsi, ma occorre cogliere le Grazie Che Scendono come Fitta Pioggia. Resta nel Mio Cuore, Sposa Cara e Godine le Delizie d’Amore di Questo Nuovo Giorno.  Ti Amo. Vi Amo.
Gesù
La Mamma Parla agli Eletti
Figli Cari e tanto Amati, accettate con Pazienza la Volontà di Dio; nulla Avviene senza la Sua Volontà o la Sua Permissione. Vi Ho Detto Che Questo E’ Tempo di Prove e di Purificazione per voi e per tutti. Accogliete le Prove, qualunque cosa accada, sappiate che da Dio E’ Conosciuta; se Egli Dice: “No” nulla accade, diversamente Avviene. Figli Amati, non vi turbate per le Prove, ma Piegate il capo umili ed Invocate l’Aiuto di Dio, sempre Viene, Figli Amati, sempre Viene; il Cuore di Dio E’ Grande e Generoso, E’ un Oceano Infinito di Bontà e Dolcezza.
Mi dice la Mia Piccola: “Madre Cara, Madre tanto Amata, Aiutaci ad accogliere con Pazienza la Volontà o la Permissione di Dio. Spesso, il Cuore Si turba, perché l’uomo non è padrone assoluto dei suoi Sentimenti; Aiutaci, Dolce Madre, con Te tutto diventa più facile e piano”.
Figli Amati, vi Ho Preannunciato le Prove, vi Ho anche Detto Che la Fede va Provata come l’oro al crogiuolo, superata la Prova, Essa Diviene più Forte e Luminosa.
Voi dite: “Madre, non ci lasciare”. Ecco, Figli Cari, non vi Lascio, ma sempre vi Sto Accanto, come la Madre Che Veglia sulla Culla del proprio Figlio. Vi Amo, capiteLo, vi Amo, Immensamente. Il Mio Desiderio E’ Quello di Aiutarvi nel Cammino Verso la Santità, vi Prendo per mano e vi Conduco. Voi volete lasciarvi Aiutare, vi Affidate a Me Come i Bimbi alla Madre Che li Ama?
Mi dice la Mia Piccola: “Madre Cara, quando siamo turbati nel Cuore e nella Mente, Accarezza il nostro piccolo Cuore, Illumina la nostra Mente con la Tua Luce. Se Questo Tu Farai, nessuna tempesta ci sembrerà troppo dura da sopportare”.
Figli Amati, le Tempeste non mancheranno, se però avete messo Dio al Primo Posto nella vostra Vita, se Questo avete fatto, siete nelle condizioni di quei Discepoli Che Si Trovarono in mezzo ad una grande Tempesta: le Acque spumeggiavano, il Vento si alzava sempre più, sembrava che la barca si rovesciasse. Gesù, però, Era Presente e Riposava: poteva Quella Barca rovesciarsi?
Mi dice la Mia Piccola: “No, certo; con Gesù sulla Barca non c’era alcun pericolo di rovina”.
Figli Amati, se voi avete messo Gesù al Primo Posto nella vostra Vita, Egli E’ con voi, potete superare ogni Bufera anche la più terribile con Lui.
Mi dice la Mia Piccola: “Madre Cara, Gesù E’ al Primo Posto nel nostro Pensiero, nel nostro Sentimento, Insieme a Lui Ci Sei Tu, Dolce Tesoro”.
Figli Amati, le vostre parole Mi ricolmano di Gioia Vera. Aiutate i Fratelli che avete vicino, Aiutateli a decidersi per Dio subito, subito, subito! Sono con voi in Questa vostra Missione, Sono con voi. Preghiamo Insieme, Ringraziamo Insieme. Adoriamo, Adoriamo, Adoriamo! Vedrete che Pioggia di Grazie Scenderà dal Cielo. Chi Le coglie si Salva. Vi Amo tutti. Ti Amo, Angelo Mio.
Maria Santissima
 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

Preghiera del Mattino
Questa Mattina Ti Ringrazio, Signore, per il Dono della Vita, perché ogni Giorno Nuovo mi Permette di Ricominciare, di Rimediare agli errori commessi, di Ripartire alla Ricerca del Bene Che Tu Vuoi che io faccia. Fa’ Che Oggi mi Rivolga a Te in modo che, alla Fine della Giornata, possa dire di avere davvero, per Grazia Tua, Sentito la Tua Voce e Risposto alla Tua Chiamata. Amen.
Dal Libro del Profeta Osèa (Os 2,16b.17b.21-22)
Così Dice il Signore: «Ecco, la Condurrò nel Deserto e Parlerò al suo Cuore. Là Mi Risponderà Come nei Giorni della sua Giovinezza, Come quando Uscì dal Paese d’Egitto. Ti Farò Mia Sposa per Sempre, ti Farò Mia Sposa nella Giustizia e nel Diritto, nell’Amore e nella Benevolenza, ti Farò Mia Sposa nella Fedeltà e tu Conoscerai il Signore».  Parola di Dio.
Salmo 44
Ecco lo Sposo: andate Incontro a Cristo Signore. Ascolta, Figlia, Guarda, Porgi l’Orecchio: Dimentica il Tuo Popolo e la Casa di Tuo Padre; il Re E’ Invaghito della Tua Bellezza. È Lui il Tuo Signore: RendiGli Omaggio.  Entra la Figlia del Re: E’ Tutta Splendore, Tessuto d’Oro è il Suo Vestito. È Condotta al Re in Broccati Preziosi; dietro a Lei le Vergini, Sue Compagne, a Te sono Presentate. Condotte in Gioia ed Esultanza, sono Presentate nel Palazzo del Re. Ai Tuoi Padri Succederanno i Tuoi Figli; li Farai Principi di Tutta la Terra.
Canto al Santo Vangelo
Alleluia, Alleluia. Vieni, Sposa di Cristo, Ricevi la Corona, Che il Signore Ti Ha Preparato per la Vita Eterna. Alleluia.
Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 25,1-13)
In Quel Tempo, Gesù Disse ai Suoi Discepoli Questa Parabola: “Il Regno dei Cieli Sarà simile a dieci Vergini che presero le loro Lampade e uscirono Incontro allo Sposo. Cinque di esse erano stolte e cinque Sagge; le stolte presero le loro Lampade, ma non presero con sé Olio; le Sagge invece, insieme alle loro Lampade, presero anche l’Olio in piccoli vasi. Poiché lo Sposo Tardava, si Assopirono tutte e si Addormentarono. A Mezzanotte si Alzò un Grido: “Ecco lo Sposo! AndateGli Incontro!”. Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. Le stolte dissero alle sagge: “Dateci un po’ del vostro Olio, perché le nostre Lampade si spengono”. Le Sagge risposero: “No, perché non Venga a Mancare a noi e a voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene”.  Ora, mentre quelle andavano a comprare l’Olio, Arrivò lo Sposo e le Vergini che erano Pronte Entrarono con Lui alle Nozze, e la Porta fu Chiusa. Più tardi arrivarono anche le altre Vergini e incominciarono a dire: “Signore, Signore, Aprici!”. Ma Egli Rispose: “In Verità Io vi Dico: non vi Conosco”. Vegliate dunque, perché non Sapete né il Giorno né l’Ora”.  Parola del Signore.
Preghiera della Sera
Perché, Signore, molti di noi, Cresciuti nella Vera Fede fin dall’infanzia, l’Abbandonano all’avvicinarsi dell’età adulta o diventano ad Essa indifferenti, mentre invece altri, cresciuti senza Contatto alcuno con Te, ConoscendoTi poco o nulla, si Danno Completamente a Te fin dalla prima volta che ti Manifesti a loro? Anch’io, come sono stato poco sensibile nei Tuoi Confronti! Eppure Tu Sei in me dal Battesimo! Apri i miei occhi Ora, Signore, al Mistero della Tua Presenza in me e io Cercherò di non Lasciare che il mio sguardo si smarrisca di nuovo.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply