Il Santo Vangelo del Giorno giovedì 11 gennaio 2018 (2025) A.D. – ManifestaTi nuovamente in Terra, Signore Gesù!

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Gio 1,1 e 14). 

  

 

 

 

 

 

 

 Risultati immagini per gif Corone Reali animate

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, Certo è che il demonio ha agito in maniera subdola e costante, facendo apparir normale ciò che tal non era affatto, come costantemente spiega il Santo Vangelo del Giorno. Infatti, l’umana onnipotenza delirante – con l’incredulità e la diffidenza, hanno edificato quell’antiCristico muro di grande tiepidume che quaggiù ci attanaglia, favorendo la diabolica strategia che ha allontanato dall’Originario Concetto di Straordinarietà di Dio; ma è proprio al Padre e al Figlio che noi dobbiamo Assolutamente e sol Guardare, onde evitar di cadere nelle ulteriori trappole per l’Anima. Utilissimo tornerebbe il disaminare attentamente i 7 vizi capitali – oggi riportati, compenetrandoci nella profondità del Messaggio Inviatoci, e capire che tutto il male del mondo – fisico e mentale, ha un solo nome, a prescindere dalle posizioni dell’umano potere ripartito  tra gli stolti apparati della Terra. “Tutto passa”, Disse Gesù, “ma Solo le Mie Parole non Passeranno!”. Buona e Santa giornata a tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I 7 Vizi capitali

(quel che normale certo non è)

 

 

 

 

1) Superbia

Il superbo ostenta sicurezza e cultura e sminuisce i meriti altrui. La sua posizione psicologica è però più complessa: non sempre è realmente convinto di possedere tutte le qualità che lui stesso si attribuisce. Teme delusioni e insuccessi perché rivelerebbero la triste verità che egli stesso sospetta, quella di essere in realtà un mediocre, un normodotato, di rientrare nella media.

2) Accidia

Indolenza, indifferenza: l’accidioso indugia voluttuosamente nell’ozio e nell’errore. Sa quali siano i suoi impegni, ma pur di non assolverli, ne ridimensiona la portata, autoconvincendosi che si tratti di piccolezze e che rimandarle non comporti conseguenze gravi.

3) Lussuria

La lussuria non è la semplice dedizione ai piaceri sensuali. Lussurioso è soprattutto chi si lascia rapire e cullare continuamente dalla fantasie sensuali. La lussuria diventa un vizio quando il costante volgersi del pensiero al desiderio impedisce il normale svolgimento delle incombenze quotidiane.

4) Ira

L’ira non è l’occasionale esplosione di rabbia: diventa un vizio in presenza di un’estrema suscettibilità che fa sì che anche la più trascurabile delle inezie sia capace di scatenare una furia selvaggia.

5) Gola

Il peccato di gola non è la mera ingordigia o la smodata consumazione di cibo, ma il lusso alimentare, la predilezione per la cucina raffinata, la propensione a cibarsi esclusivamente di pietanze  pregiate e costose.

6) Invidia

Per l’invidioso, la felicità altrui è fonte di personale frustrazione. Sminuisce i successi degli altri, attribuendoli alla fortuna o al caso, oppure sostenendo siano il frutto di ingiustizia.

7) Avarizia

Estremo contenimento delle spese non perché lo imponga la necessità, ma per il gusto di risparmiare fine a se stesso. L’avaro si sente un virtuoso e si descrive con aggettivi delicati ed equilibrati: prudente, attento, oculato, parco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggio di Gesù Cristo

(a Padre Melvin Doucette – 15 luglio 2009 – 17:39)

Io vi Donerò le Grazie di Cui avete Bisogno

 

 

 

Ecco il Messaggio di Nostro Signore: “Il Mio grande Apostolo Paolo Ha molto Sofferto nel corso dei Suoi spostamenti attraverso la Terra, nella sua epoca. Gli  succedeva spesso d’essere battuto, espulso da una città, maledetto e calunniato. Un giorno che si trovava nel Tempio di Gerusalemme, la gente si mise a gridargli  degli insulti e, trascinatolo fuori del Tempio, voleva picchiarlo ed ucciderlo. I soldati intervennero per  sottrarlo alla folla e procedettero al suo arresto. Egli passò anni in prigione, e non aveva fatto nulla di male. Alla fine, fu decapitato a Roma. Fratelli e Sorelle Miei, non temete coloro che possono uccidere il Corpo, ma temete piuttosto Coloro Che Possono Condannare il vostro Corpo e la vostra Anima all’inferno. Riponete quindi il vostro Cuore in Me, vostro Salvatore, e seguiteMi nei Giorni Buoni Come in Quelli tristi. Io vi Darò le Grazie di Cui avete Bisogno”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

 
 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 
 
 
 
 
 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Vangelo

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Come Dice lo Spirito Santo in un Salmo: “Ascoltate Oggi la Sua Voce: Non Indurite il Cuore…”. L’Oggi E’ Unico, l’Oggi E’ nel Cuore dell’Eternità, Come E’ Detto: di Eternità in Eternità, cioè dall’Eternità Passata all’Eternità Futura. Signore, Tu Sei Tutto in quest’Oggi e io Voglio Rispondere: “Presente”, di un’Intensa Presenza alla Tua Presenza. Poiché Tu Solo Sei davvero Presente e Mi Chiami a Raggiungerti Intensamente in Questo Oggi Unico.

Dal Primo Libro di Samuele (1 Sam 4,1-11)

La Parola di Samuele Si Rivolse a tutto Israele. In Quei Giorni i Filistei si radunarono per combattere contro Israele. Allora Israele scese in campo a dar battaglia ai Filistei. Essi si accamparono presso Eben-Ezer mentre i Filistei s’erano accampati in Afèk. I Filistei si schierarono per attaccare Israele e la battaglia divampò, ma Israele ebbe la peggio di fronte ai Filistei e caddero sul campo, delle loro schiere, circa quattromila uomini. Quando il popolo fu rientrato nell’accampamento, gli Anziani d’Israele si chiesero: “Perché ci Ha Percossi Oggi il Signore di fronte ai Filistei? Andiamo a prenderci l’Arca del Signore a Silo, perché Venga in Mezzo a noi e ci Liberi dalle mani dei nostri nemici“. Il popolo mandò subito a Silo a prelevare l’Arca del Dio degli Eserciti Che Siede sui Cherubini: c’Erano con l’Arca di Dio i due Figli di Eli, Cofni e Pìncas. Non appena l’Arca del Signore Giunse all’accampamento, gli Israeliti elevarono un urlo così forte che ne tremò la Terra. Anche i Filistei udirono l’eco di quell’urlo e dissero: “Che Significa il Risuonare di quest’Urlo così Forte nell’accampamento degli Ebrei?“. Poi vennero a sapere che Era Arrivata nel loro campo l’Arca del Signore. I Filistei Ne ebbero timore e si dicevano: “È Venuto il loro Dio nel loro Campo!“, ed esclamavano: “Guai a noi, perché non è stato così né ieri né prima. Guai a noi! Chi ci Libererà dalle Mani di Queste Divinità Così Potenti? Queste Divinità Hanno Colpito con ogni piaga l’Egitto nel Deserto. Risvegliate il Coraggio e siate uomini, o Filistei, altrimenti sarete schiavi degli Ebrei, come essi sono stati vostri schiavi. Siate uomini dunque e combattete!“. Quindi i Filistei attaccarono battaglia, Israele fu sconfitto e ciascuno fu costretto a fuggire nella sua tenda. La strage fu molto grande: dalla parte d’Israele caddero tremila fanti. In più l’Arca di Dio Fu Presa e i due Figli di Eli, Cofni e Pìncas, morirono.

Salmo 43

Signore, ci Hai Respinti e Coperti di vergogna, e più non Esci con le nostre schiere.  Ci Hai Fatto Fuggire di fronte agli avversari e quelli che ci odiano ci hanno depredato. Hai Fatto di noi il disprezzo dei nostri vicini, lo scherno e la derisione di chi ci sta intorno. Ci Hai Resi la favola delle genti, su di noi i popoli scuotono il capo. Svégliati! Perché Dormi, Signore? Déstati, non Respingerci per sempre! Perché Nascondi il Tuo Volto, Dimentichi la nostra miseria e oppressione?

Canto al Santo Vangelo (cf. Mt 4,23)

Alleluia, Alleluia. Gesù Annunciava il Vangelo del Regno e Guariva ogni sorta di malattie e infermità nel Popolo. Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo Marco (Mc 1,40-45)

In Quel Tempo, Venne a Gesù un lebbroso, Che Lo Supplicava in Ginocchio e Gli Diceva: “Se Vuoi, Puoi Purificarmi!”. Ne Ebbe Compassione, Stese la Mano, Lo Toccò e Gli Disse: “Lo Voglio, sii Purificato!”. E subito la lebbra Scomparve da lui ed egli Fu Purificato. E, Ammonendolo Severamente, Lo Cacciò via subito e Gli Disse: “Guarda di non Dire Niente a nessuno; Va’, invece, a Mostrarti al Sacerdote e Offri per la tua Purificazione Quello Che Mosè ha Prescritto, Come Testimonianza per loro”. Ma quello si allontanò e si mise a Proclamare e a Divulgare il Fatto, tanto che Gesù non Poteva più Entrare Pubblicamente in una Città, ma Rimaneva Fuori, in Luoghi Deserti; e Venivano a Lui da Ogni Parte.   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Signore, Ti Offro l’Oggi Che Tu Mi Hai Concesso di Vivere. Ti Chiedo Perdono di essermi così spesso Allontanato dalla Tua Presenza, di avere dato tanta Importanza a Quello Che Succede, di avere preferito l’effimero all’Eterno. Concedimi di Considerare Ogni Giorno Come se Fosse l’Ultimo, di Vivere Ogni Eucaristia Come se Fosse l’Ultima e Ogni Occasione di Parlare di Te, di Dire il Tuo Amore, Come se Fosse l’Ultima, per me e per chi mi Ascolta. La Tua Carità E’ Tutta in Questo Presente; che io non Rimandi mai l’Amore al Domani.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate turibolo

 

 
 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply