Il Santo Vangelo del Giorno giovedì 12 aprile 2018 (2025) A.D. – Nel Nome di Dio Padre Onnipotente: ManifestaTi Nuovamente in Terra, o Cristo Gesù!

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

L'immagine può contenere: pianta, fiore, notte, spazio all'aperto e natura

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, nessuno scritto, nessun Profeta della storia, nessuna espressione del magistero delle Chiese, potranno spiegare l’Immensità dell’Agnello Incarnato, l’Unto Diletto del Signore. Della Sua Vita Terrena non è stato riportato molto, sorvolando artatamente su Quanto ci Avrebbe Fatti Sentire più Uniti a Lui….ed in Lui. Egli non E’ come tutti i governanti della terra, ci Ama Davvero, e Come il Buon Pastore Richiama le Sue Pecorelle al Santo e Celeste Ovile anche Mediante i Messaggi, Che dobbiamo attentamente scrutare persino negli Aspetti meno evidenti. Così Come Rivelato dalla Divina Sapienza, quel che noi vediamo cambierà radicalmente, così come mutano ora e stranamente le stagioni, disarticolando le stolte previsioni degli uomini, fin troppo convinti di poter bastare a loro stessi. Pieghiamo le ginocchia – quindi, rinunciando all’umano falso potere e invitando il Messia a Prendersi ancora Cura di noi e dei nostri affanni, che non mancheranno d’aumentare a breve, tra l’incredulità generale e con l’avvicinarsi dei Tempi Nuovi, Come Sentono già i Cuori in Ascolto. 69 Anni fa – in Roma, località tre Fontane, la Vergine della Rivelazione Mostrò di Sé a Bruno Cornacchiola, gettandolo giù dal “cavallo dell’io” (ch’è l’orgoglio), Convertendolo al Cristianesimo e Facendo poi di Quell’Uomo uno Straordinario Discepolo della Verità Celeste. Anche per Ciò, poiché la Fase ultima del mondo attuale ebbe a significarsi proprio in Quel Santo Luogo dal 24 dicembre 1992, Dedichiamo l’odierno Santo Vangelo alla Meravigliosa Madre di Gesù – la Dolce e Tenera Maria, Ch’E’ da Sempre anche Mamma nostra. Onore alla Stella del Cielo e alla Divina Creatura Che, tra il Popolo dei Fratelli Maggiori in Roma, Manifesterà la Gloria di Dio Padre Onnipotente. Buona Giornata a tutti, nella Grazia del Signore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Opera Scritta dalla Divina Sapienza per gli Eletti degli Ultimi Tempi

Racchiudetevi in Me, ogni Ricchezza Qui troverete

(01 dicembre 1992)

 

 

 

 

 

Figli Amatissimi, anche oggi vi Chiedo di continuare ad Abbandonarvi a Me, come un Vento propizio manda avanti la barca a vela così Desidero che Mi Consideriate per la vostra Vita. Io Sono il vostro Soffio Vitale Che spinge avanti la vostra Esistenza fisica e Spirituale. Voi siete i Miei Dolci Angeli tanto preziosi al Mio Cuore, non Voglio che in voi ci sia alcuna preoccupazione né per le cose contingenti né per quelle future, Io Sono l’Arbitro di ogni cosa e tutto Ciò che vi accade è guidato dalla Mia Mano Sapiente, nulla avviene a caso. Vi Conduco per mano, guido i vostri pensieri, li ispiro, vi Aiuto a vincere quelli che a Me arrecherebbero dispiacere per essere sempre conformi al Mio Volere. Oggi il vostro Gesù vi vuole esortare a Vivere di Abbandono totale alla Sua Volontà; Io, Gesù, Fratello vostro, Padre Amoroso, Spirito d’Amore, Voglio tutte per Me le Mie Dolci Creature, perché solo in tal modo la Mia Mano Può Continuare a Plasmarvi; solo quando voi siete liberi da eccessive preoccupazioni, potete porre i vostri pensieri, tutti i vostri pensieri al Servizio della Mia Causa. Siate lieti in ogni momento, Esulti il vostro Cuore nella Gioia sublime di appartenere a Cristo. Siete Segnati col Mio Segno inconfondibile, appartenete alla Mia Famiglia ed Io Mi Servo di voi per attuare il Mio Meraviglioso e Grandioso Progetto d’Amore per tutta l’Umanità. Non sentitevi troppo piccoli come Bimbi davanti ad un Compito di tale Levatura, non è così, la Mia Azione su di voi, Opera continuamente dei Mutamenti radicali: l’uomo di carne diviene sempre di più Creatura di Luce; si spoglia piano piano di tutte le sue debolezze per Ardere come una Lampada sempre accesa d’Amore profondo sempre più Intenso per Me e per i Fratelli. Questa E’ essenzialmente l’Opera Mia su di voi; non è certo facile all’uomo d’oggi, immerso in questa realtà tenebrosa distaccarsi dal mondo di fango, lasciare gli allettamenti di ogni genere e offrirsi come Lampada Ardente al proprio Dio Che non vede, non tocca, non sente con le orecchie del corpo. Io Vedo ogni piega del vostro Cuore, Conosco ogni pensiero della vostra mente; in alcuni momenti voi siete tentati di chiederMi: “Perché Gesù, Tu Che Sei Tutta la nostra Vita, non Ti Rendi Visibile, Percepibile ai Sensi, non ci Parli con Voce umana?” Io, Gesù vi Rispondo: ci Sono molti Motivi, alcuni di Questi non Potrei mai Spiegarveli in maniera ben comprensibile ad una mente piccola come la vostra; sapete, la Mia Realtà Trascende Infinitamente la vostra; ma Posso Dirvi Che tutti Mi vedranno tra breve, tutti, voi per primi: per voi sarà un Infinito Tripudio, per gli altri un’Infinita angoscia. Apparirò ben Visibile a tutti, gli occhi contempleranno il Mio Volto. Voglio la vostra completa Felicità, Amici, Converserò con voi, Cenerò con voi, Vivrò visibilmente Accanto a voi; Tutto Accadrà improvvisamente, inaspettatamente al Momento da Me ritenuto Quello Giusto. AspettateMi Fiduciosi, dolci Angeli, ServiteMi nel Nascondimento e nell’Obbedienza più completa. La Mamma Santissima vi Ha Insegnato la Sublime Preghiera di Abbandono alla Volontà del vostro Dio: RecitateLa continuamente, ViveteLa nel quotidiano. Ricordate che la vostra Volontà è sempre dotata di massima libertà, OffriteMela continuamente affinché mai alcuna azione piccola o grande esuli dal Mio Volere; allora, Figli, allora sarete Felicissimi, sì, Ripeto sarete Felicissimi. Questo Termine ‘Felicità’ E’ Stato bandito dal vocabolario del mondo, l’uomo non Lo conosce più. Alcuni Figli non riescono a Credere che sia ancora possibile su questa Terra essere traboccanti di Felicità; questa diffidenza in loro è ben fondata; certo, bisogna vedere su cosa fondano essi il loro gaudio. Se su cose terrene, su ricchezze materiali, su vanagloria, su onori e scalate sociali, hanno ben ragione di dubitare. Costoro hanno bandito Me dalla loro Vita, L’hanno riempita di vanità a tal punto da scordarsi del proprio Creatore; la mente è satura di nullità, non resta libero neppure un minimo spazio. Ecco perché Chiedo a voi, dolci Angeli, di fare tabula rasa in voi di tutto ciò che non è Dio; ogni minimo spazio del vostro pensiero deve essere occupato da Me: solo Io Posso Riempirvi di Vera Ricchezza, perché Tutto E’ in Me. Questo i sopracitati diffidenti non L’hanno ancora capito. Io Rispondo ai Miei amati figli, Io Dio, Creatore di Tutte le Cose Che Esistono nell’Universo: Esiste la Grande Felicità, Esiste anche sulla Terra che voi calpestate, nel corpo nel quale siete racchiusi, Si Esiste; ma perché possa Essere Gustata, ogni Creatura umana deve ben capire l’importanza di racchiudersi in Me, Vivere per Me, tendere sempre a Me, con tutte le Energie anelare a Me, col Cuore, con la Mente, con la Volontà. Io Sono la Sorgente di ogni Ricchezza, fuori di Me nulla esiste che possa soddisfare; tutt’altro: fuori dalla Mia Sfera, c’è il dominio di satana che abbatte, distrugge, annienta ogni valore. Sappiate Figli che nella storia prosegue l’eterna battaglia tra il Bene Che Sono Io e il male che proviene dal maligno; voi vi trovate in mezzo, forniti delle Energie Necessarie ad affrontare ogni giorno la Grande Battaglia. Avete la Capacità di Discernimento Che Diviene sempre più acuta a mano a mano che vi immergete nella Mia Luce, avete la Volontà libera. Non siete delle povere pedine abbandonate a voi stessi, come alcuni stolti pensano: in questa terribile Battaglia voi potete schierarvi dalla Mia parte o da quella del Mio avversario. In ogni attimo della vostra Vita voi fate una simile Scelta. Ecco perché Io vi Dico: non dormite, non lasciatevi cogliere dal torpore; il torpore è l’azione malefica del dragone che agisce con arte sottile e malvagità infinita. Si serve della debolezza insita nell’uomo per aggredirlo e distruggerlo. Gioca soprattutto sulla sua naturale pigrizia per annebbiare la mente ed avvelenare il Cuore. Vedete, Figli Diletti, Dolci Angeli, come le Chiese Sono vuote, mentre gli spettacoli televisivi sono seguiti da milioni di individui; pensate che questo sia frutto del caso? No, nulla avviene a caso. Anche in questa situazione, c’è l’azione pressante del maligno che gioca sulla ignavia propria degli esseri umani; egli sa benissimo che la Creatura Ben Nutrita resiste bene alle sue tentazioni malefiche, quindi l’allontana da ogni Fonte Vitale; la Sorgente di ogni Grazia E’ la Santissima Eucarestia perché Io, Vivo e Vero, Entro nel Corpo umano per Vivificarlo, Nutrirlo, Renderlo atto a resistere alle terribili tentazioni del mondo. Il primo e maggiore obiettivo che si è proposto di raggiungere il maligno è proprio questo: distogliere i Figli dall’Unione col Proprio Creatore; quando essi perdono Energie la sua azione diviene più incisiva, sempre più intensa fino a riuscire a ghermirsene in massa una grande quantità. Amati Figli, voi siete Miei, siete Perle Preziose racchiuse nello Scrigno del Mio Cuore, non rattristatevi, continuate nella vostra Azione di Luce ai Fratelli più piccoli, più deboli: Io Sono Dio e Interverrò con adeguata Energia per sventare il piano di rovina del maligno. Voi, Diletti, siete i Miei Collaboratori, non sentitevi mai troppo piccoli per un Compito così Importante; siete sì Figli, ma tenuti per Mano dal vostro Papà: Io vi Do Energie, le Mie Energie per superare ogni ostacolo, vi Accarezzo Dolcemente per Darvi Coraggio, vi Avvolgo col Mio Infinito Amore per Proteggervi da ogni insidia malefica. Andate, Amati, la Mia Mano vi Benedice. Gesù

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Mamma Parla ai Figli Amati

(01 dicembre 1992)

 

 

 

 

Dolci piccoli Miei, lasciatevi fasciare del Mio Amore Immenso, Abbandonatevi sul Mio Cuore Materno e siate pieni di Gioia perché si avvicinano per voi Momenti Grandiosi; non lasciatevi mai prendere dall’Emozione: dove c’è la Mamma c’è la Felicità, Quella alla Quale ogni Vivente Aspira e che difficilmente si può raggiungere sulla Terra. Ebbene, Amati, voglio prepararvi alle grandi Gioie, vi Porto a Gesù, al vostro ‘Grandissimo Amore’ al Quale da tempo Anelate. Questi sono Momenti speciali nei quali avverranno Cose Tutte Particolari. Rimanete sempre profondamente Uniti a Noi con la Mente, col Cuore, con la Volontà; Gusterete, ancora Vivi, nuove Gioie: Sono Quelle del Cielo Che vi introdurranno gradualmente a Godere la Gioia Sublime di Essere figli di Dio. Credete con tutto il Cuore, Offrite sempre tutti voi stessi al vostro Signore, siate i Suoi Paladini in ogni istante della vostra Vita; una nuova Alba Si Aprirà per voi un’Alba Luminosa, sempre più Luminosa: siate Felici, Miei piccoli Angeli. L’attesa vi sarà meno difficoltosa se seguirete i Miei Consigli. Sapete che le Grandi Promesse Stanno per Avverarsi: siete ansiosi di vedere, di Sentire, di Vivere nella Nuova Realtà. Ebbene, Io, la Mamma vi Dico che la Nuova Realtà E’ Imminente; vi Invito solo alla Gioia, alla Speranza certa, alla Fede salda e inalterabile. Vedrete Grandi Segni nel Cielo: Sono Doni per voi, per i piccoli pieni di Fede, Sono Liete Notizie per voi, Dolci Angeli e incitamento a proseguire sulla Via dell’Amore a Dio ed ai Fratelli. Chi Crede Gusterà la Gioia di vedere con gli occhi sensibili Ciò in Cui ha Creduto. Gustate Quanto E’ Buono il vostro Gesù, AmateLo e siateGli Riconoscenti. Egli È La Dolcezza, È La Fonte della Dolcezza: ogni giorno vi Offrirà Qualcosa di bello; sì, Figli, Amatevi tra Fratelli e scambiatevi i Doni e le Gioie più pure, in Attesa del Re Che vi Porta gli Infiniti Suoi Doni; Cantate con Gioia l’Inno Grandioso d’Amore Che Lega la Creatura al Suo Creatore: Egli Viene, sì, Viene! Non conosco il Giorno e l’Ora ma Viene per la vostra Grande Gioia, Viene da voi, ora E’ Vicino, tanto Vicino. PorgeteGli le vostre Carezze più Affettuose, diteGli le Parole più Amorose; così i Figli si Preparano ad Incontrare il Fratello, il Padre Che Viene, Che Scende tra di loro, per loro; sì, per i Fedeli Amici, per i Dolci Fiori del Suo Cuore. Figli Preghiamo insieme, Innalziamo il nostro pensiero a Dio per GlorificarLo, BenedirLo, AdorarLo in ogni momento: “Gesù, Amatissimo Re, Benedetto Sia in ogni momento il Tuo Santissimo Nome! Noi Ti Adoriamo, Offriamo a Te tutti noi stessi. Chiedici Tutto Ciò Che Vuoi: noi vogliamo solo Ciò Che Tu Desideri. ServiTi di noi per i Tuoi Piani; Prendici per Mano e non Lasciarci mai più“. Maria Santissima

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 
 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

La Tua Fretta, mio Dio, Questa Sovrabbondanza Che Tu non Puoi più Contenere! No, io non sono ancora Pronto, non sarò mai Pronto ad AccoglierTi, e ogni volta Che Tu Verrai io Ti dirò: “Signore, io non sono Degno di AccoglierTi, ma Di’ soltanto una Parola e io Sarò Salvato”. 

Dagli Atti degli Apostoli (At 5,27-33)

In quei giorni, le guardie condussero gli Apostoli e Li presentarono nel sinedrio; il sommo sacerdote cominciò a interrogarLi dicendo: “Vi avevamo espressamente ordinato di non Insegnare più nel Nome di Costui, ed ecco Voi Avete Riempito Gerusalemme della Vostra Dottrina e Volete far ricadere su di noi il Sangue di Quell’Uomo”. Rispose allora Pietro Insieme agli Apostoli: “Bisogna Obbedire a Dio piuttosto che agli uomini. Il Dio dei nostri padri Ha Risuscitato Gesù, Che voi avevate ucciso appendendoLo alla Croce. Dio Lo Ha Innalzato con la Sua Destra FacendoLo Capo e Salvatore, per Dare a Israele la Grazia della Conversione e il Perdono dei peccati. E di Questi Fatti Siamo Testimoni Noi e lo Spirito Santo, Che Dio Ha Dato a Coloro Che Si Sottomettono a Lui”. All’udire Queste Cose essi si irritarono e volevano metterLi a morte.

Dal Salmo 33

Benedirò il Signore in Ogni Tempo, sulla Mia Bocca Sempre la Sua Lode. Gustate e vedete Quanto E’ Buono il Signore; Beato l’Uomo Che in Lui Si Rifugia. Il Volto del Signore Contro i malfattori, per Cancellarne dalla Terra il ricordo. Gridano e il Signore Li Ascolta, Li Salva da tutte le Loro angosce. Il Signore E’ Vicino a Chi Ha il Cuore Ferito, Egli Salva gli Spiriti affranti. Molte sono le sventure del Giusto, ma Lo Libera da tutte il Signore. 

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Perché Mi Hai Veduto, Tommaso, tu hai Creduto; Beati quelli che non hanno Visto e hanno Creduto. Alleluia. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Giovanni (Gv 3,31-36)

In Quel Tempo, Gesù Disse a Nicodemo: «Colui Che Viene dall’Alto E’ al di Sopra di tutti; ma chi viene dalla Terra, appartiene alla Terra e parla della Terra. Chi Viene dal Cielo E’ al di Sopra di tutti. Egli Attesta Ciò Che Ha Visto e Udito, eppure nessuno accetta la Sua Testimonianza; chi però Ne accetta la Testimonianza, Certifica Che Dio E’ Veritiero. Infatti, Colui Che Dio Ha Mandato Proferisce le Parole di Dio e Dà lo Spirito Senza Misura. Il Padre Ama il Figlio e Gli Ha Dato in Mano Ogni Cosa. Chi Crede nel Figlio Ha la Vita Eterna; chi non Obbedisce al Figlio non vedrà la Vita, ma l’Ira di Dio Incombe su di lui».

Preghiera della Sera

La Mia Colomba Sta nelle Fenditure della Roccia: fammi Sentire la Tua Voce! Poiché la Tua Voce E’ Effusione dello Spirito. Maria, Che Vivi in Gesù, Colomba nelle Fenditure della Roccia Che ci Salva, Cuore Ferito d’Amore nelle Ferite della Roccia. Voce Soave Che Sgorga Come un’Acqua di Vita per Guarirci dall’amarezza del peccato. Maria, Avvolgimi nel Mistero di Cristo, Accoglimi nel Tuo Cuore in cui Riecheggiano le Parole dell’Angelo e Quelle del Tuo Canto di Ringraziamento, Nascondimi Dentro di Te, Mia Colomba, Amica Mia, Mia Bella.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply