Il Santo Vangelo del Giorno giovedì del Signore 30 luglio 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

 

 

Visualizza immagine di origine

 

 

 

 

Mai Dimenticando Che “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, per Intercessione del Cuore Immacolato di Maria, il Santo Vangelo del Giorno E’ Permanentemente Dedicato all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE ESSENZA CRISTO

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

A.N.A.Di.M.I. Onlus (@anadimionlus) | Twitter

 

 

 

 

Più numerosi dei Capelli del Mio Capo sono coloro che Mi odiano senza ragione.   Sono potenti i nemici che Mi calunniano: quanto non Ho Rubato lo Dovrei Restituire? Per Te Io Sopporto l’insulto e la vergogna Mi copre la Faccia; Sono un Estraneo per i Miei Fratelli, un Forestiero per i Figli di Mia Madre.  Poiché Mi Divora lo Zelo per la Tua Casa, ricadono Su di Me gli oltraggi di chi Ti insulta.   Ma Io Innalzo a Te la Mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza; per la Grandezza della Tua Bontà, RispondiMi, per la Fedeltà della Tua Salvezza, o Dio”. (Sal 69(68),5.8-10.14.)

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, considerando Che E’ Festa per il Cielo, prestiamo maggiore attenzione ai danni che il denaro provoca nell’Animo delle Creature della Terra, poiché il demonio s’è servito del suo stesso sterco sin dalla Fondazione della Ragione nel mondo, affascinandoci con le smanie d’arrivare chissà dove! Eppure, i cosiddetti “ricchi” di quaggiù muoiono come i Poveri, soffrendo parimenti le angosce della Vita, pur se in termini e condizioni fisiche diverse. Il Signore Gesù Cristo Ha Ben Chiarito Questo Passaggio dell’Umana Esistenza, Esortando tutti noi all’Osservanza dei Punti Salienti, mediante l’Umiltà, la Carità e l’Amore.   Non di rado, capita di interloquire coloro che – ritenendosi “baciati dalla fortuna”, negano il Sostegno al Prossimo loro, andandosi – così, ad infilare nella via della bramosia e dell’avarizia, che è poi quella del non ritorno. All’uopo, tornerà utile osservare i contenuti della esemplare Parabola del ricco epulone e di Lazzaro, che qui riportiamo, per una più Attenta e Profonda Riflessione. Un Sincero Abbraccio a tutti, nella Grazia dell’Eterno Giudice d’Ogni Cosa, Ch’E’ il Creatore.

 

 

 

………………………………………………………………………..

 

 

 

«C’era un uomo ricco, che era vestito di porpora e di bisso e tutti i giorni banchettava lautamente. Un Mendicante, di nome Lazzaro, Giaceva alla sua porta, Coperto di piaghe, Bramoso di sfamarsi di Quello Che Cadeva dalla mensa del ricco.   Perfino i cani venivano a leccare le Sue Piaghe.   Un Giorno il Povero morì e Fu portato dagli Angeli nel Seno di Abramo.   Morì anche il ricco e fu Sepolto.   Stando nell’inferno tra i tormenti, levò gli occhi e vide di lontano Abramo e Lazzaro Accanto a Lui.   Allora gridando disse: “Padre Abramo, Abbi Pietà di me e Manda Lazzaro a Intingere nell’Acqua la punta del dito e bagnarmi la lingua, perché Questa Fiamma mi tortura”.   Ma Abramo Rispose: “Figlio, ricordati Che hai Ricevuto i tuoi Beni durante la Vita e Lazzaro parimenti i suoi mali; ora invece lui E’ Consolato e tu sei in mezzo ai tormenti.   Per di più, tra Noi e voi E’ Stabilito un Grande Abisso: coloro che di Qui vogliono passare da voi non possono, né di costì si può Attraversare Fino a Noi”.  E quegli replicò: “Allora, Padre, Ti Prego di Mandarlo a casa di mio padre, perché ho cinque Fratelli.   Li Ammonisca, perché non vengano anch’essi in Questo Luogo di Tormento”.   Ma Abramo Rispose: “Hanno Mosè e i Profeti; ascoltino Loro”.   E lui: “No, Padre Abramo, ma se qualcuno dai Morti Andrà da loro, si ravvederanno”.   Abramo Rispose: “Se non ascoltano Mosè e i Profeti, neanche se uno Risuscitasse dai Morti saranno persuasi”».

 

 

 

 

 

Padre Pio Archives - Pagina 39 di 50 - GesuTiAma.it

 

 

 

 

I Fioretti di Padre Pio

 

 

“Il Digiuno del contadino”

 

 

 

 

 

A San Martino in Pensilis (Campobasso) Viveva un contadino che si chiamava Andrea Bacile. Questo contadino non metteva mai piede in Chiesa, né si accostava ai Sacramenti, perché si diceva ateo e non bisognoso di Religione.   Aveva moglie e Figli che Amava Sinceramente e a cui provvedeva con sollecitudine.   Con la moglie non andava sempre d’accordo.   Una sera litigò con lei in modo tale che la piantò in asso e, dopo avere preparato lui stesso la cena per sé e per i Figli, se ne andò imbronciato a letto.   Non aveva ancora spento la luce nella sua stanza da letto, quando all’improvviso Si Presentò davanti a lui Padre Pio in Persona.   Poiché Lo aveva visto in tante fotografie e immagini, non stentò a riconoscerLo e, senza scomporsi, Gli disse: «Padre, mi voglio Confessare».   E Padre Pio: «No!».   E poi Scomparve.   Bacile il Mattino dopo si Riconciliò con la moglie e poi volle andare a trovare Padre Pio, facendo la strada da San Martino in Pensilis a San Giovanni Rotondo a piedi e Digiuno.   Al Convento di San Giovanni giunse la Sera del terzo Giorno, sfinito e affamato, ma volle subito Confessarsi da Padre Pio, il Quale lo Accolse, lo Confessò, lo Assolse e poi, senza aver mai saputo niente di lui, gli Disse: «E ora va’ a Mangiare!».

 

 

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

 

 

Cristo di Dio, Benedici il Cibo Che ci apprestiamo a consumare, affinché Porti Frutto Salvifico ai Corpi e alle Anime delle Creature a Te Fedeli! Amen.

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio e il Suo Preziosissimo Sangue, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino del Cristo di Dio, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, i Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore Gesù,, Ti Ringrazio per l’Esempio Che Oggi  mi Offri:. Riempi anche me di Fervore, Fede e Forza d’Animo, perché a chi incontro Proclami la Buona Novella, a Parole e a Fatti, e perché Preghi con Convinzione per la Conversione del Mondo. Amen. 

Dal Libro del Profeta Geremia (Ger 18,1-6)

Questa Parola Fu Rivolta dal Signore a Geremìa: «Àlzati e scendi nella bottega del vasaio; là ti Farò Udire la Mia Parola».  Scesi nella bottega del vasaio, ed ecco, egli stava lavorando al Tornio. Ora, se si guastava il Vaso che stava modellando, come capita con la Creta in mano al vasaio, egli riprovava di nuovo e ne faceva un altro, come ai suoi occhi Pareva Giusto.   Allora mi fu Rivolta la Parola del Signore in Questi Termini: «Forse non potrei agire con voi, Casa d’Israele, come questo vasaio? Oracolo del Signore. Ecco, come l’Argilla è nelle mani del vasaio, così voi siete nelle Mie Mani, Casa d’Israele». Parola di Dio. 

Dal Salmo 145

Loda il Signore, Anima mia: Loderò il Signore finché ho Vita, Canterò Inni al mio Dio finché esisto.   Non confidate nei potenti, in un uomo che non può salvare.   Esala lo Spirito e Ritorna alla Terra: in Quel Giorno svaniscono tutti i suoi disegni.   Beato chi ha per Aiuto il Dio di Giacobbe: la sua Speranza E’ nel Signore suo Dio, Che Ha Fatto il Cielo e la Terra, il Mare e Quanto Contiene, Che Rimane Fedele per Sempre. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 13,47-53)

In Quel Tempo, Gesù Disse alla folla: «Il Regno dei Cieli E’ Simile anche a una Rete Gettata nel Mare, Che Raccoglie Ogni Genere di Pesci.   Quando E’ Piena, i pescatori La Tirano a Riva e poi, sedutisi, Raccolgono i Pesci Buoni nei Canestri e buttano via i cattivi.   Così Sarà alla Fine del Mondo.   Verranno gli Angeli e Separeranno i cattivi dai Buoni e li getteranno nella Fornace Ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.   Avete Capito Tutte Queste Cose?».  Gli risposero: «Sì».  Ed Egli Disse loro: «Per Questo ogni scriba Divenuto Discepolo del Regno dei Cieli E’ Simile a un Padrone di Casa Che Estrae dal Suo Tesoro Cose Nuove e Cose Antiche».  Terminate Queste Parabole, Gesù Partì di là. Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Viene la Sera e in Te mi Rifugio mio Signore.  Ti Chiedo Perdono per le mancanze commesse e se ho fatto Qualcosa di Buono che Lo Vedano Soltanto i Tuoi Occhi.   La Pace, Quella Che Solo Tu Puoi Dare, Sia Sempre con me e con il mondo intero.  Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

Come comportarsi in chiesa - Parrocchia di Bozzolo - Diocesi di ...

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo:

 

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE AMEN

Il settimanale di Padre Pio, "Se uno mi ama, osserverà la mia parola"