Il Santo Vangelo del Giorno giovedì di Avvento 20 dicembre 2018 (2025) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, dedichiamo l’intero mese di dicembre alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, perché Conceda il Perdono a Tutte le Anime Abbandonate in Purgatorio, Private della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi Figli di quaggiù. Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per GIF ANIMATE CROCE

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

Risultati immagini per immagini vintage barre separatrici

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, il mondo piange i suoi eroi, mentre dimentica di Rendere Omaggio al Creatore! La Terra e la Natura Stanno assumendo una posizione di difesa verso lo scempio generato dagli uomini, che han mancato di rispetto persino alla più minuscola forma di Vita, distruggendo ogni cosa.  Eppure, dovremmo considerare attentamente tutto ciò, perché potrebbe rivelarsi fatalmente irreversibile a breve anche per i nostri Figli.  Purtroppo, coloro che avrebbero dovuto condurre i Popoli hanno fallito chiaramente l’obiettivo, mentre a noi spetta – ora, di Pregare la Misericordia dell’Agnello Di Dio, affinché Voglia Riprendersi Questo sbandato Gregge, Portandolo a Pascolare nei Verdi Prati della Gioia Celeste e Cacciando dall’umano Animo le tristezze di questa ormai insensata Esistenza.  “Padre, Disse, Perdona loro, perché non sanno quello che fanno!”.   Un Fraterno Abbraccio, in Cristo.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

Novena di Natale

(Recitare dal 16 al 24 dicembre 2018)

 

5° Giorno – 20 dicembre 2018

 

 

 

 

 

Una Missione Altissima

Il Piano di Salvezza di Dio Si Incontra con la Volontà e la Collaborazione Umana di Due Creature: Maria e Giuseppe. Due Creature Meravigliose, Completamente Disponibili al Volere del Signore. Il Brano Evangelico ci Presenta l’Uomo Giusto e Timorato di Dio, Scelto ad una Missione Altissima: Fare sulla Terra le Veci del Padre Che E’ Nei Cieli. La Figura di Giuseppe ci Appare in Questo Passo Alta e Drammatica, Scolpita di Fede e Umiltà. Egli non Può ancora capire il Mistero di Dio, ma quando Ha la Certezza della Divina Volontà, Crede e Obbedisce.

Emmanuele: Dio con noi

«Ecco Come Avvenne la Nascita di Gesù Cristo: Sua Madre Maria, Essendo Promessa Sposa di Giuseppe, prima che Andassero a Vivere Insieme Si Trovò Incinta per Opera dello Spirito Santo. Giuseppe Suo Sposo, Che Era Giusto e non Voleva ripudiarLa, Decise di licenziarLa in segreto. Mentre però stava pensando a queste cose, ecco Che Gli Apparve in Sogno un Angelo del Signore e Gli Disse: “Giuseppe, Figlio di Davide, non Temere di Prendere con Te Maria, Tua Sposa, perché Quel Che E’ Generato in Lei Viene dallo Spirito Santo. Essa Partorirà Un Figlio e Tu Lo Chiamerai Gesù: Egli infatti Salverà il Suo Popolo dai suoi peccati”. Tutto Questo Avvenne perché Si Adempisse Ciò Che Era Stato Detto Dal Signore per Mezzo del Profeta: “Ecco, la Vergine Concepirà e Partorirà Un Figlio Che Sarà Chiamato Emmanuele”, Che Significa Dio con noi. DestatoSi dal Sonno, Giuseppe Fece Come Gli Aveva Ordinato l’Angelo del Signore e Prese con Sé la Sua Sposa» (Mt 1,18-24).

L’Obbedienza di Giuseppe

Di Fronte al Mistero Divino, Giuseppe Ha Saputo Mantenere il Contegno Giusto. Egli non Si Lascia Prendere da Umani Sentimenti. Non E’ in grado di Comprendere Ciò Che Vede in Maria e non Vuole Penetrare a Forza il Mistero; Si Ritira piuttosto in Disparte, con Timida e Rispettosa Venerazione, AbbandonandoSi al Volere di Dio e Lasciando a Lui Tutto il Resto. Giuseppe dunque Obbedisce alla Parola, La Mette in Pratica, DichiarandoSi con le Opere Strumento Docile nelle Mani dell’Altissimo. Egli non Vuole nulla per Sé, perché Intende Essere Semplicemente a Disposizione Di Dio. Prende quindi con Sé Maria, Sua Sposa, per Adempiere la Volontà di Dio, perché Ella Possa Dare alla Luce il Suo Figlio. Sarà poi lui, Giuseppe, in Tutta Obbedienza, a DarGli il Nome. Quel Nome Attorno al Quale Rotea l’Universo e per Volontà Del Quale Ogni Cosa E’ Stata Creata: Gesù, il Messia, il Salvatore. (R. Gutzwilier)

 

 

Ascoltaci, o Signore

 

 

Perché siamo Fedeli agli Impegni Assunti nel nostro Battesimo e portiamo a Termine la nostra Vocazione

– Noi Ti Preghiamo, Ascoltaci, o Signore.

Perché, ad Imitazione di San Giuseppe, siamo sempre Disponibili all’Obbedienza al Divino Volere, anche quando tutto ci appare oscuro

– Noi Ti Preghiamo, Ascoltaci, o Signore.

Perché siamo Capaci di Ascoltare, nel Silenzio Interiore, la Voce delle Divine Ispirazioni

– Noi Ti Preghiamo, Ascoltaci, o Signore.

Perché il Nome Santo Di Gesù, Nel Quale Solo C’E’ Speranza di Salvezza, Sia Conosciuto e Invocato da tutti gli uomini.

– Noi Ti Preghiamo, Ascoltaci, o Signore.

Disponi, o Padre, i nostri Cuori a Ricevere nel Tempio Vivo della Chiesa la Tua Misericordia, perché la Nuova Nascita del Tuo Figlio ci Liberi dalla schiavitù del peccato e ci Renda Degni di Partecipare alla Ricchezza della Tua Grazia.

 

Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

 

 

 

Risultati immagini per IMMAGINI ANIMATE EUCARESTIA

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

Risultati immagini per immagini animate angioletti

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

“Noi Ti Preghiamo, Dicci, o Maria, il Sentimento Che Ti Ha Commossa, l’Amore Che Ti Ha Riempita Quando Ciò Si E’ Compiuto in Te, Quando il Verbo Si E’ Fatto Carne in Te; Dicci, o Maria, Cosa Sentivano allora la Tua Anima, il Tuo Cuore, i Tuoi Sensi e la Tua Ragione. Tu Ardevi Come Quel Ceppo Che un Tempo Fu Mostrato a Mosè, Senza Bruciarti” (Amedeo di Losanna). La mia Anima Si Riempie del Tuo Mistero, Vergine Maria. Io Ti Accolgo e Tu Entri nell’Intimità del mio Spirito per Concepire il Verbo Divino, la Parola del Padre Generatasi in Mezzo alle Fiamme di Quel Carbone Ardente Che E’ il Suo Amore. Amen.

Dal Libro del Profeta Isaia (Is 7,10-14)

In Quei Giorni, il Signore Parlò ad Acaz: «Chiedi per te un Segno dal Signore, Tuo Dio, dal profondo degli inferi oppure dall’Alto». Ma Àcaz rispose: «Non Lo Chiederò, non Voglio Tentare il Signore». Allora Isaìa disse: «Ascoltate, Casa di Davide! Non vi basta stancare gli uomini, perché ora vogliate Stancare anche il mio Dio? Pertanto il Signore Stesso Vi Darà un Segno. Ecco: la Vergine Concepirà e Partorirà un Figlio, Che Chiamerà Emmanuele». Parola di Dio.

Dal Salmo 23

Del Signore E’ la Terra e Quanto Contiene: il Mondo, con i suoi abitanti. È Lui Che l’Ha Fondato sui Mari e sui Fiumi l’Ha Stabilito.  Chi Potrà Salire il Monte del Signore? Chi Potrà Stare nel Suo Luogo Santo? Chi Ha Mani Innocenti e Cuore Puro, chi non si rivolge agli idoli. Egli Otterrà Benedizione dal Signore, Giustizia da Dio Sua Salvezza. Ecco la Generazione Che Lo Cerca, Che Cerca il Tuo Volto, Dio di Giacobbe.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. O Chiave di Davide, Che Apri le Porte del Regno dei Cieli: Vieni, e Libera l’uomo prigioniero che giace nelle tenebre. Alleluia. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Luca (Lc 1,26-38)

Al sesto mese, l’Angelo Gabriele Fu Mandato da Dio in una Città della Galilea, Chiamata Nàzaret, a Una Vergine, Promessa Sposa di un Uomo della Casa di Davide, di Nome Giuseppe. La Vergine Si Chiamava Maria. Entrando da Lei, Disse: «Rallégrati, Piena di Grazia: il Signore E’ con Te».   A Queste Parole Ella Fu molto Turbata e Si Domandava Che Senso Avesse un Saluto Come Questo. L’Angelo Le Disse: «Non Temere, Maria, perché Hai Trovato Grazia Presso Dio. Ed ecco, Concepirai un Figlio, Lo Darai alla Luce e Lo Chiamerai Gesù. Sarà Grande e Verrà Chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio Gli Darà il Trono di Davide Suo Padre e Regnerà per Sempre sulla Casa di Giacobbe e il Suo Regno non Avrà Fine».   Allora Maria Disse all’Angelo: «Come Avverrà Questo, poiché non Conosco uomo?». Le Rispose l’Angelo: «Lo Spirito Santo Scenderà Su di Te e la Potenza dell’Altissimo Ti Coprirà con la Sua Ombra. Perciò Colui Che Nascerà Sarà Santo e Sarà Chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, Tua Parente, nella sua vecchiaia ha Concepito anch’essa un Figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: Nulla E’ Impossibile a Dio». Allora Maria Disse: «Ecco la Serva del Signore: Avvenga per Me Secondo la Tua Parola». E l’Angelo Si Allontanò da Lei. Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Maria, Eccoti, più Bella di Eva, poiché la Redenzione Si Aggiunge alla Bellezza della Creazione, Eccoti più Bella di Eva, Che Pure era Vergine nel suo Corpo e nel suo Cuore quando il serpente la Sorprese nella Nudità dell’Innocenza per un annuncio di tenebre. Come E’ Bello il Dubbio del Tuo Animo, Che Pure Era Abituato al Mondo Angelico! Come Risplende la Tua Umiltà, nel negare di Essere Simile a Dio, Tu Che Hai Portato nel Tuo Seno il Frutto Unico dell’Albero della Vita! Come E’ Bello il Tuo Accettare senza Condizioni: “Sia Fatto Secondo la Sua Volontà”.   Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)