Il Santo Vangelo del Giorno lunedì 08 luglio 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

E Che il Cielo Aiuti e Perdoni anche coloro che fanno della menzogna uno stile di Vita.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Gio 1,1 e 14).

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, se provassimo a riflettere davvero sulla nostra tiepida Lealtà Verso il Cielo, non potremmo evitare d’accusare in Umiltà i nostri sistematici peccati, non fosse altro per la leggerezza che poniamo nel rapportarci col Creatore.  Infatti, Tutto Quanto Giunge agli occhi Altro non E’ Che il Costante Avvertimento, Che invece interpretiamo parimenti alle leggende.  Eppure, gli uomini – tra loro, tendono ad assolvere le proprie malefatte, quasi a voler ignorare il Giudizio di Dio, Che Tuttavia Verrà.  Scuotiamoci dal sonno, dunque, facendo in modo che la nostra Fede Prenda il Controllo sull’Esistenza Stessa, Traendoci d’impaccio; sol così il demonio verrà cacciato, col male ch’egli stesso genera in ogni senso e luogo, in danno degli stolti assertori del nulla.   Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggio di Maria Santissima

(a Giuseppe Auricchia, Avola – 28 luglio 2002)

 

 

 

“Cari Figli, Io Oggi vi Benedico nel Nome della Santissima Trinità, Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo.  Oggi Rinnovo  l’Invito alla Preghiera del Cuore, la Preghiera E’ Fondamentale per Essere in Comunione con Dio, senza la Preghiera non può Vivere l’Amore, il Perdono, la Pace per Ricevere la Grazia Che Solo da Dio Proviene.   Amate i vostri nemici, Pregate per quelli che vi perseguitano, perché siete tutti Figli del Padre Celeste.  Egli Fa Sorgere il Sole Sopra i malvagi e i sui Buoni, Sopra i Giusti e sopra gli ingiusti.   La Preghiera E’ la Sorgente Che Scaturisce nei vostri Cuori l’Amore Verso Dio e Verso i Fratelli, Che Amandosi in Comunione di Amore.   La Preghiera E’ la Sorgente della Vita, e Attingerete con Gioia la vostra Vita alla Fonte Inesauribile d’Amore, Dove Dio vi Attende per Dissetarvi dalle Limpide e Tranquille  Acque.   Lui Sazierà  ogni Creatura dai Suoi Pascoli Erbosi.    Egli E’ un Dio Che vi Ama; Tornate alla Sua Sorgente, Amandovi gli uni con gli altri.   L’Amore e la Preghiera Instaureranno un Muro Inespugnabile, affinché nessuna parola potrà ferire i vostri Cuori.  E Restaurerete i vostri Cuori dalle insidie del nemico, che nulla  potrà sulle Creature a Dio Consacrate.    Io Desidero Che i vostri Cuori Siano un Tempio d’Amore, Ove  lo Spirito del Signore Prenderà la Sua Dimora.   Venite Figli, Adorate il Signore, perché Dinnanzi a voi Sta Maestosamente e Si Pone con Umiltà Dinanzi alle  Sue Creature, Che in silenzio Lo Vogliono Amare.   Grazie per la vostra Venuta.  Io Tornerò vi Parlerò ancora l’ultima domenica d’agosto.  Figli Miei, State Gioiosi nella Preghiera, e Benedicendovi nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

Risultati immagini per gif Animata Gesù e la Croce

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Cuore Divino di Gesù, io Ti Offro, per Mezzo del Cuore Immacolato di Maria – Madre della Chiesa, in Unione al Sacrificio Eucaristico, le Preghiere e le Azioni, le Gioie e le Sofferenze di Questo Giorno, in Riparazione dei peccati e per la Salvezza di tutti gli uomini, nella Grazia dello Spirito Santo, a Gloria del Divin Padre. Amen.

Dal Libro della Genesi (Gn 28,10-22a)

In Quei Giorni, Giacobbe Partì da Bersabea e Si Diresse verso Carran.  Capitò così in un Luogo, dove Passò la Notte, perché il Sole Era Tramontato; Prese là una Pietra, Se la Pose come Guanciale e Si Coricò in Quel Luogo.  Fece un Sogno: una Scala Poggiava sulla Terra, mentre la Sua Cima Raggiungeva il Cielo; ed Ecco, gli Angeli di Dio Salivano e Scendevano su di Essa.  Ecco, il Signore Gli Stava Davanti e Disse: «Io Sono il Signore, il Dio di Abramo, Tuo Padre, e il Dio di Isacco.  A te e alla tua Discendenza Darò la Terra sulla Quale sei Coricato. La tua Discendenza Sarà Innumerevole Come la Polvere della Terra; perciò ti Espanderai a Occidente e a Oriente, a Settentrione e a Mezzogiorno.  E si Diranno Benedette, in te e nella tua Discendenza, Tutte le Famiglie della Terra. Ecco, Io Sono con te e ti Proteggerò Dovunque tu Andrai; poi ti Farò Ritornare in Questa Terra, perché non ti Abbandonerò senza aver Fatto Tutto Quello Che ti Ho Detto».  Giacobbe Si Svegliò dal Sonno e Disse: «Certo, il Signore E’ in Questo Luogo e io non Lo sapevo». Ebbe Timore e Disse: «Quanto E’ Terribile Questo Luogo! Questa E’ Proprio la Casa di Dio, Questa E’ la Porta del Cielo».  a Mattina Giacobbe Si Alzò, Prese la Pietra Che Si Era Posta Come Guanciale, la Eresse Come una Stele e Versò Olio sulla sua Sommità.  E Chiamò Quel Luogo Betel, mentre prima di allora la Città si chiamava Luz.  Giacobbe Fece Questo Voto: «Se Dio Sarà con me e mi Proteggerà in Questo Viaggio che sto facendo e mi Darà Pane da Mangiare e Vesti per Coprirmi, se ritornerò Sano e Salvo alla Casa di mio padre, il Signore Sarà il mio Dio.  Questa Pietra, Che io ho Eretto Come Stele, Sarà una Casa di Dio».   Parola di Dio.

Dal Salmo 90

Mio Dio, in Te Confido.   Chi Abita al Riparo dell’Altissimo Passerà la Notte all’Ombra dell’Onnipotente.  Io Dico al Signore: «Mio Rifugio e Mia Fortezza, Mio Dio in Cui Confido».  Egli ti Libererà dal laccio del cacciatore, dalla peste che distrugge.  Ti Coprirà con le Sue Penne, Sotto le Sue Ali Troverai Rifugio; la Sua Fedeltà ti Sarà Scudo e Corazza.  «Lo Libererò, perché a Me Si E’ legato, Lo Porrò al Sicuro, perché Ha Conosciuto il Mio Nome.  Mi Invocherà e Io Gli Darò Risposta; nell’angoscia Io Sarò con lui».

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia.   Il Salvatore nostro Cristo Gesù Ha Vinto la morte e Ha Fatto Risplendere la Vita per Mezzo del Vangelo.   Alleluia. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 9,18-26)

In Quel Tempo, [mentre Gesù Parlava,]à giunse uno dei capi, Gli Si Prostrò Dinanzi e disse: «Mia figlia è morta proprio ora; ma Vieni, Imponi la Tua Mano Su di lei ed ella Vivrà».   Gesù Si Alzò e lo Seguì con i Suoi Discepoli.   Ed ecco, una donna, che aveva perdite di Sangue da dodici Anni, Gli si avvicinò alle Spalle e Toccò il Lembo del Suo Mantello.  Diceva infatti tra sé: «Se Riuscirò anche Solo a Toccare il Suo Mantello, Sarò Salvata».  Gesù Si Voltò, la Vide e Disse: «Coraggio, Figlia, la tua Fede ti ha Salvata».   E da Quell’Istante la donna Fu Salvata.   Arrivato poi nella Casa del capo e veduti i flautisti e la folla in agitazione, Gesù Disse: «Andate via! La fanciulla infatti non è morta, ma Dorme».   E Lo deridevano.   Ma dopo che la folla fu cacciata via, Egli Entrò, le Prese la mano e la fanciulla si alzò.   E Questa Notizia Si Diffuse in Tutta quella Regione.   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Signore, le Tue Parole e il Tuo Esempio Cambiano il Cuore. Accogli, alla Fine di Questo Giorno, il mio Cuore e la mia mente increduli e testardi di fronte alle difficoltà della Vita. Accogli il Desiderio non Realizzato di SeguirTi. Il Padre non Lascia Soli, Tu non mi Hai Lasciato Solo. Illumina con la Tua Presenza le tenebre della Fede! Cambia il mio Cuore di pietra in Cuore di Carne, Capace di Amare Come Hai Amato Tu. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

Leave a reply