Il Santo Vangelo del Giorno lunedì 08 ottobre 2018 (2025) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

32 Anni fa (dei nostri) Nasceva al Cielo Lucia P., poi seguita da altri 3 Fratelli: Umberto (c), Alfredo (f) e Teresa L.! A Queste e ad Altre Anime Care – Tutte Perdonate, Dedichiamo l’odierno Santo Vangelo. Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Più numerosi dei Capelli del Mio Capo sono coloro che Mi odiano senza ragione.  Sono potenti i nemici che Mi calunniano: quanto non Ho Rubato, lo Dovrei Restituire? Per Te Io Sopporto l’insulto e la vergogna Mi copre la Faccia; Sono un Estraneo per i Miei Fratelli, un forestiero per i Figli di Mia Madre. Poiché Mi Divora lo Zelo per la Tua Casa, ricadono Su di Me gli oltraggi di chi Ti insulta.   Ma Io Innalzo a Te la Mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza; per la Grandezza della Tua Bontà, RispondiMi, per la Fedeltà della Tua Salvezza, o Dio”. (Sal 69(68),5.8-10.14.)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, Come Accadde al Buon San Paolo – senz’altro il più Grande Missionario di Tutti i Tempi, Così chiunque potrà portare il Vessillo dell’Agnello di Dio nel mondo, Testimoniando Che – oltre alla Verità Celeste, nulla è davvero importante per la Vita di noi quaggiù. Non soffermiamoci troppo anche sui legami familiari che – pur da rispettare, fan perdere di vista il Sale dell’Esistenza, il Motivo del nostro Stare sulla Terra.  Il Signore, infatti, Ha Sempre Esortato a lasciare tutto – e tutti, senza distinzione alcuna, proprio Perché le “umane corde” son perenne motivo di grandi frustrazioni, che rendono infelice l’Animo delle Creature.  Ora più che mai, V’E’ Bisogno di Unità Intima col Cielo, affinché i Cuori Tornino ad Essere in Stretto Contatto con Colui Che E’ il Creatore d’Ogni Cosa, l’Onnipotente Padre nostro.  Non perdiamoci in inutili chiacchiere, evitiamo di esaltare ancora il nostro “io”, e mettiamoci Seriamente al Lavoro, tenendo conto che il Tempo Concesso non E’ poi così Abbondante.  Buona Giornata a tutti, nella Divina Grazia di Gesù Cristo, Amen.

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Messaggio di Dio Padre

(07 luglio 2014 – ore 10.00)

Per Questa Supplica al Padre Farò Grandi Grazie di Protezione

 

 

 

 

“Vieni, Figlia, ascolta il Mio Dire. Amen.  Nell’Universo, Miriadi di Angeli Si Stanno Preparando alla Battaglia Finale.  Cammina Umilmente con la Santa Chiesa e non scandalizzarti al Suo riguardo, ricordandoti Che Io Ho Perdonalto la donna adultera e Ho Voluto Che nessun peccatore La giudicasse. La Mia Chiesa E’ Santa e peccatrice e, similmente a te, E’ in Cammino, ma Io Sono il Capo e, Come Ho Detto, le porte degli inferi non prevarranno”.  Voi che siete immersi nella Preghiera Fatta nella Divina Volontà, abbiate l’Accortezza di pronunciare Queste Medesime Parole, Che vi Invito ad OffrirLe ogni Giorno Come un Ufficio Giornaliero, abbinateLe a qualsiasi orario, ma Sia Una Costante Preghiera“.

 

 

 

Supplica al Padre Celeste

 

 

 

”La mia Anima E’ triste Signore e in ogni dove esiste il peccato, esiste l’egoismo e l’orgoglio che fa da padrone nella Creatura.   Ora, a Te Caro Padre, vengo ad Implorare la Misericordia Divina, Che Possa Supplire ad ogni inganno di usurpazione (A) nel Canone di Diritto Canonico, (1) e nella Divina Volontà chiedo Protezione e Aiuto, chiedo che ogni Sofferenza Offerta dal nostro Caro Gesù Sia ora Offerta anche da noi misere Creature, perché la Sua Sofferenza non Sia Stata Vana al Fine della Salvezza delle Anime.  Oh, Anima mia, Fermamente mi Abbandono alla Volontà di Dio, Implorando per me e per i miei Cari Fedeltà e Coerenza ai Dieci Comandamenti e Che Da Essi non ne esca mai più.   Sii Tu – mio Signore Gesù, il Giudice della Misericordia Divina, Liberatore delle Anime del Purgatorio, Liberatore dai vincoli terreni e Mettici Sotto il Potente Manto di Maria Santissima, Lì Saremo al Sicuro Rifugio per ogni Anima.  Oh! Padre Santo, Intervieni nel Parziale Giudizio Terreno, senza affondare troppo la Nave di Pietro: RendiLa Forte, Potente e Vittoriosa, FacendoLa Ritornare agli Antichi Splendori.  Te Lo chiediamo con Fiducia, sapendo Che Ciò Che Prometti, Tu Sempre Mantieni. Amen”.

“Per Questa Supplica al Padre, Anima Cara, Farò Grandi Grazie di Protezione e per ogni singola persona Che – con Fede, La Reciterà ogni giorno, Salverò la sua Famiglia, anche se le tribolazioni non mancheranno, perché ognuno dovrà rendersi Conto delle proprie scelte e delle mancanze Verso la Legge di Dio. Amen.   Credi Margherita, Che Questa Preghiera Girerà il mondo, perché con Me Che Sono il Padre, nella Volontà Divina C’E’ l’Approvazione Trinitaria. Amen.   Ti Benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.   Grazie al Cielo Tutto. Dio Sia Benedetto ora e sempre – Amen, Così Sia, Figlia Mia, Così Sia!”

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Esistono soltanto due Vie: quella dell’Amore e quella dell’odio. Entrambe hanno però dei gradi intermedi. Quando Riconosciamo il nostro Prossimo nell’uomo che ci sta accanto, Nasce la Carità. È il primo Gradino Verso il Cielo. Quando invece non ve lo riconosciamo, allora è il primo gradino verso l’odio e verso l’inferno. L’inferno fin da quaggiù, proprio questo può comportare per me quell’uomo che evito per non vederne la sofferenza, o soltanto perché è diverso da me, parla un’altra lingua, è un esiliato, dunque potenzialmente minaccia il mio vivere tranquillo… Mio Dio, Tu Ami ogni uomo Che Ha Bisogno d’Amore. Tutti noi abbiamo Bisogno d’Amore. Ecco perché Ci Hai Dato un Solo Comandamento: quello dell’Amore. Amen.

Dalla Lettera di San Paolo Apostolo ai Galati (Gal 1,6-12)

Fratelli, mi meraviglio che, così in fretta, da Colui Che vi Ha Chiamati con la Grazia di Cristo voi passiate a un altro vangelo. Però non ce N’E’ un altro, se non che vi sono alcuni che vi turbano e vogliono sovvertire il Vangelo di Cristo. Ma se anche noi stessi, oppure un Angelo dal Cielo vi Annunciasse un vangelo diverso da Quello che vi abbiamo Annunciato, sia anàtema! L’abbiamo già detto e ora lo ripeto: se qualcuno vi annuncia un vangelo diverso da Quello che avete Ricevuto, sia anàtema! Infatti, è forse il consenso degli uomini che cerco, oppure Quello di Dio? O cerco di piacere agli uomini? Se cercassi ancora di piacere agli uomini, non sarei Servitore di Cristo! Vi dichiaro, fratelli, che il Vangelo da me Annunciato non segue un modello umano; infatti io non l’ho Ricevuto né l’ho imparato da uomini, ma per Rivelazione di Gesù Cristo. Parola di Dio.

Dal Salmo 110

Renderò Grazie al Signore con Tutto il Cuore, tra gli uomini Retti Riuniti in Assemblea. Grandi Sono le Opere del Signore, Le Ricerchino coloro che Le Amano. Le Opere delle Sue Mani Sono Verità e Diritto, Stabili Sono Tutti i Suoi Comandi, Immutabili nei Secoli per Sempre, da Eseguire con Verità e Rettitudine. Mandò a Liberare il Suo Popolo, Stabile la Sua Alleanza per Sempre. Santo e Terribile E’ il Suo Nome. La Lode del Signore Rimane per Sempre.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Vi Do un Comandamento Nuovo, Dice il Signore: Come Io Ho Amato voi, Così Amatevi anche voi gli uni gli altri. Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Luca (Lc 10,25-37)

In quel tempo, un dottore della legge si alzò per Metter alla Prova Gesù: «Maestro, che devo fare per Ereditare la Vita Eterna?». Gesù Gli Disse: «Che cosa Sta Scritto nella Legge? Che cosa vi leggi?». Costui Rispose: «Amerai il Signore Dio Tuo con Tutto il Tuo Cuore, con Tutta la Tua Anima, con Tutta la Tua Forza e con Tutta la Tua Mente e il Prossimo Tuo come Te Stesso». E Gesù: «Hai risposto Bene; Fa’ Questo e Vivrai». Ma quegli, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E Chi E’ il Mio Prossimo?». Gesù  Riprese: «Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico e incappò nei briganti che lo spogliarono, lo percossero e poi se ne andarono, lasciandolo mezzo morto. Per caso, un Sacerdote scendeva per quella medesima strada e quando lo vide passò oltre dall’altra parte. Anche un levita, giunto in quel luogo, lo vide e passò oltre. Invece un Samaritano, che Era in viaggio, Passandogli accanto Lo Vide e n’Ebbe Compassione. Gli si Fece Vicino, Gli fasciò le ferite, Versandovi Olio e Vino; poi, caricatolo sopra il suo giumento, Lo Portò a una Locanda e si Prese Cura di lui. Il giorno seguente, estrasse Due Denari e Li Diede all’Albergatore, dicendo: Abbi Cura di lui e ciò che spenderai in più, Te Lo rifonderò al Mio Ritorno. Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo di colui che è incappato nei briganti?». Quegli rispose: «Chi Ha Avuto Compassione di lui». Gesù gli Disse: «Va’ e anche tu fa’ Lo Stesso». Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Signore Gesù, Tu mi Sei più Vicino di tutti gli uomini, Tu Sei il mio Prossimo, il Buon Samaritano, perché mi Hai Mostrato la Tua Misericordia e Continui a MostrarmeLa nei Sacramenti. Desidero Mostrarmi, proprio Come Te, Benevolo e Misericordioso nei confronti di ogni uomo che incontro. Dammi un Cuore di Buon Samaritano, Aiutami a Capire quando, a seconda dei casi, basta Mostrare a qualcuno della Benevolenza e quando invece bisogna esaminare seriamente i suoi Bisogni, Riflettere Bene su come e in che cosa Essergli Utile e Mostrargli la nostra Misericordia. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply