Il Santo Vangelo del Giorno lunedì 09 aprile 2018 (2025) A.D. – Nel Nome di Dio Padre Onnipotente: ManifestaTi Nuovamente in Terra, o Cristo Gesù!

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

L'immagine può contenere: pianta, fiore, notte, spazio all'aperto e natura

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

 
 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

 

…… Così Come oggi riportato nel Meraviglioso Messaggio della Divina Sapienza, Che Sempre Ringraziamo con Infinito e Filiale Amore, è certamente più facile il Salvarsi che precipitare nell’inferno, se abbiam compreso Quanto Grande Sia la Misericordia dello Spirito Santo.  Ed è forse anche per questo che continuiamo a mantener serrati i ritmi andanti della Vita quotidiana, come se nulla dovesse accadere! V’è infatti uno sconvolgimento totale nel Pianeta, ed ogni cosa sembra ostacolare l’uomo, nefasto usurpatore – in Verità, di quella Terra in Cui Originò per tutti noi la Fertile Parola del Creatore.  Non per infondere timori, ma per alcuni Questi Segni si son sempre Manifestati, per altri è l’esatto Tempo Citato dai Profeti d’ogni Era.  Dovremmo esser tutti più buoni, abbandonare i vizi e vivere in Umiltà, senza fronzoli e orpelli, ma nella semplice Armonia dell’Attesa che, a prescindere dalle aspettative e da chi avrà visto Giusto, Svelerà i Contenuti Misteriosi ai Cuori Attenti ! Non lasciamoci ingannare dalle falsità del mondo, che tutto han come obiettivo fuorché la nostra vera Gioia Eterna.  Una raccomandazione: quando leggiamo che qualcuno – piccolo o grande, abbandona questa Vita in maniera inspiegabile e repentina, non accodiamoci alle schiere forcaiole dei “sapienti e vanagloriosi di quaggiù”, mentre più saggio sarebbe il pensare che quella Creatura – con la sua Anima, Terminato Ha l’umano Percorso AssegnatoLe dal Padrone nostro e Vero, Dio Padre Onnipotente, per l’appunto! Invero e in dette Circostanze, E’ la Preghiera a Far la Genuina Differenza, benché a noi – purtroppo, Ciò non sembri recar Consolazione Certa.  A breve si riuniranno le Religioni di tutto il Globo, non vi saranno più le strumentalizzazioni di “bottega”, mentre spariranno gli effetti della inflitta “babilonia”, con le malattie e gli attacchi dissennati del maligno: a Te, Francesco Bergoglio, Caro Vescovo bianco, anche per Questo Auguriamo “Buon Lavoro”, nella Salvifica Grazia AssegnataTi dal Cristo Redentore, Che sempre Sia Lodato. Serena giornata ed un Fraterno abbraccio a tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Opera Scritta dalla Divina Sapienza per gli Eletti degli ultimi Tempi

(13 agosto 2010)

 

Eletti, Amici Cari, venite a Me con Cuore limpido e Sincero: chiedete e vi Darò; bussate e vi Aprirò”.

 

 

 

 

 

 

“Sposa Amata, Sposa Cara, questo presente è il tempo della Mia massima Elargizione: Voglio molto Donare a chi Confida in Me, quanto mai Ho Fatto nel passato. Dico a voi, che avete posto il vostro Cuore nel Rifugio Sicuro del Mio, Dico a voi: non temere, piccolo gregge da Me tanto Amato; il nemico col suo esercito è in agguato ma, vi Dico che, nessuno di voi cadrà in suo potere. Se egli è in agguato per avere grande vittoria, i Miei Angeli, in Stuoli Immensi, Sono Pronti per Dargli la più grande sconfitta che mai abbia subìto. I Miei Angeli Sono Disposti in ogni angolo della Terra e Sono in quantità Immensa perché, Sposa Cara, la battaglia è dura. Mi dici: “Dolce Amore, ho compreso che i nemici sono in grande numero. Vedo come agiscono ogni giorno, distruggendo, creando discordia. Ciò avviene in questo momento sulla Terra, mentre gli abitanti, in gran parte, neppure se ne accorgono; essi dicono. “Quali nemici; quali demoni! Essi non esistono”. Dolce Amore, molti sono coloro che non vogliono vedere né capire come agiscono le forze del male: hanno la vista annebbiata! Dolce Amore, gli abitanti della Terra sono caduti in un tale torpore da far tremare; mentre, senza fatica, il nemico ottiene le continue vittorie”. Sposa Amata, ascolta con attenzione le Parole del tuo Signore e trasmettiLe al mondo perché capisca quanto sia il pericolo della freddezza di Cuore e dell’incredulità. Ho Chiamato ogni uomo a Me, gli Ho Detto: uomo, ti Ho Creato, per Amore; non sei un Atomo sperduto nell’Immenso Universo, come il Mio terribile nemico ti vuole dire, ingannandoti. Sono Dio d’Amore: per Amore ti Ho Voluto e nel Mio Amore ti Chiamo. Pensa al Mio Sacrificio per te, per farti Risalire dall’abisso di miseria, nel quale eri caduto. Ti Chiamo a Me, uomo, per Renderti Felice e Darti la Pace, la Mia Pace Che E’ Quella Vera. Ecco, Spalanco le Porte del Mio Cuore: vieni, subito, senza indugio nella Mia Reggia: C’E’ un Posto per te; c’è un Posto per ogni uomo! Questo Ho Detto, Sposa Cara, ed Ho Atteso la Risposta. Da alcuni E’ Venuta, pronta. Chi E’ nel Mio Cuore, Ardente d’Amore, Vive la Vita del Cielo già sulla Terra: il suo Paradiso Sono Io, Io, Gesù, Che Vivo e Palpito in lui, mentre egli Vive e Palpita in Me, Dio. Sposa Cara, chi ha presto Risposto alla Mia Chiamata ora Vive in Questa Condizione ed è Felice, ha la Pace; Palpita, Viva, in lui la Speranza. Questi, però, sono ancora pochi; mentre, per la quantità di Grazie Concesse, dovrebbero essere tanti, dovrebbe essere l’intera Umanità! Mi dici: “Dolce Amore, vedo che sono ancora pochi coloro che Palpitano nel Tuo Cuore, mentre le Porte Sono già Socchiuse, perché c’è già in Atto un Grande Cambiamento Che Annuncia la piena Realizzazione delle Tue Dolci Promesse. Infatti, chi tarda nella Risposta e ritarda la Scelta si indebolisce sempre più e diviene come colui che sta a lungo senza Cibo: viene il momento nel quale non più Lo desidera, mentre la debolezza cresce a dismisura”. Amata Sposa, Bene hai detto: E’ Prossima la Realizzazione delle Mie Dolci Promesse; Tutte Si Avvereranno, puntualmente! Capisca Bene il mondo Che Voglio Cambiare la faccia della Terra. Non sarà l’uomo a farlo, ma Io, Io, Dio, Lo Farò, perché Questo E’ il Tempo. Lo Farò, Lasciando sempre Libera la Volontà umana: nessuno sarà costretto a fare Ciò che non vuole fare. Ti Dico, ti Ripeto: Beato chi ha Aperto a Me in Tempo le Porte del Cuore e non Mi Ha Fatto Attendere per il suo Sì: la sua Vita E’ un Volo Piano e Sicuro Verso l’Eternità Felice; il suo Cuore Esulta in Me e la Pace per lui E’ una Dolce Realtà! Guai a colui che Mi ha detto molti no ed ha indugiato a lungo, senza decidersi mai! Gli succederà come alle vergini stolte che sono giunte in ritardo, quando tutte le Porte Erano ormai Chiuse: chi, Sposa Cara, ha badato al loro lamento, chi al loro pianto? Capisca ogni uomo quanto sia urgente Rispondere prontamente alla Mia Chiamata. Nessuno indugi, perché il Tempo E’ Maturo. Il Figlio dell’Uomo Verrà, quando nessuno se Lo aspetta; Verrà, all’improvviso, e Prenderà Ciò Che E’ Suo. Mi dici: “Dolce Amore, le Tue Parole mi Fanno Venire i brividi. Vedo un’Umanità spensierata Verso le Cose del Cielo e tanto presa da quelle della terra, così da dimenticare che la scena del mondo passa rapida, come un soffio di Vento che ora c’è, dopo un poco, è sparito”.  Sposa Cara, chi non si è ancora deciso ha Vita dura, sempre più dura; difficile, sempre più difficile; amara, sempre più amara. Conosca il mondo il Mio Messaggio. Resta Felice in Me. Godi le Delizie del Mio Amore. Ti Amo. Vi Amo. Gesù”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Mamma Parla agli Eletti

 

 

 

 

 

“Figli Cari e tanto Amati, Sono Vicina a voi ogni giorno, perché Dio Me Lo Concede. In questo tempo la Mia Presenza E’ Speciale nel mondo, Come mai nel passato. Mi dice la Mia piccola: “Madre, Che Gioia la Tua Presenza Viva tra noi! Il mondo sta attraversando una fase assai dura e difficile. Il Tuo Dolce Sorriso Fa Nascere in noi la Speranza Che, presto, la lunga fase di travaglio e fatica lascerà il posto alla Vera e Grande Gioia, alla Pace duratura. Grazie, Dolce Tesoro, per il Tuo Sublime Sorriso Che Fa Gioire anche il Cuore più provato! Grazie, Dolce Tesoro, delle Tue Parole Sublimi, Che noi vogliamo Vivere ogni giorno! Grazie, Dolce Tesoro, Grazie di Esistere per la nostra Grande Gioia e Consolazione! Madre Cara, Tu ci Parli con Grande Amore; vogliamo far Scendere le Tue Parole nel Profondo del nostro Cuore per ViverLe, poi, ogni giorno. Tu, Dolce Madre, Sai tutto; Vedi che spesso noi siamo superficiali e distratti nella Vita quotidiana: ci lasciamo prendere dai problemi, dai nodi che subito vorremmo si sciogliessero. Madre Cara, Perdonaci e non Perdere la Pazienza con noi! Sei la Madre Dolce, Che noi Veneriamo e Che vogliamo Imitare. Sì Madre, sì, Dolce Tesoro: noi siamo decisi ad AssomigliarTi sempre un po’ di più: Aiutaci in Questo Cammino; non Distogliere mai gli Occhi da noi, Come Fa la Madre Che Vede il Suo Piccolo fare i Primi Passi”. Figli Cari, la Madre del Cielo, Che tanto vi Ama, non Distoglie mai da voi lo Sguardo e mai Si Distrae. Vi tende le Braccia, Piccoli Cari: vedete che le Mie Braccia Sono Aperte, Come Quelle di Mio Figlio? Vogliamo Accogliervi e Farvi Pienamente Felici; Questo Vogliamo per voi, ma venite! Venite tutti, Figli del mondo! Venite tutti a Me, subito! Subito! Subito! Quando forte sarà la tempesta, le Mie Braccia vi Proteggeranno e nessuno di voi andrà perduto. Figli del mondo, Dico ad ognuno di voi, Dico con Tanto Amore: corri a Me, Piccolo Mio! Senti come Soffia già il Vento? Capisci che non è questa volta una Brezza Leggera e Rugiadosa: Essa, Leggera e Rugiadosa, Viene dal Figlio Mio Amato. Quello Che Soffia ora E’ un Vento di Tempesta, un Vento Impetuoso. Guardate, guardate, Figli Amati: che avviene di una Foglia staccata dal Ramo, quando Soffia il Vento Tempestoso, che avviene? Mi dice la Mia Piccola: “Madre Cara, Esso La trascina di qua e di là, La sbatte di qua e di là, dove Vuole”.   Figli Amati, Questa Tempesta, in arrivo, Farà così di tutte le Foglie staccate dall’Albero; Le Farà volteggiare nell’Aria e Le Sbatterà di qua e di là. Vi Prego, Piccoli Miei, vi Prego, Cari Figli: nessuno di voi sia tale Foglia, staccata dal Ramo, ma sia Quercia, Ben Solida e Radicata, Che il Cento non può spezzare né sradicare. Tutto dipende da voi. Figli Cari, fate la Giusta Scelta subito! Subito! Subito! Sono con voi per Aiutarvi. Vi Amo. Ti Amo, Angelo Mio. Maria Santissima“.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 
 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Padre Misericordioso, Quando Hai Mandato fra noi Tuo Figlio, nella Pienezza dei Tempi, per Legarci a Te con un Amore Eterno, Tu Hai Guardato con Amore Particolare la Vergine di Nazaret. Tu l’Hai Fatta Nascere e Crescere perché Fosse la Tua Figlia Prediletta, la Madre di Tuo Figlio e il Tempio del Tuo Spirito Santo. Maria Ha Scoperto la Meraviglia del Tuo Essere Comunione di Persone Infinite, così Come Ha Appreso la Verità altrettanto Meravigliosa per cui le Tre Persone Aprivano Ora la Loro Unità per Accogliere Lei con il Resto dell’Umanità. Padre Amoroso, Ispiraci anche Solo una Parte della Fede di Maria. Per Mezzo dello Spirito Santo, Apri i nostri Cuori di nuovo a Gesù, Tuo Figlio e nostro Salvatore, perché in Essi Possa Nascere, Crescere e Raggiungere la Piena Maturità.

Dal Libro di Isaia (Is 7,10-14.8,10b)

In Quei Giorni, il Signore Parlò ad Acaz: «Chiedi un Segno dal Signore tuo Dio, dal profondo degli inferi oppure Lassù in Alto». Ma Acaz Rispose: «Non Lo chiederò, non voglio tentare il Signore». Allora Isaia Disse: «Ascoltate, Casa di Davide! Non vi basta di stancare la pazienza degli uomini, perché ora vogliate stancare anche Quella del mio Dio? Pertanto il Signore Stesso vi Darà un Segno. Ecco: la Vergine Concepirà e Partorirà un Figlio, Che Chiamerà Emmanuele: Dio-con-noi».

Dal Salmo 39

«Sacrificio e Offerta non Gradisci, gli Orecchi Mi Hai Aperto. Non Hai Chiesto Olocausto e Vittima per la colpa. Allora Ho Detto: Ecco, Io Vengo. Sul Rotolo del Libro di Me E’ Scritto, di Compiere il Tuo Volere. Mio Dio, Questo Io Desidero, la Tua Legge E’ nel Profondo del Mio Cuore. Ho Annunziato la Tua Giustizia nella Grande Assemblea; Vedi, non Tengo Chiuse le Labbra, Signore, Tu Lo Sai. Non Ho Nascosto la Tua Giustizia in Fondo al Cuore, la Tua Fedeltà e la Tua Salvezza Ho Proclamato. Non Ho Nascosto la Tua Grazia e la Tua Fedeltà alla Grande Assemblea». 

Dalla Lettera agli Ebrei (Eb 10,4-10)

Fratelli, E’ impossibile eliminare i peccati con il Sangue di tori e di capri. Per questo, Entrando nel mondo, Cristo Dice: “Tu non Hai Voluto né Sacrificio né Offerta, un Corpo invece Mi Hai Preparato. Non Hai Gradito né Olocausti né Sacrifici per il peccato. Allora Ho Detto: Ecco, Io Vengo – poiché di Me Sta Scritto nel Rotolo del Libro – per Fare, o Dio, la Tua Volontà”. Dopo Aver Detto Prima non Hai Voluto e non Hai Gradito né Sacrifici né Offerte, né Olocausti né Sacrifici per il peccato, Cose Tutte Che Vengono Offerte Secondo la Legge, Soggiunge: “Ecco, Io Vengo a Fare la Tua Volontà”. Con Ciò Stesso Egli Abolisce il Primo Sacrificio per Stabilirne Uno Nuovo. Ed E’ appunto per Quella Volontà Che noi Siamo Stati Santificati, per Mezzo dell’Offerta del Corpo di Gesù Cristo, Fatta una Volta per Sempre.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi Abbiamo Contemplato la Sua Gloria. Alleluia. 

Dal Vangelo di Gesù Cristo Secondo Luca 1,26-38.

In Quel Tempo, l’Angelo Gabriele Fu Mandato Da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a Una Vergine, Promessa Sposa di un Uomo della Casa di Davide, Chiamato Giuseppe. La Vergine Si Chiamava Maria. Entrando da Lei, Disse: «Ti Saluto, o Piena di Grazia, il Signore E’ Con Te». A Queste Parole Ella Rimase Turbata e Si Domandava Che Senso Avesse un Tale Saluto. L’Angelo Le Disse: «Non Temere, Maria, perché Hai Trovato Grazia Presso Dio. Ecco Concepirai un Figlio, Lo Darai alla Luce e Lo Chiamerai Gesù. Sarà Grande e Chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio Gli Darà il Trono di Davide Suo Padre e Regnerà per Sempre sulla Casa di Giacobbe e il Suo Regno non Avrà Fine». Allora Maria Disse all’Angelo: «Come E’ Possibile? Non Conosco uomo». Le Rispose l’Angelo: «Lo Spirito Santo Scenderà Su di Te, Su Te Stenderà la Sua Ombra la Potenza dell’Altissimo. Colui Che Nascerà Sarà dunque Santo e Chiamato Figlio di Dio. Vedi: anche Elisabetta, Tua Parente, nella Sua Vecchiaia, Ha Concepito un Figlio e Questo E’ il sesto Mese per Lei, Che tutti dicevano Sterile: Nulla E’ Impossibile a Dio». Allora Maria Disse: «EccoMi, Sono la Serva del Signore, Avvenga di Me Quello Che Hai Detto». E l’Angelo Partì da Lei.

Preghiera della Sera (Umberto Saba)

La Notte E’ Scesa e Brilla la Cometa Che Ha Segnato il Cammino. Sono Davanti a Te, Santo Bambino! Tu, Re dell’Universo, ci Hai Insegnato Che tutte le Creature sono uguali, che le Distingue solo la Bontà, Tesoro Immenso, dato al povero e al ricco.  Gesù, Fa’ Ch’io sia Buono, Che in Cuore non abbia Che Dolcezza. Fa’ Che il Tuo Dono s’Accresca in me ogni Giorno e intorno Lo Diffonda, nel Tuo Nome.  Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply