Il Santo Vangelo del Giorno martedì 09 ottobre 2018 (2025) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

Al Mondo Nuovo, Che il Signore Sta Preparando per i Fedeli Figli Suoi. Per Grazia Ricevuta!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Più numerosi dei Capelli del Mio Capo sono coloro che Mi odiano senza ragione.  Sono potenti i nemici che Mi calunniano: quanto non Ho Rubato, lo Dovrei Restituire? Per Te Io Sopporto l’insulto e la vergogna Mi copre la Faccia; Sono un Estraneo per i Miei Fratelli, un forestiero per i Figli di Mia Madre. Poiché Mi Divora lo Zelo per la Tua Casa, ricadono Su di Me gli oltraggi di chi Ti insulta.   Ma Io Innalzo a Te la Mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza; per la Grandezza della Tua Bontà, RispondiMi, per la Fedeltà della Tua Salvezza, o Dio”. (Sal 69(68),5.8-10.14.)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

Nel nostro tormentato Percorso sulla Terra, dimentichiamo spesso Che Uno dei  Motivi della Permanenza quaggiù E’ l’Elevazione dello Spirito, ovvero il Miglioramento del nostro Essere per la Degna Presentazione al Padre Celeste! Infatti, se fossimo un po’ meno distratti, ci accorgeremmo Che Tutto Tende alla Perfezione Mediante una Serie di Accorgimenti, poiché gli Elementi del Creato non Possono Che Progredire nel Progetto Migliorativo Stabilito da Dio! Gesù E’ l’Esatto Esempio di Ciò, dal Momento Che – Partendo dalla Semplicità, Giunse Sino al Traguardo Cristico, Immolando Sé Stesso per l’Offerta Suprema al Signore d’Ogni Cosa, Che non poco Apprezzò Quanto Pur da Egli Previsto.  Le logiche umane ben poco valore avrebbero, se non supportate dalla Fede Vera, Che non Può Esprimersi soltanto attraverso la sistematica e meccanica Preghiera, Che per Esser tuttavia Valida Necessita d’un’Intesa Profonda tra Cuore e mente, Come la Simbiosi tra Spirito e materia.   Ecco quanto dovremmo pensare di continuo, invece d’arrovellarci con strategie stolte e inutili, che allontanano sempre più l’uomo dalla Luce Eterna, dal Nucleo Divino Che Generò la Vita, da Quell’Amore Universale Che altri nostri Santi Fratelli del Cosmo, già Sperimentarono … e con Evidente Notevole Successo!  Deus Caritas Est.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Francesco di Bernardone – San Francesco d’Assisi

(1226 – A.D., – poco prima di Salire al Cielo)

 

 

 

 

Avendo convocato i Suoi Fratelli poco prima di morire, li avvertì delle tribolazioni future dicendo: “Fratelli miei, siate forti, abbiate fermezza e restate nell’Attesa del Signore! Arriverà una grande epoca di afflizioni e tribolazioni, nella quale grandi pericoli e problemi temporali e Spirituali cadranno come pioggia, la Carità di tanti si raffredderà, e l’iniquità dei malvagi sarà sovrabbondante. Il potere dei demoni sarà più grande del solito, la Purezza immacolata della nostra Congregazione e di altre verrà deformata, al punto che molti pochi tra i Cristiani vorranno Obbedire al vero Sovrano Pontefice e alla Chiesa Romana, con Cuore Sincero e Carità Perfetta.

Al Momento decisivo di questa crisi, un personaggio non eletto canonicamente si sforzerà con destrezza di comunicare a molti il veleno mortale del suo errore. Allora gli scandali si moltiplicheranno, la nostra Congregazione Religiosa sarà divisa, molti fra gli altri saranno completamente distrutti, poiché i loro membri non si opporranno all’errore, ma lo consentiranno! Vi saranno tante e tali divisioni fra i popoli, e presso i Religiosi e il Clero, che se tali giorni non saranno abbreviati, Come Annuncia il Vangelo, anche gli Eletti cadranno nell’errore (seppure ciò fosse possibile), se in un tale uragano essi non fossero protetti dall’Immensa Misericordia di Dio. Allora la nostra Regola e il nostro modo di Vivere, saranno attaccate assai violentemente da alcuni.

Terribili tentazioni appariranno, coloro che avranno ben resistito alle Prove avranno la Corona di Vita. Guai in eterno a coloro che si intiepidiranno, ponendo la loro sola Speranza nel fatto di essere Religiosi, e non resisteranno fermamente alle tentazioni Permesse per Provare gli Eletti. Coloro che nel Fervore dello Spirito si attaccheranno alla Pietà con Carità e Zelo di Verità, saranno perseguitati come disobbedienti e scismatici, poiché i loro persecutori, spinti dagli spiriti malvagi, diranno che è fare un grande Omaggio a Dio, uccidere e far sparire dalla faccia della terra uomini così malvagi.

Allora il Signore Sarà il Rifugio degli afflitti, ed essi si Salveranno per  aver Riposto in Lui la loro Speranza. Allora, per conformarsi al loro Capo, essi agiranno secondo la Fede e sceglieranno di Obbedire a Dio, piuttosto che agli uomini, guadagnandosi attraverso la morte la Vita Eterna.

Non volendo consentire all’errore ed alla perfidia, essi non avranno affatto paura della morte.

Allora la Verità Sarà Mantenuta nel Silenzio da alcuni Predicatori, mentre altri La derideranno e La calpesteranno. La Santità di Vita Sarà Presa in giro da coloro che La professano esteriormente, e Questo perché Nostro Signore Gesù  Cristo Invierà loro non un Pastore Degno, ma uno Sterminatore”.

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore Gesù, Marta e Maria Ti Hanno Accolto nella loro Casa e Ti Hanno Servito ognuna a loro modo, l’una col suo Lavoro, l’altra con la Contemplazione. Insegnami a Unire in Modo Armonioso la Preghiera e il Lavoro, la Vita Attiva e la Contemplazione, l’impegno nel Mondo con un’Autentica Vita Spirituale. Fatta Questa Preghiera, Arriva per me l’Ora di Marta, vado ad Assolvere i miei Doveri Quotidiani. Mi Piacerebbe Trovare nella Preghiera che ho fatto ai Tuoi Piedi la Forza Necessaria per Praticare la Carità in tutte le situazioni, per ServirTi Servendo i miei Fratelli, soprattutto quelli che soffrono, e perché ciascuna delle mie occupazioni diventi l’Occasione di Essere più Vicino a Te e di Adempiere la Tua Volontà. Amen. 

Dalla Lettera di San Paolo Apostolo ai Gàlati (Gal 1, 13-24) 

Fratelli,. voi avete certamente sentito parlare della mia condotta di un Tempo nel giudaismo, come io perseguitassi fieramente la Chiesa di Dio e La devastassi, superando nel giudaismo la maggior parte dei miei coetanei e connazionali, accanito com’ero nel sostenere le tradizioni dei padri. Ma Quando Colui Che mi Scelse Fin dal Seno di mia madre e mi Chiamò con la Sua Grazia Si Compiacque di Rivelare a me Suo Figlio perché Lo Annunziassi in mezzo ai pagani, subito, senza consultare nessun uomo, senza andare a Gerusalemme da Coloro Che Erano Apostoli Prima di me, mi recai in Arabia e poi ritornai a Damasco. In seguito, dopo tre Anni andai a Gerusalemme per consultare Cefa, e rimasi presso di lui quindici Giorni; degli Apostoli non vidi nessun Altro, se non Giacomo, il Fratello del Signore. In Ciò Che vi scrivo, lo dico Davanti a Dio – non mentisco. Poi andai nelle Regioni della Siria e della Cilicia. ma ero personalmente conosciuto dalle Chiese della Giudea Che Sono in Cristo; avevano soltanto sentito dire: «colui che una volta ci perseguitava, ora va Annunciando la fede Che un Tempo voleva distruggere». E Glorificavano Dio per causa mia. Parola di Dio.

Dal Salmo 138

Signore, Tu mi Scruti e mi Conosci, Tu Conosci quando mi siedo e quando mi alzo, Intendi da Lontano i miei Pensieri, Osservi il mio Cammino e il mio Riposo, Ti Sono Note tutte le mie Vie. Dove andare lontano dal Tuo Spirito? Dove fuggire dalla Tua Presenza? Se Salgo in Cielo, Là Tu Sei; se scendo negli inferi, Eccoti. Se prendo le Ali dell’Aurora per Abitare all’Estremità del Mare, anche Là mi Guida la Tua Mano e mi Afferra la Tua Destra.  Sei Tu Che Hai Formato i miei Reni e mi Hai Tessuto nel Grembo di mia Madre. Io ti Rendo Grazie: Hai Fatto di me una Meraviglia Stupenda; Meravigliose Sono le Tue Opere, Le Riconosce Pienamente l’Anima mia. Non Ti Erano Nascoste le mie ossa quando Venivo Formato nel Segreto, Ricamato nelle Profondità della Terra.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Beati coloro Che Ascoltano la Parola di Dio e La Osservano.  Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo  Secondo l’Apostolo Luca (Lc 10,38-42)

In Quel Tempo, mentre Erano in Cammino, Gesù Entrò in un Villaggio e una donna, di nome Marta, Lo Ospitò. Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai Piedi del Signore, Ascoltava la Sua Parola. Marta invece era distolta per i molti servizi. Allora si fece avanti e disse: «Signore, non T’Importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti». Ma il Signore le Rispose: «Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una Cosa Sola C’E’ Bisogno. Maria ha Scelto la Parte Migliore, che non le Sarà Tolta».   Parola del Signore. 

Preghiera della Sera

Dopo una Giornata di lavoro, mi Inginocchio ai Tuoi Piedi, Signore. Ecco Giunta per me l’Ora di Maria. Mi piacerebbe Imparare da Te a Lavorare e a Pregare. Degnati di Accettare tutte le mie Gioie e le mie pene, i miei successi e i miei insuccessi, le mie preoccupazioni e le mie inquietudini di quest’Oggi, la mia Preghiera, il mio Lavoro e il mio Riposo. Congiungili al Tuo Sacrificio della Croce, Presente nel Mistero dell’Eucaristia, per la Salvezza del Mondo. Vieni a me, e Resta con me, perché il Giorno Declina e si fa Sera. Possa il mio Cuore Vegliare Presso di Te anche durante il Sonno. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply