Il Santo Vangelo del Giorno martedì 13 febbraio 2018 (2025) A.D. – ManifestaTi nuovamente in Terra, Signore Gesù!

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 Risultati immagini per gif Corone Reali animate

 

 

 

 
 
 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, la storia narra d’un grande negativo evento, la torre di Babele, dove l’uomo – con la sua superbia, offese Dio, Che gli Offuscò i Ricordi. Nacquero così gli idiomi ed i dialetti, le lingue diverse tra di loro, il mescolarsi dei popoli e delle razze, la confusione generale. Oggi più che mai c’è evidenza di ciò, poiché non ci riconosciamo! Alla base d’ogni cosa  v’è la discordia tra le genti, poiché il maligno approfittò delle Creature deboli e allontanatesi da Dio, inquinando loro le menti. Non sarebbe difficile comprender Come Ovviare a ciò, se solo ci soffermassimo a riflettere su quale Potrebbe Essere il Piano del Padre, e Che ai Suoi Occhi non siamo ormai tutti uguali! L’Elevazione dello Spirito ci Distacca dalla materia, ci Rende Liberi di Pregare e Amare in Modo Sano, non come istintivamente siamo usi fare. Quindi, nulla ci appartiene, ma il fardello che grava sulle nostre spalle non è leggero affatto. Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

File:Brueghel-tower-of-babel.jpg

 

 

 

 

 

Parabole dal Cielo

(16 marzo 2010)

 

 

 

 

 

“Ad una donna Nacque un Figlio, Frutto d’Anni d’attese e covate sofferenze familiari. L’uomo che l’accompagnava nel Cammino, compiutosi ciò, venne ritenuto scomodo ed estraneo, benché Genitore della Neonata Creatura. Cominciarono i dissidi, l’incontenibile volontà di disfarsi di quanto ritenuto superfluo, una volta giunti al risultato. A nessuno interessò il passato di quel padre, costellato da non poche Lacrime in solitudine, precocemente privato della Tenerezza e della comprensione dei suoi Cari. Ma il Signore Vide Giusto, Aiutò quel Bimbo d’allora, e con lui altri, Prendendoli in Braccio nel doloroso Cammino della Vita. Non andò così per quella mamma, sempre più convinta d’esser stata lei – e non Dio, l’autrice di Quell’Opera arrivata. Come sovente accade, il Signore Richiamò a Sé le Sue cose ed ella restò sola sulla Terra, privata finanche dell’Amore, poiché non aveva usato per il compagno di quaggiù la Carità, che a suo Tempo chiese e Ricevette.  Comprese, quindi, quanto grande fosse stato quell’errore, piangendo amaramente nel suo Cuore”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

 
 
 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

L'immagine può contenere: pianta, fiore, notte, spazio all'aperto e natura

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Effondi, Padre Buono, il Tuo Spirito su di noi: la Sua Voce Interiore ci Guidi in Questo Nuovo Giorno ad alzare i nostri occhi alla Provvidenza Tua Che Sempre ci Previene. Rafforza in noi la Fede nel Tuo Amore. Dacci “occhi per Vedere e orecchi per Udire” il Tuo Figlio Gesù in ogni Prossimo Che Incontreremo e Fa’ Che Riconosciamo Sempre la Sua Voce fra le mille voci di Questa Giornata.

Dalla lettera di San Giacomo Apostolo (Gc 1,12-18)

Beato l’uomo che sopporta la tentazione, perché una volta superata la Prova Riceverà la Corona della Vita Che il Signore Ha Promesso a quelli che Lo Amano. Nessuno, quando è tentato, dica: “Sono tentato da Dio”; perché Dio non Può Essere Tentato dal male e non Tenta nessuno al male. Ciascuno piuttosto è tentato dalla propria concupiscenza che lo attrae e lo seduce; poi la concupiscenza concepisce e genera il peccato, e il peccato, quand’è consumato, produce la morte. Non andate fuori Strada, Fratelli miei carissimi; ogni Buon Regalo e ogni Dono Perfetto Viene dall’Alto e Discende dal Padre della Luce, Nel Quale non c’è variazione né ombra di cambiamento. Di Sua Volontà Egli ci Ha Generati con una Parola di Verità, perché noi fossimo come una Primizia delle Sue Creature.   Parola del Signore.

Dal Salmo 93

Beato l’uomo che Tu Castighi, Signore, e a cui Insegni la Tua Legge, per Dargli Riposo nei giorni di sventura.  Poiché il Signore non Respinge il Suo popolo, la Sua Eredità non La Può Abbandonare, ma il Giudizio Si Volgerà a Giustizia, La seguiranno tutti i Retti di Cuore.  Quando dicevo: “Il mio piede vacilla”, la Tua Grazia, Signore, mi Ha Sostenuto. Quand’ero oppresso dall’angoscia, il Tuo Conforto mi Ha Consolato.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia.  Se uno Mi Ama, Osserverà la Mia Parola, Dice il Signore,  e il Padre Mio Lo Amerà e noi Verremo a Lui.  Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Marco (Mc 8,14-21)

In quel tempo, i Discepoli avevano dimenticato di prendere dei Pani e non avevano con Sé sulla barca che un Pane solo. Allora Egli li Ammoniva Dicendo: «Fate attenzione, guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode!». E quelli dicevano fra loro: «Non abbiamo Pane». Ma Gesù, Accortosi di questo, Disse loro: «Perché discutete che non avete Pane? Non intendete e non capite ancora? Avete il Cuore indurito? Avete occhi e non vedete, avete orecchi e non udite? E non vi ricordate, quando Ho Spezzato i cinque Pani per i cinquemila, quante ceste colme di pezzi avete portato via?». Gli dissero: «Dodici». «E quando Ho Spezzato i sette Pani per i quattromila, quante sporte piene di pezzi avete portato via?». Gli dissero: «Sette». E Disse loro: «Non capite ancora?».  Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Abbi Pazienza e Perdono, o Gesù, per noi ciechi, che stentiamo a Comprendere. Trascinaci nel Raggio della Tua Luce, Che E’ la Sola nostra Luce. Così, Ripieni di Te, Possederemo i Tuoi Occhi Già in Terra e Ameremo nel Mondo con il Tuo Cuore. E anche se i nostri occhi si Chiudono alla Luce del Giorno per il Riposo della Notte, non si Spenga in noi l’Amore, e Fa’ che ci Risvegliamo Pronti a SeguirTi e ad AscoltarTi, per poter Portare Te e Solo Te agli uomini del nostro Tempo.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply