Il Santo Vangelo del Giorno martedì 16 luglio 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

A Gesù Cristo il Salvatore, Tornato tra noi per la Gloria del Padre Onnipotente! Amen.

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Gio 1,1 e 14).

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

 

 

 

 

 

Pace e Bene nel Signore a tutte le Creature di Buona Volontà! Fratelli e Sorelle Carissimi, col Santo Vangelo del Giorno – Rendendo Omaggio Solenne alla Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, viene riportato Uno Straordinario Messaggio di Gesù Cristo, Dato a Maddalena Aumont a Douzulé, Circa il Suo Glorioso Ritorno sulla Terra.  Vi Esortiamo – quindi, ad un’attenta lettura, Prestando Attenzione ai Particolari, mentre Una Sola E’ la Celeste Verità! In Questa Santa Domenica di luglio, ci Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo.   Amen.

 

 

 

 

 

                    

 

 

 

 

Il Ritorno del Figlio dell’Uomo

(Profezie di Dozulé)

Dozulé – Ultimo Messaggio di Cristo

 

 

 

 

 

In un piccolo villaggio della Normandia, a Dozulé, tra il 28/3/’72 e il 7/7/’78, il Signore Appare a Maddalena Aumont, umile donna del popolo, madre di Famiglia, ritornata alla Pratica Religiosa dopo anni di lontananza. Riceve da Gesù un Messaggio da trasmettere alla Chiesa e da far conoscere al mondo intero. Il Signore le Si Manifesta 48 volte; 36 Apparizioni Hanno Luogo al posto del Tabernacolo e dell’Ostensorio. Con Questo Messaggio Dio Vuole Salvare il mondo: “Il mondo non troverà Pace – le Dice Gesù il 25/12/75 – finché non conoscerà il Mio Messaggio e non Lo metterà in Pratica”. Nella prima Apparizione, il 28/3/72, Maddalena vede formarsi in Cielo un’Immensa Croce Luminosa, Che Rischiara l’Intero Orizzonte, dall’Oriente all’Occidente. Contemporaneamente ode Pronunciare con Voce Forte e Grave Queste Parole: “Ecce Crucem Domini” … (Ecco la Croce del Signore)… L’Apparizione della Croce Gloriosa Si Ripete altre 5 volte, sempre allo Stesso Posto e alla Stessa Ora, Accompagnata dalla Voce Che Parla dall’Alto. Nella terza Apparizione il Signore le Manifesta il Suo Ardente Desiderio: Sia Elevata sulla Collina di Dozulé una Croce Alta Come la Città di Gerusalemme, per Attirare l’attenzione dell’Umanità, e ai Suoi Piedi Venga Edificato il Santuario della “Riconciliazione”, Dove gli uomini verranno a Confessare i loro peccati, a lavarsi mani e volto “nell’Acqua Polverosa” nella Vasca di Purificazione “a Pentirsi e a trovare la Pace e la Gioia”. Alla sesta Apparizione, dopo il Formarsi e il Dissolversi della Croce, Maddalena vede Apparire, su di una Nube Ovale, il Signore Che le Dice: “Non abbiate paura, Sono Gesù di Nazaret, il Figlio dell’Uomo Risuscitato” e annota: “Tutto il mondo Lo vedrà un Giorno non lontano Venire su una Nube, e in Quel Giorno l’intera faccia della Terra Ne Sarà totalmente Abbagliata“. “Io vi Dico in Verità, E’ per Quella Croce Che le Nazioni Saranno Salvate… Vivete i Tempi del supremo sforzo del male Contro Cristo… satana è slegato dalla sua Prigione… occupa l’intera faccia della Terra” (2/11/73) “Se l’Umanità non vi si oppone lo Lascerò agire, e sarà la Catastrofe, quale non si è ancora avuta dopo il Diluvio e mai più ce ne sarà una uguale, e questo prima della fine del secolo”. “Se l’uomo non Eleva la Croce, La Farò Apparire, ma non ci sarà più tempo. Dopo Quei Giorni di angoscia e di Tribolazione allora Apparirà nel Cielo il Figlio dell’Uomo Stesso, con una Grande Maestà e una Grande Potenza, per Radunare Tutti gli Eletti dai quattro Angoli della Terra”. (1/11/74). “Su Questa Montagna Benedetta e Sacra, Luogo Che Mio Padre Ha Scelto, Si Rinnoveranno Tutte le Cose”. (7/7/78).

Una delle Tante Prove della Veridicità e della Provenienza Divina di Questo Messaggio E’ Quella Che le Parole Udite e Pronunciate in pubblico da Maddalena, Umile Strumento del Signore, spesso Ripetono Testualmente Frasi e Brani della Sacra Scrittura, Riferite per ben 17 volte in Buon Latino da una donna illetterata, che ne ignorava il Significato.

(Segue Preghiera Dettata da Gesù Stesso per Implorare la Salvezza e l’Avvento del Suo Regno).

Oltre a Questo Resoconto degli Eventi di Dozulé, vi Sono delle Interpretazioni (da leggersi appunto nella chiave delle Apparizioni e Profezie Avvenute nel villaggio francese) del Libro del Profeta Isaia (cap.2, 1-5 e 6-22), dell’Apocalisse (cap. 14; 6,11) e del Vangelo Secondo Matteo (23-24), oltre ad Alcune Profezie sui Tempi e i Modi in Cui Si Sarebbe Verificato il Ritorno di Cristo. C’è inoltre un “Messaggio di Nostro Signore Gesù Cristo, Indirizzato a Padre Pio (San Giovanni Rotondo)” Che riportiamo qui di seguito: “L’Ora del Castigo E’ ormai Prossima, ma Io Manifesterò la Mia Misericordia. La nostra Epoca Sarà Testimone di un Castigo Terribile. I Miei Angeli Si Prenderanno Cura di Annientare tutti coloro che si ridono di Me e non Credono ai Miei Profeti. Uragani di Fuoco Saranno Lanciati dalle Nuvole e Si Estenderanno su tutta la Terra. Per lo Spazio di tre Giorni, una Pioggia ininterrotta di Fuoco Seguirà allora, per Dimostrare Che Dio E’ Padrone della Creazione. Coloro Che Sperano e Credono nella Mia Parola non avranno niente da temere, perché Io non li Abbandonerò, Così Quelli Che Risponderanno ai Miei Messaggi. Nessun male Colpirà coloro che sono in Stato di Grazia e cercheranno la Protezione di Mia Madre. A voi, Preparati a Questa Prova, Voglio Dare dei Segni e delle Istruzioni: la Notte Sarà molto Fredda, Sorgerà il Vento, Si Faranno Sentire i Tuoni. Chiudete tutte le porte e le finestre. Non guardate fuori mentre la Terra trema, perché il Corruccio del Padre Mio E’ Santo. La vista della Sua Ira, voi non La Potete Sopportare. Coloro che non si Cureranno di Questo Avvertimento Saranno Abbandonati ed Istantaneamente Uccisi dal Fuoco della Collera Divina. Il Vento Trasporterà dei gas avvelenati, Che Si Spanderanno su tutta la Terra. Coloro che Soffriranno Innocentemente Saranno dei Martiri ed Entreranno nel Mio Regno. Dopo i Castighi, gli Angeli Discenderanno dal Cielo e Diffonderanno lo Spirito di Pace sulla Terra. Un Sentimento di Incommensurabile Gratitudine S’Impadronirà di coloro che Sopravviveranno a Questa Terribile Prova. Dite Piamente il Rosario, in comune possibilmente, o soli. Durante Questi tre Giorni di tenebre, solo le Candele Benedette nel Giorno della Candelora (02 Febbraio) Potranno Essere Accese e Faranno Luce senza Consumarsi”.

Segue nota: Questo Messaggio E’ Tratto dal Testamento di Padre Pio e Fatto Distribuire dai Sacerdoti Francescani a Tutti i Gruppi di Preghiera Cattolici del mondo, già dal Natale del 1990. Conservate Questo Messaggio sino al 1999 (luglio compreso) insieme alle Candele Benedette il Giorno 02 Febbraio, Festa della Candelora.

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

Risultati immagini per gif Animata Gesù e la Croce

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, Fammi Riconoscere l’Impronta della Tua Gloria sul Cammino della mia Vita.  Fammi Riconoscere i Segni del Tuo Amore in Tutto Ciò Che mi Capita.   Non Lasciare Che la mia Fiducia si indebolisca, ma Fammi Diventare Luce di Speranza per tutti quelli Che Ti Cercano. Amen.

Dal Libro dell’Esodo (Es 2,1-15)

In Quei Giorni, un uomo della Famiglia di Levi andò a prendere in moglie una Discendente di Levi.   La donna Concepì e Partorì un figlio; vide che era bello e lo tenne nascosto per tre mesi.  Ma non potendo tenerlo nascosto più oltre, prese per lui un Cestello di Papiro, lo Spalmò di Bitume e di Pece, vi adagiò il bambino e lo Depose fra i Giunchi sulla Riva del Nilo. La sorella del bambino si pose a osservare da lontano che cosa gli sarebbe accaduto. Ora la figlia del faraone scese al Nilo per fare il bagno, mentre le sue ancelle passeggiavano lungo la Sponda del Nilo. Ella vide il Cestello fra i Giunchi e mandò la sua schiava a prenderlo. L’aprì e vide il bambino: ecco, il piccolo piangeva. Ne ebbe Compassione e disse: «È un bambino degli Ebrei». La sorella del bambino disse allora alla figlia del faraone: «Devo andare a chiamarti una nutrice tra le donne ebree, perché allatti per te il bambino?».  «Va’», rispose la figlia del faraone. La fanciulla andò a chiamare la madre del bambino. La figlia del faraone le disse: «Porta con te questo bambino e allattalo per me; io ti darò un salario». La donna prese il bambino e lo allattò. Quando il bambino fu cresciuto, lo condusse alla figlia del faraone. Egli fu per lei come un figlio e lo chiamò Mosè, dicendo: «Io l’ho Tratto dalle Acque!».  Un Giorno Mosè, cresciuto in età, si recò dai suoi fratelli e notò i loro lavori forzati. Vide un Egiziano che colpiva un Ebreo, uno dei suoi fratelli. Voltatosi attorno e visto che non c’era nessuno, colpì a morte l’Egiziano e lo sotterrò nella sabbia. Il giorno dopo uscì di nuovo e vide due Ebrei che litigavano; disse a quello che aveva torto: «Perché percuoti il tuo fratello?». Quegli rispose: «Chi ti ha costituito capo e giudice su di noi? Pensi forse di potermi uccidere, come hai ucciso l’Egiziano?». Allora Mosè ebbe paura e pensò: «Certamente la cosa si è risaputa». Il faraone sentì parlare di questo fatto e fece cercare Mosè per metterlo a morte. Allora Mosè fuggì lontano dal faraone e si fermò nel Territorio di Madian.   Parola di Dio.

Dal Salmo 68

Voi Che Cercate Dio, fatevi Coraggio. Affondo in un abisso di fango, non ho nessun sostegno; sono caduto in acque profonde e la corrente mi travolge. Ma io Rivolgo a Te la mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza. O Dio, nella Tua Grande Bontà, Rispondimi, nella Fedeltà della Tua Salvezza.  Io sono povero e sofferente: la Tua Salvezza, Dio, mi Ponga al Sicuro. Loderò il Nome di Dio con un Canto, lo Magnificherò con un Ringraziamento.  Vedano i poveri e si Rallegrino; voi Che Cercate Dio, fatevi Coraggio, perché il Signore Ascolta i miseri e non disprezza i Suoi che sono prigionieri.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Oggi non Indurite il vostro Cuore, ma Ascoltate la Voce del Signore. Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 11,20-24)

In Quel Tempo, Gesù Si Mise a Rimproverare le Città nelle quali era Avvenuta la maggior parte dei Suoi Prodigi, perché non si erano Convertite: «Guai a te, Corazìn! Guai a te, Betsàida! Perché, se a Tiro e a Sidòne fossero Avvenuti i Prodigi che ci sono stati in mezzo a voi, già da tempo esse, vestite di sacco e cosparse di cenere, si sarebbero Convertite. Ebbene, Io vi Dico: nel Giorno del Giudizio, Tiro e Sidòne saranno trattate meno duramente di voi. E tu, Cafàrnao, sarai forse innalzata fino al Cielo? Fino agli inferi precipiterai! Perché, se a Sòdoma fossero Avvenuti i Prodigi che ci sono stati in mezzo a te, oggi essa Esisterebbe Ancora! Ebbene, Io vi Dico: nel Giorno del Giudizio, la Terra di Sòdoma sarà trattata meno duramente di te!».   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Vivo Sotto la Tua Protezione, Dio Potente. Vivo alla Tua Ombra. Tu mi Proteggi Giorno e Notte. Io mi Aggrappo a Te e Tu non mi Lasci Cadere. Tu mi Proteggi, poiché Tu Conosci il mio nome. Tu mi Ascolti Quando ti Chiamo. Tu Sei Vicino a me nella sciagura. Tu Dai un Senso alla mia Vita. Tu mi Fai Vedere la Tua Salvezza.  Dio Potente. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

Leave a reply