Il Santo Vangelo del Giorno martedì della Settimana Santa 16 aprile 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, dedichiamo il Santo Vangelo dell’Intero Periodo di Quaresima alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, perché Conceda il Perdono a Tutte le Anime Abbandonate in Purgatorio, Private della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi Figli di quaggiù. Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Gio 1,1 e 14).

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

Risultati immagini per gif animate croce

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, se compredessimo Chi E’ il Figlio dell’Uomo – e Cosa Egli Davvero Rappresenti anche qua – ora, in mezzo a noi, cambierebbero radicalmente le nostre abitudini, abbandonando gli usi di Vita quotidiana e spalancando le braccia alla Divina Misericordia. Nulla ci appartiene – eppure Tutto Egli ci Dona, nulla meritiamo – tuttavia Sempre e Gratuitamente Riceviamo. Ma noi Figli ingrati di quaggiù abbiamo almeno un pregio: Credere Che Lui E’, e Che ci Salverà! E Quando Ciò Avverrà, il Suo popolo Battezzerà in Spirito, Così Come in Chiesa Prendemmo il Primo e più Importante Sacramento di Salvezza, senza conoscerNe l’Intrinseco e Meraviglioso Significato. Prestiamo attenzione all’immagine della Bimba, qui sotto riportata, chiedendoci Cos’E’ Che il Cielo Voglia Veramente Dire a noi distratte Creature del mondo! Certo, chi potrà mai affermare di sapere? Nessuno! A noi spetta solo di Pregare e farci piccoli, Amare in Pura ed Umile Semplicità, piegando le ginocchia Innanzi a Colui Che il Padre ci Ha Inviato, affinché Si Compia Quanto gli Animi già Avvertono. Oggi leggeremo Alcuni dei Messaggi Ricevuti da un allora Prelato in Terra, al Cui Cuore il Figlio dell’Uomo Parlava….Incessantemente! Ed è anche per Questo Che ad Ottavio Michelini, Sacerdote, Dedichiamo il Santo Vangelo del Giorno. Dio ci Benedica e la Vergine della Rivelazione ci Protegga.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Operano il male sempre mimetizzato dall’apparenza di Bene

(da Profezie per il Terzo Millennio)

 

 

 

 

Negli altri Messaggi precedenti s’è parlato della “chiesa di satana”, voluta e alimentata con sempre nuovi proseliti e quanti ne ha fatti in questi ultimi decenni, un numero grandissimo, molti dei quali di alto rango sia nel laicato che nella Chiesa; sono tutti ben organizzati con strutture e mezzi di lotta adeguati di cui l’arma principale e più potente è il maleficio, sia come fatto singolo che come arma di gruppo, e naturalmente tutto in opposizione alla Mia Chiesa; proseliti che sono perseveranti e malignamente zelanti nel perseguire il male sempre però mimetizzato dall’apparenza di Bene.  Questa è una realtà di cui bisogna averne coscienza e conoscenza per sapersi difendere contrastandola coi mezzi che la Chiesa mette a disposizione dei Suoi membri, mezzi sovrabbondanti e di una ricchezza che solo Lei ha e può avere, ma che, a suo grave danno, ha ancora una quasi totale ignoranza insita nella maggioranza dei suoi membri circa la lotta in corso tra le potenze oscure e tenebrose del male e gli uomini che ne sono oggetto e vittime.

 

La Chiesa – ricchissima di Mezzi di Difesa, ma poverissima di conoscenza del nemico

 

Due realtà quindi in continua contrapposizione, ma una di queste è sempre vigile e ben addestrata in incessante movimento tesa a circuire, insidiare e colpire senza posa l’altra parte, che pur essendo ricchissima di mezzi di difesa è poverissima di Fede e di conoscenza del nemico di cui si è curata ben poco di conoscerne la potenza, la natura e la strategia; logica conseguenza di questi fatti è che i nemici della Chiesa sono riusciti a penetrarvi eliminando difese, distruggendo fortezze, insinuandosi ovunque e impadronendosi di posizioni strategiche occupando perfino non pochi posti di comando nei più alti vertici.   Ora, questo cedimento fatto di ignoranza, indifferenza, di apatia e di anemia Spirituale è frutto del più colossale inganno del nemico, poiché è il “materialismo” che ha oscurato e sta oscurando tutto e che prepara “quell’ora” i cui segni premonitori si avvertono già all’orizzonte.   Figlio Mio, bisogna che almeno tutti coloro che portano il nome di “Cristiani” siano preparati, poiché dalla Creazione del Mondo invisibile – cioè dal combattimento tra gli Spiriti rimasti fedeli a Dio e quelli ribellatisi, non si è mai visto un urto cosi tremendo come si vedrà nell’ora della Purificazione col ripetersi di questo immane e gigantesco conflitto senza precedenti nella storia dell’umanità e in cui saranno impegnate tutte le forze al servizio di satana raccolte nella sua chiesa! Di tutto questo ridono beffardi ed increduli tanti uomini compresi molti di coloro che erano stati chiamati ad addestrare i Soldati della Mia Chiesa contro le potenze oscure dell’Inferno e ora anch’essi fortemente contagiati, anche se sarebbe meglio usare il termine più rispondente al vero, cioè plagiati, proprio più degli altri, non sembra infatti neppure passi per la loro mente ciò che in tempi ormai vicini accadrà in questo mondo così atrocemente ingannato dalla menzogna con la subdola arte di colui che è il padre e il generatore di tutto il male e di tutti i mali di cui l’umanità soffre e soffrirà come mai ne ha sofferto per il passato…

 

Io Sono l’Amore, ma Sono anche la Giustizia”.

 

“Con Questo Messaggio Ho Voluto Dare agli uomini di questo Tempo la Visione Realistica e Veritiera dei due mondi in urto tra loro: il Mondo della Luce e quello delle tenebre; il Mondo della Vita Gioiosa e della Verità e quello della “morte della Grazia Soprannaturale”; due mondi coinvolgenti un numero così grande di Creature che nessuna mente umana è capace di comprendere… l’Umanità non sa Ciò Che Pende sul suo capo e Questo E’ Terribile… gli uomini debbono sapere, debbono conoscere… ecco il perché di Questi Messaggi! Fortunati coloro che vi Presteranno Fede! I corrotti cittadini della Pentapoli non Credettero ai Profeti ma proprio per la durezza del loro Cuore le città furono distrutte da un Fuoco “Disceso” dal Cielo… Credevano di beffeggiare impunemente Dio, ma la Giustizia Divina li Colpì Così Duramente da disperdere al Vento perfino la polvere delle loro ossa! Io Amo le Mie Creature tutte, Le Ho Amate Tanto Che per Esse e per la Loro Salvezza non Ho Esitato a Morire sulla Croce, perché Io Sono l’Amore Figlio, ma Sono anche la Giustizia. Questo debbono sapere tutti coloro che persistono nella cieca ostinazione di rifiuto e resistenza all’Amore che finora Ha Bussato inutilmente al loro Cuore! Figlio Mio Prega, non negarMi tu il tuo Amore e la tua Preghiera Che non Rimarrà senza risposta. […]”.

(Messaggio di Gesù del 23 novembre 1978) – Tratto dal libro “Confidenze di Gesù ad un Sacerdote”, di Monsignor Ottavio Michelini

 

 

 

 

 

Risultati immagini per IMMAGINI VINTAGE VOLTO GESù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Padre, Tu Hai Offerto il Tuo Figlio Unigenito Come Vittima del tradimento, per Operare la nostra Redenzione. Concedici di Identificarci con Tutte le Vittime, di Sperare il Perdono di tutti i traditori e di LodarTi per la Meravigliosa Provvidenza per Mezzo della Quale Tutte le Cose, per chi Ti Ama, Procedono Verso il Bene. Signore, nella Tua Passione, Tu, Che Sei l’Amore, Sei Stato Tradito dal Segno stesso dell’Amicizia. Liberaci dal vizio; Purificaci da una virtù finta, perché, come il ladrone pentito, ci Confessiamo a Te. RicordaTi di noi Quando Verrai nella Tua Potenza Regale. Amen. 

Dal Libro del Profeta Isaia  (Is 49,1-6)

“Ascoltatemi, o Isole, Udite Attentamente, Nazioni Lontane; il Signore dal Seno Materno Mi Ha Chiamato, Fino dal Grembo di Mia Madre Ha Pronunciato il Mio Nome. Ha Reso la Mia Bocca Come Spada Affilata, Mi Ha Nascosto all’Ombra della Sua Mano, Mi Ha Reso Freccia Appuntita, Mi Ha Riposto nella Sua Farètra.   Mi Ha Detto”: «Mio Servo Tu Sei, Israele, sul Quale Manifesterò la Mia Gloria». “Io Ho Risposto: «Invano Ho Faticato, per Nulla e Invano Ho Consumato le Mie Forze. Ma, Certo, il Mio Diritto E’ Presso il Signore, la Mia Ricompensa Presso il Mio Dio».  Ora Ha Parlato il Signore, Che Mi Ha Plasmato Suo Servo dal Seno Materno per Ricondurre a Lui Giacobbe e a Lui Riunire Israele – poiché Ero Stato Onorato dal Signore e Dio Era Stato la Mia Forza -, e Ha Detto”: «È troppo poco Che Tu Sia Mio Servo per Restaurare le Tribù di Giacobbe e Ricondurre i Superstiti d’Israele. Io Ti Renderò Luce delle Nazioni, perché Porti la Mia Salvezza Fino all’Estremità della Terra».  Parola di Dio.

Dal Salmo 70

In Te, Signore, Mi Sono Rifugiato, mai Sarò deluso.  Per la Tua Giustizia, LiberaMi e DifendiMi, Tendi a Me il Tuo Orecchio e SalvaMi.  Sii Tu la Mia Roccia, una Dimora Sempre Accessibile; Hai Deciso di DarMi Salvezza: Davvero Mia Rupe e Mia Fortezza Tu Sei! Mio Dio, LiberaMi dalle mani del malvagio. Sei Tu, Mio Signore, la Mia Speranza, la Mia Fiducia, Signore, Fin dalla Mia Giovinezza.  Su di Te Mi Appoggiai Fin dal Grembo Materno, dal Seno di Mia Madre Sei Tu il Mio Sostegno.    La Mia bocca Racconterà la Tua Giustizia, Ogni Giorno la Tua Salvezza, Che Io non So Misurare.  Fin dalla Giovinezza, o Dio, Mi Hai Istruito e Oggi ancora Proclamo le Tue Meraviglie.

Canto al Santo Vangelo

Lode e Onore a Te, Signore Gesù! Salve, nostro Re, Obbediente al Padre: Sei Stato Condotto alla Croce, Come Agnello Mansueto al Macello.  Lode e Onore a Te, Signore Gesù! 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Giovanni (Gv 13,21-33.36-38)

In Quel Tempo, mentre Era a Mensa con i Suoi Discepoli, Gesù Fu Profondamente Turbato e Dichiarò: «In Verità, in Verità Io Vi Dico: uno di voi Mi Tradirà».  I Discepoli si guardavano l’un l’altro, non sapendo bene di chi Parlasse.  Ora uno dei Discepoli, Quello Che Gesù Amava, Si Trovava a Tavola al Fianco di Gesù. Simon Pietro Gli Fece Cenno di Informarsi chi fosse quello di cui Parlava.  Ed egli, Chinandosi sul Petto di Gesù, Gli Disse: «Signore, chi è?».  Rispose Gesù: «È colui per il quale Intingerò il boccone e Glielo Darò». E, Intinto il boccone, lo Prese e lo Diede a Giuda, Figlio di Simone Iscariòta.     Allora, dopo il boccone, satana entrò in lui.  Gli Disse dunque Gesù: «Quello Che vuoi Fare, Fallo Presto».  Nessuno dei Commensali capì perché gli Avesse Detto Questo; Alcuni infatti Pensavano Che, poiché Giuda teneva la cassa, Gesù gli Avesse Detto: «Compra quello che ci Occorre per la Festa», oppure che dovesse dare Qualche Cosa ai Poveri. Egli, preso il boccone, subito uscì.  Ed era Notte. Quando fu uscito, Gesù Disse: «Ora il Figlio dell’Uomo E’ Stato Glorificato, e Dio E’ Stato Glorificato in Lui.  Se Dio E’ Stato Glorificato in Lui, Anche Dio Lo Glorificherà da Parte Sua e Lo Glorificherà Subito.     Figlioli, Ancora per Poco Sono con voi; voi Mi cercherete ma, Come Ho Detto ai Giudei, ora lo Dico anche a voi: Dove Vado Io, voi non Potete Venire». Simon Pietro Gli Disse: «Signore, Dove Vai?».  Gli Rispose Gesù: «Dove Io Vado, tu per Ora non Puoi Seguirmi; Mi Seguirai più Tardi». Pietro Disse: «Signore, perché non Posso SeguirTi Ora? Darò la mia Vita per Te!».  Rispose Gesù: «Darai la tua Vita per Me? In Verità, in Verità Io ti Dico: non canterà il gallo, prima che tu non M’abbia rinnegato tre volte».  Parola del Signore. 

Preghiera della Sera

Mi Duole, Signore, di non Aver Saputo Essere Tuo Docile Servo in Questa Giornata. La mia Fede Ha Esitato. Non ho Saputo Dar da Mangiare a mio Fratello Affamato, non Vedendo Te in lui; non ho Dato Nulla a chi ne Aveva Bisogno, non Scoprendo in lui la Tua Immagine Divina.  Domani sarà un altro Giorno e vorrei fare Ciò Che non sono riuscito a fare Oggi.  Perdona i miei peccati. Perdona la superbia del Credere di aver agito Come Dovevo: se anche Così Fosse, Fa’ Che non me ne attribuisca il Merito, ma sappia sempre riconoscere con Umiltà di aver fatto solo Ciò Che dovevo. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

Leave a reply