Il Santo Vangelo del Giorno mercoledì 12 settembre 2018 (2025) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

Alla Beata Vergine Maria, Che Manifestò di Sé in Roma – nel Dogma della Rivelazione, Ch’E’ l’Apocalisse. Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Più numerosi dei Capelli del Mio Capo sono coloro che Mi odiano senza ragione.   Sono potenti i nemici che Mi calunniano: quanto non Ho Rubato, lo Dovrei Restituire? Per Te Io Sopporto l’insulto e la vergogna Mi copre la Faccia; Sono un Estraneo per i Miei Fratelli, un forestiero per i Figli di Mia Madre. Poiché Mi Divora lo Zelo per la Tua Casa, ricadono Su di Me gli oltraggi di chi Ti insulta.   Ma Io Innalzo a Te la Mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza; per la Grandezza della Tua Bontà, RispondiMi, per la Fedeltà della Tua Salvezza, o Dio”. (Sal 69(68),5.8-10.14.)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, in occasione della Festività per il Santissimo Nome di Maria, Auguriamo a tutte le donne – specialmente a coloro di nome Maria, di trascorrere una Serena Giornata in Pace ed in Preghiera, auspicando possa il Tutto porsi al Riparo dall’Ira di Dio Padre Onnipotente, sotto il Candido Manto della Vergine della Rivelazione, considerando quanto di brutto sta accadendo nel mondo intero.   Non lasciamoci trascinare – quindi, dagli umani vizi e fastidi, mai dimentichi che la Vita – Quella Vera, E’ Ben Altra Cosa…. ed E’ in Gesù! Un Fraterno Abbraccio, in Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Festa del “Santissimo Nome di Maria” fu concessa da Roma, nel 1513, ad una diocesi spagnola: Cuenca. Soppressa dal Pontefice San Pio V (Antonio Michele Ghislieri, 1566-1572), fu ripristinata da Papa Sisto V (Felice Peretti, 1585-1590) e poi estesa nel 1671 al Regno di Napoli e a Milano.

Il 12 settembre 1683, avendo Giovanni Sobieski, con i suoi polacchi, vinto i Turchi che assediavano Vienna e minacciavano la Cristianità, il Beato Innocenzo XI (Benedetto Odescalchi, 1676-1689), in Rendimento di Grazie, estese la festa alla Chiesa Universale e la fissò alla Domenica fra l’ottava della Natività.

San Pio X (Giuseppe Sarti, 1903-1914) la riportò al 12 settembre.

A Roma c’è una Chiesa Dedicata al “Santissimo Nome di Maria”, costruita nel XVIII secolo,   che si trova presso il Foro Traiano, nel rione Trevi: il Culto fu instaurato da Giuseppe Bianchi, già nel 1685, nella Chiesa di Santo Stefano del Cacco a Roma – nel rione Pigna, per poi essere Confermato dalla Fondazione della “Congregazione del Santissimo Nome di Maria”, approvata formalmente nel 1688.

Nel 1694 la Congregazione si trasferì alla Chiesa di San Bernardo a Colonna Traiani, una piccola Chiesa edificata su una costruzione del XV sec., appartenuta alla Compagnia di San Bernardo di Chiaravalle, nei pressi della Colonna Traiana. In seguito venne acquistato il terreno adiacente in previsione della costruzione, che avvenne tra il 1736 ed il 1751 ad opera dell’architetto francese Antoine Derizet.

L’interno della Chiesa è ellittico. Vi sono sette piccole Cappelle, decorate in marmo policromo.

San Paolo della Croce Diceva: “Nei Bisogni gettatevi nelle Braccia di Maria Santissima, ricorrete a Lei Come ad una Madre Misericordiosa, poi non vi inquietate, non vi perdete d’Animo, ma Fidatevi di Lei”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Maria, la Mamma di Gesù

 

 

 

 

Sicuramente già conosci la Preghiera a Maria, ma La reciti a memoria o sai il Vero Significato? Proponiamo qui un testo diverso, Che forse Chiarirà meglio le idee.

Ave Maria, Piena di Grazia, il Signore E’ con Te

Ciao, Maria, sei una ragazza Meravigliosa, Dio Ti Ama!

Con Queste Parole l’Angelo Mandato Da Dio Saluta Maria.

E’ l’Annunciazione.

Dio Incontra Maria nella Sua Casa, per Invitarla a Partecipare ad un Grande Progetto.

Vuole Che Sia la Mamma di Gesù, una Creatura Figlia Sua, ma Anche Figlio di Dio. Che Avrà una Grande Missione. Egli Farà Capire a tutte le Persone Che Dio Ama di un Amore Infinito.

Tu Sei Benedetta fra tutte le Donne e Benedetto E’ il Frutto del Tuo Seno, Gesù.

Grazie, Maria, Che Sei Venuta a trovarmi: mi Porti la Luce e il Calore di Dio!

Con Queste Parole Elisabetta Riceve Maria nella Sua Casa. Maria Va a Casa di Sua cugina Elisabetta e le Porta, con la Sua Presenza Affettuosa, il Dono della Presenza di Dio. Elisabetta lo Capisce e Benedice Maria e il Figlio Che Lei Porta Dentro di Sé.

Santa Maria, Madre di Dio, Prega per noi peccatori, adesso e nell’Ora della nostra morte. Amen!

Maria, Madre di tutti noi, Guarda il nostro mondo e Aiutaci.

Con Queste Parole noi chiediamo a Maria di Portare a Dio le nostre Preghiere, i nostri Pensieri, e i nostri Desideri. Possiamo rivolgerci a lei Come alla nostra Mamma, perché Gesù – quando Stava Morendo in Croce, l’Ha Donata a ciascuno di noi dicendo: “Ecco Tua Madre”.

Dio Va a Casa di Maria, Maria Va a Casa di Elisabetta e ora tutti i Cristiani chiedono a Maria di Andare a Casa di ciascuno di loro, di Intervenire, di Aiutarli, di Essere per tutti una Madre Premurosa.

Grazie, Dio, per Averci Donato Tua Madre come nostra Madre! Grazie, Gesù, Grazie, Divino Spirito! Grazie, Santissima Trinità! Grazie, Maria, per Aver Detto “Sì” all’Angelo, Prega per tutti noi, che Ti Amiamo perché Sei la Mamma di Gesù, nostro Dio, nostro Unico Bene, nostra Unica Eredità.

Amen.

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

In Questa Vita Nascosta in Dio, io sono Già Seduto alla Destra del Padre.   Il mio Spirito E’ Già Attratto Verso le Cose di Lassù e Tu mi Hai Spogliato dell’uomo vecchio e mi Hai Rivestito dell’Uomo Nuovo.   Non Ci Sei Che Tu, Cristo, Tutto in Tutti.   Ti Prego, Questa Mattina: Radicami per Sempre in Quella Vita Che Rifiuta di essere tributaria dello spirito malvagio, degli inganni molteplici della tentazione.   Perché Prolungare la mia Vita di peccatore, Quando la Tua Voce Dolce mi Chiama a una Vita Pura, Secondo il Vangelo? Ogni Giorno io Voglio Benedire e Lodare il Tuo Santo Nome, Ora e Sempre. Amen.

Dalla Prima Lettera di San Paolo Apostolo ai Corinzi (1 Cor 7,25-31)

Fratelli, riguardo alle Vergini, non ho alcun Comando dal Signore, ma do un Consiglio, come uno che ha Ottenuto Misericordia dal Signore e Merita Fiducia. Penso dunque che Sia Bene per l’uomo, a causa delle presenti difficoltà, rimanere Così Com’E’.   Ti trovi legato a una donna? Non cercare di scioglierti. Sei libero da donna? Non andare a cercarla. Però se ti sposi non fai peccato; e se la giovane prende marito, non fa peccato. Tuttavia costoro avranno tribolazioni nella loro vita, e io vorrei risparmiarvele.   Questo vi dico, Fratelli: il Tempo si è fatto breve; d’ora innanzi, quelli che hanno moglie, vivano come se non l’avessero; quelli che piangono, come se non piangessero; quelli che Gioiscono, come se non Gioissero; quelli che comprano, come se non possedessero; quelli che usano i beni del Mondo, come se non li usassero pienamente: passa infatti la figura di questo Mondo! Parola di Dio.

Dal Salmo 44

Ecco lo Sposo: andate Incontro a Cristo Signore. Ascolta, Figlia, Guarda, Porgi l’Orecchio: Dimentica il Tuo Popolo e la Casa di Tuo Padre; il Re E’ Invaghito della Tua Bellezza. È Lui il Tuo Signore: RendiGli Omaggio.  Entra la Figlia del Re: E’ Tutta Splendore, Tessuto d’Oro è il Suo Vestito. È Condotta al Re in Broccati Preziosi; dietro a Lei le Vergini, Sue Compagne, a Te sono Presentate. Condotte in Gioia ed Esultanza, sono Presentate nel Palazzo del Re. Ai Tuoi Padri Succederanno i Tuoi Figli; li Farai Principi di Tutta la Terra.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia.  Rallegratevi ed Esultate, Dice il Signore, perché, Ecco, la vostra Ricompensa E’ Grande nel Cielo.  Alleluia.

Dal Santo Vangelo di  Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Luca (Lc 6,20-26)

In Quel Tempo, Gesù, Alzati gli Occhi Verso i Suoi Discepoli, Diceva: “Beati voi, Poveri, perché vostro E’ il Regno di Dio.  Beati voi, Che ora Avete Fame, perché Sarete Saziati.  Beati voi, Che ora Piangete, perché Riderete.  Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a Causa del Figlio dell’Uomo.  Rallegratevi in Quel Giorno ed Esultate perché, Ecco, la vostra Ricompensa E’ Grande nel Cielo.   Allo Stesso Modo infatti agivano i loro padri con i Profeti.   Ma guai a voi, ricchi, perché avete già Ricevuto la vostra Consolazione.   Guai a voi, che ora siete sazi, perché Avrete Fame.  Guai a voi, che ora Ridete, perché Sarete nel Dolore e Piangerete.  Guai, quando tutti gli uomini diranno Bene di voi.   Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti“.   Parola del Signore. 

Preghiera della Sera

Dio mio, Abbi Pietà Questa Sera di coloro che hanno vissuto secondo i criteri dello spirito del mondo, disprezzando, perché ricchi, i poveri, sempre più numerosi.   Abbi Pietà per coloro che sono schiavi di ogni sorta di vizi, che distruggono la Dignità dell’uomo.   Abbi Pietà per coloro che hanno affari ben avviati, che hanno buona reputazione e dicono male degli altri, fomentando il male nel loro Cuore.   Per loro Pronunci con le Tue Sante Labbra Queste Parole: “Guai a voi… perché sarete afflitti e piangerete“. Ascolta le nostre Preghiere per Tutti e Lascia Che Ripetiamo con il Santo: “Dio mio! Che cosa ne sarà dei peccatori, di cui io sono il primo?”.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply