Il Santo Vangelo del Giorno mercoledì 31 gennaio 2018 (2025) A.D. – ManifestaTi  nuovamente in Terra, Signore Gesù!

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 Risultati immagini per gif Corone Reali animate

 

 

 

 
 
 
 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, leggendo attentamente il Santo Vangelo del Giorno e Accompagnati dagli Angeli e dai Santi del Paradiso, Rendendo Particolare Omaggio a San Giovanni Bosco, prendiamo atto che molte volte siamo tristi, senza peraltro conoscere le cause di tanto buio nel Cuore. Alcuni suppliscono a ciò divagandosi in vari e forsennati modi ma in fondo, e questo accomuna il mondo contemporaneo, è la lontananza dagli Originari e Beati Ricordi che ci precipita nella depressione, campo preferito dall’acerrimo nemico di Dio per cercare in ogni modo distruggere l’uomo. Il demonio è infatti sottile, pronto ad aggredirci al pur minimo cedimento, onde farci Credere d’Esser Stati Abbandonati dal Padre; ma non E’ così, poiché L’Onnipotente Genera e Guida le Sue Creature, benché ne Rispetti il personale Libero Arbitrio. Non dimentichiamo mai che tutto il male ha un solo nome, e che si Combatte Mediante l’Amore, Pregando e Producendo Opere di Bontà, in favore del Prossimo nostro, Quel Prossimo Che troppo spesso Viene Trascurato. Buona e Santa Giornata a tutte le Creature Innamorate di Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggio di Gesù Cristo

(a Giovanni – 30 gennaio 2010 – Italia)

 

 

 

 

 

Quanto Subite e ancor vedrete E’ Frutto della vostra disattenzione, della continua lontananza dal Padre Nostro Onnipotente. Non Crediate d’esser giunti alle Verità mediante la distruzione dei Valori, delle razze e del Credo, poiché Io, il Salvatore del mondo, Deporrò il principe del male, satana l’ingannatore. I suoi seguaci perderanno la Vita, essendosi annidati nella menzogna delle tenebre, e troveranno perfidia e terrore sulla loro misera via, intrisa del Sangue d’Innocente. Ho Sempre Esortato ad un Maggiore Impegno, all’Abbandono dei Cuori alle Parole dei Miei seguaci, proprio ad Agevolare il Cammino Verso la Speranza e la Luce Eterna. I Territori Assumeranno altri assetti ed ogni Cosa Muterà, Così Com’E’ Sempre Stato; le certezze verranno meno, seppellite dalla cupidigia anche dei sapienti Miei ministri, che male hanno amministrato gli incessanti Miei Comandi. Non è più Tempo d’indugiare, riponete ogni vostra fragilità e seguite Me, Che Sono il Giusto: troverete il Tesoro Che da sempre l’uomo ovunque cerca, l’Arca della Vera ed Eterna Alleanza!”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

 
 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Vangelo

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino 

Signore Gesù, Tu Sei Nato Falegname, Figlio di un Falegname e Figlio di Maria, Abitante di Nazaret. Tu Ti Sei Incarnato per Davvero, senza Temere di “Perdere il Tuo Tempo” nel Corso di Trent’anni di Vita Nascosta, Sconosciuto da tutti. Non Avevi dunque fretta di Salvare il Mondo? È Questa Vita Nascosta, Fedele, apparentemente inutile Che Salva il Mondo. Quando bisogna salvare, parlare e agire, tu allora parli e agisci. Controcorrente, se ve N’E’ Bisogno. Signore, nel Corso di Questa Giornata, Questa Vita Sia la mia Vita. Amen.

Dal Secondo Libro di Samuele (2 Sam 24,2.9-17)

In quei Giorni, il Re Disse a Ioab e ai Suoi capi dell’esercito: “Percorri tutte le tribù d’Israele, da Dan fino a Bersabea, e fate il censimento del Popolo, perché io conosca il numero della popolazione“. Ioab consegnò al Re la cifra del censimento del popolo: c’erano in Israele ottocentomila guerrieri che maneggiavano la spada; in Giuda cinquecentomila. Ma dopo che Davide Ebbe Fatto il censimento del Popolo, si sentì Battere il Cuore e Disse al Signore: “Ho peccato molto per quanto ho fatto; ma ora, Signore, Perdona l’iniquità del Tuo servo, poiché io ho commesso una grande stoltezza“. Quando Davide Si Fu Alzato il Mattino dopo, Questa Parola del Signore Fu Rivolta al Profeta Gad, il Veggente di David: “Va’ a Riferire a Davide: Dice il Signore: Io ti Propongo Tre Cose: scegline Una e Quella ti Farò“. Gad Venne dunque a Davide, Gli Riferì Questo e Disse: “Vuoi tre anni di carestia nel tuo paese o tre mesi di fuga davanti al nemico che ti insegua oppure tre giorni di peste nel tuo paese? Ora rifletti e vedi Che Cosa io debba Rispondere a Chi mi Ha Mandato“. Davide Rispose a Gad: “Sono in grande angoscia! Ebbene cadiamo nelle Mani del Signore, perché la Sua Misericordia E’ Grande, ma che io non cada nelle mani degli uomini!“. Così il Signore Mandò la peste in Israele, da quella Mattina fino al Tempo Fissato; da Dan a Bersabea morirono settantamila persone del Popolo. E Quando l’Angelo Ebbe Stesa la Mano su Gerusalemme per Distruggerla, il Signore Si Pentì di Quel male e Disse all’Angelo Che Distruggeva il Popolo: “Basta; Ritira Ora la Mano!“. Ora l’Angelo del Signore Si Trovava presso l’aia di Araunà il Gebuseo. Davide, Vedendo l’Angelo Che Colpiva il Popolo, Disse al Signore: “Io ho peccato; io ho agito da iniquo; ma Queste Pecore che hanno fatto? La Tua Mano Venga Contro di me e Contro la casa di mio padre!”. Parola di Dio.

Dal Salmo 31

Togli, Signore, la Mia colpa e il Mio peccato. Beato l’uomo a cui E’ Tolta la colpa e Coperto il peccato. Beato l’uomo a Cui Dio non Imputa il delitto e nel Cui Spirito non E’ inganno.  Ti Ho Fatto Conoscere il Mio peccato, non Ho Coperto la Mia colpa.  Ho detto: «Confesserò al Signore le Mie iniquità» e Tu Hai Tolto la Mia colpa e il Mio peccato. Per questo Ti Prega ogni Fedele nel Tempo dell’angoscia; quando irromperanno grandi Acque non potranno RaggiungerLo.  Tu Sei il Mio Rifugio, Mi Liberi dall’angoscia, Mi Circondi di Canti di Liberazione. Rallegratevi nel Signore ed Esultate, o Giusti! Voi Tutti, Retti di Cuore, Gridate di Gioia!

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Le Mie Pecore Ascoltano la Mia Voce, Dice il Signore, e Io Le Conosco ed Esse Mi Seguono. Alleluia. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo Marco (Mc 6,1-6)

In Quel Tempo, Gesù Venne nella Sua Patria e i Discepoli Lo Seguirono. Venuto il Sabato, Incominciò a Insegnare nella Sinagoga. E molti ascoltandoLo rimanevano Stupiti e dicevano: «Donde Gli Vengono Queste Cose? E Che Sapienza E’ mai Questa Che Gli E’ Stata Data? E Questi Prodigi Compiuti dalle Sue Mani? Non E’ Costui il Carpentiere, il Figlio di Maria, il Fratello di Giacomo, di Ioses, di Giuda e di Simone? E le Sue Sorelle non Stanno qui da noi?». E si scandalizzavano di Lui. Ma Gesù Disse loro: «Un Profeta non E’ disprezzato Che nella Sua patria, tra i Suoi Parenti e in Casa Sua». E non vi Poté Operare nessun Prodigio, ma Solo Impose le Mani a pochi Ammalati e li Guarì. E Si Meravigliava della loro incredulità. Gesù Andava Attorno per i villaggi, Insegnando.  Parola del Signore.

Preghiera della Sera 

“E Si Meravigliava della loro incredulità”. Anch’io mi stupisco spesso della Mancanza di Fede di tanti miei contemporanei. Non vedono forse il Sole Spuntare ogni Giorno all’Orizzonte, Fedele all’Appuntamento Quotidiano? E la  Natura Continuare Tranquillamente il Suo Lavoro: le Piante, gli Alberi, i Fiori, il Grano… il Bambino Che Cresce Pazientemente nel Grembo della Madre? È vero, Signore, Che Tutto Ciò nelle grandi Città sembra terribilmente lontano. Anche in me la Fede sembra ogni tanto Assopirsi. E i Motori, le Macchine, gli Aerei, i Monumenti… non Parlano forse di un’Intelligenza Che E’ un Tuo Dono? Apri i nostri occhi, Signore. Donaci un Senso di Ammirazione che possa Risvegliare la nostra Fede. Allora Compirà delle Meraviglie tra di noi.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply