Il Santo Vangelo del Giorno Sabato 10 febbraio 2018 (2025) A.D. – ManifestaTi nuovamente in Terra, Signore Gesù!

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 Risultati immagini per gif Corone Reali animate

 

 

 

 
 
 
 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle in Cristo, in Questo Sabato, leggendo il Santo Vangelo del Giorno – coi Messaggi a noi Inviati, guardando bene attorno, ad alcuno potrà sfuggire che ovunque v’è sconforto e desolazione, povertà e sopraffazione, benché s’avverta sempre forte il Richiamo della Fede, Che vedrà cessar comunque le contrapposizioni tra gli stessi Figli di Dio. E’ impossibile trascurar le Cose quotidiane del Figlio dell’Uomo, la “Giusta Soluzione” Inviataci Nuovamente dal Padre! Anche per Ciò, non facciamoci trovare impreparati, facendo attenzione ai Segni dei Tempi, già qui – in mezzo a noi. Infatti, la corsa dell’uomo attuale sta per terminare …..e con essa le illusioni della Vita, cui abbiamo sempre dato un significato diverso dalla originaria Semplicità, generando diffusa sofferenza. Le Anime di noi tutti – perlopiù Innocenti, Si Riapproprieranno dell’estorto Candore, sino a Uniformarsi al Dolce e Buon Gesù, Là ormai Pronto a Manifestar ancor di Sé. Tuoneranno le “bocche della Terra” – i Vulcani, Che Vomiteranno il Fuoco Distruttore, Tremerà il suolo e quanto si conosceva tal mai più sarà! Ma dopo la Tempesta Tornerà la Quiete, Così Com’E’ Scritto dell’Archetipo Divino, poiché il Creatore E’ “Movimento e Stasi!”.  Pace e Bene a tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggio della Vergine per gli Eletti degli Ultimi Tempi

(dato ad Antonio il 25 febbraio 2010)

 

 

 

 

 

 

Cari Figli, vi Amo tutti e vi Benedico. Grazie per averMi fatto compagnia in Questi quattordici Giorni di Preghiera. Figli Miei, Questi Sono i Tempi della “Grande Tribolazione”, perché non Sono State Ascoltate le Mie Richieste Iniziate a Fatima; ora non Posso più Fermare il Braccio di Mio Figlio Gesù.  In Questo Secolo Tutto Cambierà: vedrete una Nuova Era, un Nuovo Mondo, Dove non vi Sarà  più il male. Voi  non temete, Pregate Tutti i Giorni il Santo Rosario, Accompagnato dalla Santa Messa; Pregate in Modo Particolare per i Sacerdoti, perché Grazie alle vostre Preghiere Molti di Essi Si Salveranno. Vi Benedico Tutti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

Poi mi Fu Rivolta la Parola dal Signore:

Geremia 6,1-8  6Perché Così Dice il Signore degli Eserciti: “Tagliate i suoi alberi, costruite un terrapieno davanti a Gerusalemme. Essa è la città della menzogna, in essa tutto è oppressione. 7Come una Sorgente Fa Scorrere l’Acqua, Così Essa Fa Scorrere la sua iniquità. Violenza e oppressione risuonano in essa, Dinanzi a Me stanno sempre dolori e piaghe. 8Lasciati correggere, o Gerusalemme, perché Io non Mi Allontani da te e non ti Riduca a un Deserto, a una regione disabitata”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

 
 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Vangelo

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, Tu Conduci chi Ti Segue nel Deserto per Parlare al suo Cuore e per Nutrirlo di un Pane Essenziale. La Moltiplicazione dei Pani E’ il Segno e l’Annuncio del Grande Mistero del Tuo Corpo Offerto e Diviso fra tutti gli Invitati. Il Popolo ti Ha Seguito Come un Tempo aveva Seguito Mosè al di là delle Acque della morte; Tu Fai Scendere per Lui la Manna dal Cielo, per i loro corpi, preparando così i loro Cuori al Miracolo più Grande Compiuto dal Tuo Amore, al Miracolo Che Rinnoverai Costantemente nell’Eucaristia, fino a quando Entreremo nel Regno. 

Dal Primo Libro dei Re (1Re 12,26-32;13,33-34)

In Quei Giorni, Geroboàmo, [re d’Israele], pensò: «In questa situazione il regno potrà tornare alla Casa di Davide. Se questo popolo continuerà a Salire a Gerusalemme per Compiervi Sacrifici nel Tempio del Signore, il Cuore di questo Popolo Si Rivolgerà Verso il Suo Signore, verso Roboàmo, re di Giuda; mi uccideranno e ritorneranno da Roboàmo, re di Giuda». Consigliatosi, il re preparò due vitelli d’oro e disse al popolo: «Siete già saliti troppe volte a Gerusalemme! Ecco, Israele, i tuoi dèi che ti hanno fatto salire dalla Terra d’Egitto». Ne collocò uno a Betel e l’altro lo mise a Dan. Questo fatto portò al peccato; il popolo, infatti, andava sino a Dan per prostrarsi davanti a uno di quelli. Egli edificò templi sulle alture e costituì sacerdoti, presi da tutto il popolo, i quali non erano discendenti di Levi. Geroboàmo istituì una festa nell’ottavo mese, il quindici del mese, simile alla festa che si celebrava in Giuda. Egli stesso salì all’altare; così fece a Betel per sacrificare ai vitelli che aveva eretto, e a Betel stabilì sacerdoti dei templi da lui eretti sulle alture. Geroboàmo non abbandonò la sua via cattiva. Egli continuò a prendere da tutto il popolo i sacerdoti delle alture e a chiunque lo desiderava conferiva l’incarico e quegli diveniva sacerdote delle alture. Tale condotta costituì, per la casa di Geroboàmo, il peccato che ne provocò la distruzione e lo sterminio dalla Faccia della Terra.  Parola di Dio.

Dal Salmo 105

Abbiamo peccato con i nostri padri, delitti e malvagità abbiamo commesso. I nostri padri, in Egitto, non Compresero le Tue Meraviglie.  Si fabbricarono un vitello sull’Oreb, si prostrarono a una statua di metallo; scambiarono la loro gloria con la figura di un toro che mangia erba.  Dimenticarono Dio Che li Aveva Salvati, Che Aveva Operato in Egitto Cose Grandi, Meraviglie nella Terra di Cam, cose terribili presso il Mar Rosso.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia.   Non di Solo Pane Vivrà l’uomo, ma di Ogni Parola Che Esce dalla Bocca di Dio. Alleluia. 

Dal  Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Marco (Mc 8,1-10)

In Quei Giorni, poiché vi era di nuovo molta folla e non Avevano da Mangiare, Chiamò a Sé i Discepoli e Disse loro: «Sento Compassione per la folla; Ormai da tre Giorni Stanno con Me e non hanno da Mangiare. Se li Rimando Digiuni alle loro Case, Verranno Meno Lungo il Cammino; e alcuni di loro Sono Venuti da Lontano».    Gli risposero i Suoi Discepoli: «Come Riuscire a Sfamarli di Pane qui, in un Deserto?».   Domandò loro: «Quanti Pani avete?».    Dissero: «Sette».     Ordinò alla folla di Sedersi per Terra. Prese i Sette Pani, Rese Grazie, Li Spezzò e Li Dava ai Suoi Discepoli perché Li Distribuissero; ed essi Li Distribuirono alla folla.   Avevano anche pochi Pesciolini; Recitò la Benedizione su di essi e Fece Distribuire anche Quelli. Mangiarono a Sazietà e Portarono via i Pezzi Avanzati: Sette Sporte.   Erano circa quattromila. E li Congedò. Poi Salì sulla Barca con i Suoi Discepoli e Subito Andò dalle Parti di Dalmanutà.   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Fa’ Provare ad ogni uomo Quella Fame Che Spingeva le folle a SeguirTi,  abbandonando le proprie occupazioni, le case e i mezzi di sostentamento. Che non ci venga mai rimproverato di essere già sazi. Fa’ Che, invece, siamo Sempre Pronti a Lasciare Tutto, a lasciare noi stessi, Divorati dalla Fame dei Veri Poveri in Spirito, coloro di cui è detto: “Beati quelli che hanno Fame e Sete della Giustizia, perché saranno Saziati”.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply