Il Santo Vangelo del Giorno Sabato 16 giugno 2018 (2025) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato nel Nome del Padre!

 

Dedichiamo l’odierno Vangelo alla Divina Misericordia dell’Agnello di Dio, Insediato nella Città dei Martiri Cristiani per la Sua Venuta Intermedia. Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Giovanni 1,1 e 14).

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, quando incontriamo l’errore sulla nostra Via Non Giudichiamo il Prossimo nostro, ma Perdoniamo e sosteniam chiunque, poiché siamo tutti fragili Creature, e la causa d’ogni male – ch’è il demonio, ha un solo nome.   Certo, non sempre siam pronti a ciò, ma E’ l’Umiltà a far la differenza e a distinguer l’uomo attento dai distratti dalla materialità, proprio a identificarLo Quale Figlio e Fratello nel Signore.  Lasciam da parte le cose meno belle, orientando i nostri sguardi alla Luce che Emana il Cuore Misericordioso dell’Unico e Vero Maestro! Mai Amor più grande, infatti, potrà osservarsi quaggiù, ove tutto ormai poco risplende, non fosse altro per Quanto Incombe su Questo povero e confuso Mondo.  Oggi, in Questa Giornata di Preghiera, Rendiamo Onore a Gesù Cristo, Lodando la Sua Ulteriore ed Incessante Opera Salvifica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

_________________

 

 

Salva la tua Anima, inizia subito i primi 9 Venerdì del Mese

(Scarica stampa e diffondi Questa Devozione nelle Parrocchie e tra i tuoi Amici)

 

 

 

Gesù Rivela a Santa Margherita Maria Alacoque:

“A tutti quelli che, per nove Mesi consecutivi, si Comunicheranno al primo Venerdì d’ogni Mese, Io Prometto la Grazia della Perseveranza Finale: essi non morranno in Mia Disgrazia, ma Riceveranno i Santi Sacramenti (se Necessari) ed il Mio Cuore Sarà loro Sicuro Asilo in Quel Momento Estremo”.

Una volta il Signore, Mostrandole il Cuore e Lamentandosi delle ingratitudini degli uomini, le Chiese Che in Riparazione si frequentasse la Santa Comunione, specialmente nel Primo Venerdì d’ogni Mese.

Spirito di Amore e di Riparazione, Ecco l’Anima di Questa Comunione Mensile: di Amore Che Cerca di Contraccambiare l’Ineffabile Amore del Cuore Divino verso di noi; di Riparazione per le freddezze, le ingratitudini, il disprezzo con cui gli uomini ripagano Tanto Amore.

Moltissime Anime Abbracciano Questa Pratica della Santa Comunione nel Primo Venerdì del Mese per il Fatto Che, tra le Promesse Che Gesù Fece a Santa Margherita Maria, Vi E’ Quella Con La Quale Egli Assicurava la Penitenza Finale (cioè la Salvezza dell’Anima) a chi per Nove Mesi Consecutivi, nel Primo Venerdì, si Fosse Unito a Lui nella Santa Comunione”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 
 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Anch’io, o Padre, Come il Figlio Tuo, Gesù Cristo, Innalzo a Te la mia Preghiera all’Inizio di un Nuovo Giorno, Dono del Tuo Amore. Fa’ Che, Oggi, Come Lui, io Glorifichi Te, Compiendo l’Opera Che come uomo e come Cristiano Tu mi Hai Dato da Fare. Che Possa anch’io Come Lui Far Conoscere il Tuo Nome a quanti Oggi Incontrerò sul mio Cammino, con il Coraggio dell’Annunzio e con la Forza della Testimonianza. Sono Tuoi, ma in Cristo li Hai Dati anche a me.  Amen.

Dal Primo Libro dei Re (1Re 19,19-21)

In Quei Giorni, Elìa, [Disceso dal Monte di Dio, l’Oreb] Trovò Elisèo, figlio di Safat. Costui Arava con dodici paia di Buoi davanti a sé, mentre egli stesso guidava il dodicesimo. Elìa, Passandogli vicino, gli Gettò addosso il suo Mantello. Quello lasciò i Buoi e corse dietro a Elìa, dicendogli: «Andrò a Baciare mio padre e mia madre, poi Ti Seguirò». Elìa Disse: «Va’ e torna, perché sai Che Cosa Ho Fatto per te». Allontanatosi da lui, Elisèo prese un paio di Buoi e li uccise; con la Legna del Giogo dei Buoi fece cuocere la carne e la diede al Popolo, perché la mangiasse. Quindi si alzò e seguì Elìa, entrando al Suo Servizio. Parola di Dio.

Dal Salmo 15

Proteggimi, o Dio: in Te mi Rifugio. Ho Detto al Signore: «Il mio Signore Sei Tu». Il Signore E’ mia Parte di Eredità e mio Calice: nelle Tue Mani E’ la mia Vita. Benedico il Signore Che mi Ha Dato Consiglio; anche di Notte il mio Animo mi Istruisce. Io Pongo Sempre Davanti a me il Signore, Sta alla mia Destra, non Potrò Vacillare. Per Questo Gioisce il mio Cuore ed Esulta la mia Anima; anche il mio Corpo Riposa al Sicuro, perché non Abbandonerai la mia Vita negli inferi, né Lascerai Che il Tuo Fedele veda la fossa.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Piega il mio Cuore, o Dio, Verso i Tuoi Insegnamenti; Donami la Grazia della Tua Legge. Alleluia. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt,5,33-37)

In Quel Tempo, Gesù Disse ai Suoi Discepoli: “Avete anche Inteso Che Fu Detto agli antichi: “Non Giurerai il falso, ma Adempirai Verso il Signore i tuoi Giuramenti”. Ma Io Vi Dico: non Giurate affatto, né per il Cielo, perché E’ il Trono di Dio, né per la Terra, perché E’ lo Sgabello dei Suoi Piedi, né per Gerusalemme, perché E’ la Città del Grande Re.  Non Giurare neppure per la tua testa, perché non hai il potere di rendere bianco o nero un solo capello. Sia invece il vostro parlare: “Sì, Sì”, “No, No”; il di più viene dal maligno”. Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Dolcissima Vergine Maria, Tu mi Offri la mia Parte di Eredità e il mio Calice, Tuo Figlio Che Porta il mio Destino, Come Dicono le Scritture.   Custodiscimi Sempre in Lui, Vicino a Lui. Appagato, mi Abbandono alla Sua Provvidenza, nella Pace e nel Silenzio della Sera.    Dolcissima Vergine e Donna Forte, Fa’ che, se dormo, il mio Cuore Vegli, e se per Grazia il mio Angelo mi Sveglia, metti sulle mie labbra, o Madre del Verbo, per Lui, per i miei fratelli, una Preghiera Semplice, Che Accenda la Notte.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply