Il Santo Vangelo del Giorno Sabato del Signore 14 settembre 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

Dalla Santa Croce, Dedicato al Potente Sangue di Gesù Cristo – Grondante sul mondo, Che Espelle l’opera del male dalle Creature dell’Onnipotente Creatore! Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Gio 1,1 e 14).

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

                                                                         Immagine incorporata

 

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle, dobbiamo convincerci che il male si combatte con le Opere, ricordando Che Fu Proprio Gesù a Predirci Che “… avremmo fatto Miracoli più Grandi dei Suoi”.   Infatti, non a caso Fummo Creati ad Immagine e Somiglianza del Padre Celeste, onde Ricalcarne le Gesta d’Amore e di Fratellanza Cosmica, Così come Avvenne per le Altre Creature, Evolute nell’Universo perché già Affini a Dio.   Il Potere del Signore E’ Puro e Infinito al Punto da Sorreggere Tutti i Pianeti, Facendoli Roteare nel Giusto Equilibrio, senza eccezione alcuna, benché gli umani tentino disperatamente di spiegarne l’Essenza.   Oggi, col Santo Vangelo del Giorno, Accompagnati dai Melodici Percorsi dell’Amore Celeste, Festeggiamo l’Esaltazione della Santa Croce, Eterno Simbolo della Salvezza e della Risurrezione dai morti e – guarda caso, anch’Essa Perpendicolare alla Terra, Rivolta Verso il Cielo, per FarVi Ritorno al Momento Opportuno.  Vi Giunga un Forte Abbraccio dal Profondo del Cuore, In Cristo.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

 

Testimonianza

(Riceviamo e pubblichiamo)

 

 

 

 

“In questi Tempi, alla periferia Sud della città di Roma, su d’un balcone molto piccolo, di forma rettangolare, posto al primo piano e con le protezioni in tondino di ferro, una bimbetta giocava da sola! Dal basso, seduto ad un bar con degli Amici, mi riusciva di vederla chiaramente, piccola com’era – di circa 3 anni.   Lasciato il luogo in cui si trovava, la bambina si arrampicava improvvisamente sull’adiacente e verticale parete – a mani nude, facendo il giro esatto dell’intero palazzo, tornando poi alla originaria sede.   Immediatamente e per Divina Illuminazione, scagliavo una serie di Esorcismi al suo riguardo, intuendo la presenza malefica nel suo Animo.   Subito dopo, trovandomi in casa e avvertendo che lo scomodo “inquilino” intendeva vendicarsi per tale affronto, afferravo un Crocifisso ligneo – appeso alla parete del mio studio, ponendoLo fermamente verso l’atrio del mio alloggio – inspiegabilmente luminoso e spoglio di qualsiasi arredo, mentre la piccola si materializzava proprio sull’uscio, accompagnata fisicamente dai genitori arabi, col padre di Religione islamica.   Cominciai una non facile lotta Spirituale, fatta di Preghiere ed Esortazioni nel Nome di Gesù Cristo; all’improvviso, delle Sfere di colore rosso si materializzarono attorno ai piedi della Fanciulla, impedendole di proseguire verso il Cuore della mia abitazione, Ove Veniva Custodita una Importante Reliquia del Figlio dell’Uomo, avuta a suo Tempo per Vie Straordinarie. La bimba, ormai sfinita e riversa al suolo, con la bocca aperta e piena di bava, veniva abbandonata dalla diabolica scia dei servi del male, che fece ritorno alle tenebre.  Guardai i parenti accorsi sul luogo, restituendo la piccola al papà e ai fratellini, che Ringraziarono l’Agnello di Dio – Gesù, per il Concesso Miracolo”.

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

Risultati immagini per gif Animata Gesù e la Croce

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Io Ti Lodo, Dio, e Ti Ringrazio per il Tuo Figlio Gesù.  In Lui Tu Ti Avvicini a me.  È Grazie alla Sua Parola Che io Imparo a ConoscerTi.  Egli mi Libera dalla paura e mi Dà Coraggio. Per Amore di Lui, ho Fiducia in Te per Dare ai miei Giorni un Senso e un Compimento alla mia Vita. Amen.

Dal Libro dei Numeri (Nm 21, 4-9)

In Quei Giorni, il popolo non sopportò il Viaggio. Il popolo disse contro Dio e contro Mosè: «Perché ci avete fatto salire dall’Egitto per farci morire in questo Deserto? Perché qui non c’è né Pane né Acqua e siamo nauseati di questo cibo così leggero». Allora il Signore Mandò fra il popolo serpenti brucianti i quali mordevano la gente, e un gran numero d’Israeliti morì. Il popolo venne da Mosè e disse: «Abbiamo peccato, perché abbiamo parlato contro il Signore e contro di te; Supplica il Signore Che Allontani da noi questi serpenti». Mosè Pregò per il popolo. Il Signore Disse a Mosè: «Fatti un serpente e mettilo sopra un’Asta; chiunque sarà stato morso e lo guarderà, Resterà in Vita». Mosè allora fece un serpente di Bronzo e lo mise sopra l’Asta; quando un serpente aveva morso qualcuno, se questi guardava il serpente di Bronzo, Restava in Vita. Parola di Dio.

Dal Salmo 77

Ascolta, Popolo Mio, la Mia Legge, porgi l’orecchio alle Parole della Mia Bocca. Aprirò la Mia Bocca con una Parabola, Rievocherò gli Enigmi dei Tempi Antichi. Quando li uccideva, lo cercavano e tornavano a Rivolgersi a Lui, Ricordavano Che Dio E’ la loro Roccia e Dio, l’Altissimo, il loro Redentore. Lo Lusingavano con la loro bocca, ma gli mentivano con la lingua: il loro Cuore non era Costante Verso di Lui e non erano Fedeli alla Sua Alleanza. Ma Lui, Misericordioso, Perdonava la colpa, invece di distruggere. Molte volte Trattenne la Sua Ira e non Scatenò il Suo Furore.

Dalla Lettera di San Paolo Apostolo ai Filippesi (Fil 2, 6-11)

Cristo Gesù, pur Essendo nella Condizione di Dio, non Ritenne un Privilegio Essere Come Dio, ma Svuotò Se Stesso Assumendo una Condizione di Servo, Diventando Simile agli uomini. Dall’Aspetto Riconosciuto Come Uomo, Umiliò Se Stesso Facendosi Obbediente Fino alla Morte e a una Morte di Croce. Per Questo Dio Lo Esaltò e Gli Donò il Nome Che E’ al di Sopra di ogni nome, perché nel Nome di Gesù ogni ginocchio si Pieghi nei Cieli, sulla Terra e Sotto Terra, e ogni lingua Proclami: «Gesù Cristo E’ Signore!», a Gloria di Dio Padre. Parola di Dio.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Noi ti Adoriamo, o Cristo, e ti Benediciamo, perché con la Tua Croce Hai Redento il Mondo.  Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Giovanni (Gv 3,13-17)

In Quel Tempo, Gesù Disse a Nicodèmo: «Nessuno è mai Salito al Cielo, se non Colui Che E’ Disceso dal Cielo, il Figlio dell’Uomo. E come Mosè Innalzò il serpente nel deserto, così Bisogna che Sia Innalzato il Figlio dell’Uomo, perché chiunque Crede in Lui abbia la Vita Eterna. Dio infatti Ha Tanto Amato il Mondo da Dare il Figlio Unigenito, perché chiunque Crede in Lui non vada perduto, ma abbia la Vita Eterna. Dio, infatti, non Ha Mandato il Figlio nel Mondo per Condannare il Mondo, ma perché il Mondo sia Salvato per Mezzo di Lui».  Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Maria, Vergine Immacolata, Tu Hai Ricevuto il Potere di Generare una Nuova Razza, Liberata dal peccato e dal Timore del Castigo. Lo Spirito Ti Ha Avvolta e la Notte ha indietreggiato.  Madre della Luce Senza Fine, Intercedi per noi e Tu, “o Maria Maddalena, Che il Cristo Ha Liberato dai sette demoni, Tu non Sei Rimasta Prigioniera del peccato, con il Tuo Pentimento Hai Fatto Straripare in Cielo la Gioia degli Angeli”. Donaci il Fervore, Che Era in Te e Che Ti Rigenerò ai Piedi del Maestro, poiché il Tuo peccato Venne Assorbito dall’Oceano della Misericordia. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)