Il Vangelo del Giorno Domenica 26 giugno 2016 (2023) A.D. – Nel Santo Nome di Dio Padre Onnipotente, Maranatha: Vieni, Signore Gesù!

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità”. (Giovanni 1,1 e 14).

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3) 

Fratelli e Sorelle, come ogni Padre conosce i Bisogni dei Figli, così il Figlio dell’Uomo Donerà Pace e Gioia alle Creature della Terra, poiché Chiamato a Governarla sino all’Ultimo Giudizio.

Mettiam da parte le riserve e i dubbi, coi brutti pensieri e le paure, affidando ogni nostra sorte al Maestro, Che – come Giovanni a Suo tempo con l’Acqua, ci Battezzerà col Fuoco dello Spirito Santo.

Non manchi in ogni casa una Immagine della Vergine Maria, ai Cui Piedi Inginocchiarci dovremo al primo sconquasso e sussultare della Terra.

E non affanniamo inutilmente i nostri Cuori, ma predisponiamoLi alla Buona Novella, rammentando che il Signore E’ “Cosa Buona e Seria!”.

L’Ode qui riportata – col Santo Vangelo, E’ più Vera e attuale che mai, ma dei Suoi Avvertimenti di Avvarrà colui che Salvarsi vorrà.

Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

 

La Ode al Signore

  

Or sento Che il Figlio dell’Uomo E’ alle Porte: e ad AnnunciarLo io mi accingo!”.

 

 

 

“………. il Signor nostro – Gesù Cristo, Lascia Vedere delle Cose, per i Suoi Certi Buoni Motivi Che non siamo chiamati a Comprendere.

Egli ci Chiama però a Raccolta, affinché la Preghiera del Cuore Soverchi il dilagar del male.

Non temano alcunché i Figli in attesa, poiché Quanto Dovrà Esser Sarà.

E’ di già Imminente un Forte Cataclisma originante dalla esplosione dello Stromboli, cui seguirà quella del Vesuvio e – ancor successivamente, dell’Etna, e così via; Ciò farà innalzare improvvisamente le Acque dei Mari di tutta la Terra.

Verrà sommersa – dapprima, la zona cosiddetta inglese, poi la Sicilia, e a seguire le Isole più o meno grandi come la Corsica e la Sardegna.

L’Oceania si muoverà fortemente a Nord, ricongiungendosi parzialmente con gli originari territori.

Vi sarà uno sconquasso generale nell’America del Sud, con spaccature profonde dei suoli sino a Terranova, passando per la costa Ovest; la zona Caraibica – o America centrale, sparirà completamente tra i flutti d’Acqua, separando permanentemente le pregresse realtà.

La zolla Africana spingerà ulteriormente quella a Sud della Spagna, che per questo cederà la Terra all’Oceano Atlantico, riunendolo col Mediterraneo.

L’Italia subirà una separazione geografica proprio a partir dai luoghi del 1997, dalle Marche alla Toscana, passando per l’Umbria; alcune Montagne più non saranno, mentre altre si eleveranno a ridosso di queste! La Città di Roma subirà un incendio devastante, che porterà desolazione e morte.

Le città delle coste verranno sommerse da spaventose Onde marine, la cui potenza giungerà sino al loro Cuore.

Il Giappone più tal non sarà, e l’Asia annegherà nel suo stesso progetto devastante.

Gli attuali Stati Uniti rovineranno al suolo con il male da loro stessi generato, mentre il Cielo ne consentirà l’occupazione da parte di altri……………..popoli!

Dal sottosuolo vedran la Luce tutte le Creature ritenute estinte, con gli infestanti microrganismi all’uomo sconosciuti.

L’uomo bianco non siederà più su alcun trono terreno, venendo così a cessare il ruolo di vicario di Gesù Cristo, non poco infranto nei pur minimi dettagli; lo scompiglio serpeggerà tra le vie della Città dei Martiri, e copioso Sangue sgorgherà dalle Vite dei Fratelli.

Il Fiume Tevere sommergerà le umane somme, e il sol Michele svetterà! Le case dei Fedeli dagli Angeli verran segnate, Proprio a Dimostrar la Salvifica Potenza della Fede in Dio.

Poi…………………………….!!! Beati i seni che non avranno allattato, coi ventri che mai Vita donarono”.

 

 

 

 

 

 

 

Gesù, Intridi Col Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per Mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, la Santa Nascita del Figlio di Dio Gesù, il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, i Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante Abbandonate in Purgatorio, I Profeti, i Carismatici e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero. 
  

 

Atto di Dolore

 

 

O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con tutto il Cuore per i miei peccati, perché peccando ho Meritato i Tuoi Castighi e molto più perché ho Offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra ogni cosa. Propongo col Tuo Santo Aiuto di non OffenderTi mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, Misericordia, Perdonaci, Amen!”.

 

 

 

 

 

 

 

 

San Josemaría Escrivá, Sacerdote e Fondatore Opus Dei

Beato Andrea Giacinto Longhin, Vescovo Ordine Frati Minori

 

 

 

 

http://www.partecipiamo.it/gif/sacro/16.gif

 

 

 

 

1 Re 19,16-21.

In Quei Giorni, Disse il Signore ad Elia: “Ungerai Eliseo Figlio di Safàt, di Abel-Mecola, Come Profeta al tuo posto. Se uno scamperà dalla spada di Hazaèl, lo ucciderà Ieu; se uno scamperà dalla spada di Ieu, lo ucciderà Eliseo. Io poi Mi Sono Risparmiato in Israele settemila persone, quanti non hanno piegato le ginocchia a Baal e quanti non l’hanno baciato con la bocca”. Partito di lì, Elia Incontrò Eliseo Figlio di Safàt. Costui arava con dodici paia di Buoi davanti a sé, mentre Egli Stesso Guidava il decimosecondo. Elia, Passandogli vicino, Gli Gettò addosso il Suo Mantello. Quegli Lasciò i Buoi e corse dietro a Elia, dicendogli: “Andrò a Baciare mio padre e mia madre, poi Ti seguirò”. Elia Disse: “Va’ e torna, perché sai bene Che Cosa ho fatto di te”. Allontanatosi da lui, Eliseo prese un paio di Buoi e li uccise; con gli attrezzi per arare ne fece cuocere la Carne e la diede alla gente, perché la mangiasse. Quindi si alzò e seguì Elia, entrando al Suo Servizio.

Sal 16(15),1-2.5.7-8.9-10.11.

ProteggiMi, o Dio: in Te Mi Rifugio. Ho Detto a Dio: “Sei Tu il Mio Signore, senza di Te non Ho alcun Bene”. Il Signore E’ Mia Parte di Eredità e Mio Calice: nelle Tue Mani E’ la Mia Vita. Benedico il Signore Che Mi Ha Dato Consiglio; anche di Notte il Mio Cuore Mi Istruisce. Io Pongo Sempre Innanzi a Me il Signore, Sta alla Mia Destra, non Posso Vacillare. Di Questo Gioisce il Mio Cuore, Esulta la Mia Anima; anche il Mio Corpo Riposa al Sicuro, perché non Abbandonerai la Mia Vita nel Sepolcro, né Lascerai Che il Tuo Santo Veda la corruzione. Mi Indicherai il Sentiero della Vita, Gioia Piena nella Tua Presenza, Dolcezza Senza Fine alla Tua Destra”.

Gal 5,1.13-18.

Fratelli, Cristo ci Ha Liberati perché Restassimo Liberi; state dunque Saldi e non lasciatevi imporre di nuovo il giogo della schiavitù. Voi infatti, Fratelli, Siete Stati Chiamati a Libertà. Purché Questa Libertà non divenga un pretesto per Vivere secondo la carne, ma Mediante la Carità siate a Servizio gli uni degli altri. Tutta la Legge infatti Trova la Sua Pienezza in un Solo Precetto: Amerai il Prossimo tuo come te stesso. Ma se vi mordete e divorate a vicenda, guardate almeno di non distruggervi del tutto gli uni gli altri! Vi dico dunque: Camminate Secondo lo Spirito e non sarete portati a soddisfare i desideri della carne; la carne infatti ha desideri contrari allo Spirito e lo Spirito Ha Desideri Contrari alla carne; queste cose si oppongono a vicenda, sicché voi non fate quello che vorreste. Ma se vi lasciate Guidare dallo Spirito, non siete più sotto la legge.

Lc 9,51-62.

Mentre Stavano Compiendosi i Giorni in cui Gesù Sarebbe Stato Tolto dal mondo, Egli Si Diresse Decisamente verso Gerusalemme e Mandò Avanti dei Messaggeri. Questi Si Incamminarono ed Entrarono in un villaggio di Samaritani per Fare i Preparativi per Lui. Ma essi non vollero riceverLo, perché Era Diretto Verso Gerusalemme. Quando Videro Ciò, i Discepoli Giacomo e Giovanni Dissero: «Signore, Vuoi Che diciamo che scenda un Fuoco dal Cielo e li consumi?». Ma Gesù Si Voltò e Li Rimproverò. E Si Avviarono verso un altro villaggio. Mentre Andavano per la strada, un tale Gli disse: «Ti seguirò dovunque Tu Vada». Gesù gli Rispose: «Le Volpi hanno le loro tane e gli Uccelli del Cielo i Loro Nidi, ma il Figlio dell’Uomo non Ha Dove Posare il Capo». A un altro Disse: «SeguiMi». E costui rispose: «Signore, Concedimi di andare a seppellire prima mio padre». Gesù Replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu va’ e Annunzia il Regno di Dio». Un altro disse: «Ti seguirò, Signore, ma prima Lascia Che io mi congedi da quelli di casa». Ma Gesù gli Rispose: «Nessuno che ha messo mano all’aratro e poi si volge indietro, è adatto per il Regno di Dio».

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

Gloria Pàtri, et Fìlio, et Spìritui Sancto,
sicut erat in Princìpio, et nunc, et semper,
et in saècula saèculorum. Amen!

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!
 

 

 

Leave a reply