Il Vangelo del Giorno lunedì 20 novembre 2017 (2024) A.D. – Vieni, Amato Signore Gesù!

 

 

 

Allo Spirito Santo Consolatore di Gesù Cristo, Che Viene! Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Principio Era il Verbo, il Verbo Era Presso Dio e il Verbo Era Dio. Egli Era in Principio Presso Dio: Tutto E’ Stato Fatto per Mezzo di Lui, e senza di Lui niente E’ Stato Fatto di Tutto Ciò Che Esiste. In Lui Era la Vita e la Vita Era la Luce degli uomini; la Luce Splende nelle tenebre, ma le tenebre non L’hanno accolta. Venne un Uomo Mandato da Dio e il Suo Nome Era Giovanni. Egli Venne Come Testimone per Rendere Testimonianza alla Luce, perché tutti Credessero per Mezzo di Lui. Egli non Era la Luce, ma Doveva Render Testimonianza alla Luce. Veniva nel mondo la Luce Vera, Quella Che Illumina ogni uomo. Egli Era nel mondo, e il mondo Fu Fatto per Mezzo di Lui, eppure il mondo non Lo riconobbe. Venne Fra la Sua gente, ma i Suoi non L’hanno accolto. A quanti però L’hanno accolto, Ha Dato Potere di Diventare Figli di Dio: a quelli che Credono nel Suo Nome, i quali non da Sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio Sono Stati Generati. E il Verbo Si Fece carne e Venne ad Abitare in Mezzo a noi; e noi vedemmo la Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. Giovanni Gli Rende Testimonianza e Grida: “Ecco l’Uomo di Cui io dissi: Colui Che Viene Dopo di me mi E’ Passato Avanti, perché Era Prima di me”. Dalla Sua Pienezza noi tutti Abbiamo Ricevuto e Grazia su Grazia. Perché la Legge Fu Data per Mezzo di Mosè, la Grazia e la Verità Vennero per Mezzo di Gesù Cristo. Dio nessuno L’ha mai visto: Proprio il Figlio Unigenito, Che E’ nel Seno del Padre, Lui Lo Ha Rivelato. (Gv 1, 1-18).

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, gli uomini Probi e Fedeli a Dio non dovranno preoccuparsi più di tanto, Dovendosi Concretare Quanto Predetto dai Profeti.  Il mondo tutto tornerà nelle Sapienti Mani del Padre Onnipotente, poiché v’è stato il fallimento totale del nostro Libero Arbitrio. Il Tempo Concessoci E’ Terminato, Come Ultimata E’ la conosciuta Fase Storica del Pianeta Terra, esposto ad ogni mortificazione dall’insensato agire dell’uomo. Stiamo per assistere al Crollo di quanto Credevamo fosse eterno, all’Annullamento delle nostre piccole certezze! Alcuni, tra di noi – quaggiù, han superbamente cercato di surclassare Quel Che Spetta – invece, Solo al Padre Onnipotente, ovvero il Controllo Assoluto sugli Elementi della Natura. Anche per Questo e per nostra Conoscenza, molti Territori emersi più tali non saranno, mentre altri si separeranno per via delle Acque. Non perdiamo di Vista l’Adorazione al Cuore Misericordioso di Gesù e non sciupiamo ancora il Tempo con inutili divagazioni, poiché nulla ci appartiene, men che meno la Vita, Dono Esclusivo del Padre Celeste! A chi Veglierà con Attenzione, Dice il Signore Che Mostrerà il Mare Sommergere le città, le case sparire tra i Flutti delle Acque e i Monti Ripiegar le proprie Vette, mentre i Fiumi Procederanno a ritroso, generando ovunque panico! Le Isole verranno inghiottite dalle Onde marine e i Vulcani esploderanno come in sequenza, col ritmo devastante che li contraddistinguerà; la lava scorrerà ovunque, ricoprendo tutto quel che incontrerà. Il Cielo E’ particolarmente rammaricato per il male inflitto ad alcuni Figli tanto Cari, i meglio conosciuti col termine “Indiani”; Queste Creature, Rispettose Portatrici della Divina Sapienza, vennero trucidate nel nome di un falso dio, il denaro, in cui mammona pose le sue fetide impronte. Anche per questo, i Territori americani Stanno Subendo e Subiranno Ogni Sorta di Punizione, Sino all’Annientamento quasi Totale del cosiddetto progresso; poco rimarrà di quella storica arroganza! Cos’Altro aggiungere Che già non Sia Noto ai nostri occhi? Si dovrà rimodulare persino l’umano pensiero, giacché quel che abbiamo in mente ha rivelato non corrispondere alla Verità. Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggio di Gesù Cristo

(A Benedicte – Francia, 29 luglio 2009)

 

 

 

 

 

Voi, i Benedetti di Dio. Io Do al Mio Popolo l’Arpa, al Suono delle Cui Corde Egli Danzerà di Gioia. Io Risveglio Tutti Quelli che dormono, affinché Facciano Parte della Pattuglia dei Miei Figli, su una Terra Pacificata. Sì, la guerra fugge via, i rumori infernali tacciono, lo Stendardo della Fede Sventola al Soffio dello Spirito. Sulle Terre deserte e sconvolte dall’odio, devastate dalla morte e dalla distruzione, il Sangue dei Martiri E’ un Seme di Pace. I Neonati, Abitati dalla brezza dello Spirito Santificatore, Si Sono Drizzati sulle nazioni impazzite. Essi Stringono lo Scudo della Fede, Arma Invincibile Contro le trappole del distruttore che arretra, Sconfitto dai Soldati di Cristo. San Michele Li Precede e Li Incoraggia in Questo Combattimento Contro la potenza delle tenebre. La Regina della Pace Ha Permesso alle Rose d’Amore e di Pace di Fiorire in Tutti gli Angoli del Pianeta. Tutto E’ Purificato, Tutto E’ Rinnovato, Tutto Canta la Gloria del Signore! Perseverate, Piccoli Figli Miei, nel Digiuno e nella Preghiera, senza stancarvi, senza addormentarvi. Lasciatevi Invadere dall’Amore e Realizzate le Opere dell’Amore, Che Spegneranno l’odio per Sempre. Quando, Davanti al Santissimo Sacramento, vi Prosternate per AdorarMi, Io vi Prendo al Centro dell’Ostensorio e Noi non Diventiamo Che Uno, in Quei Momenti Così Dolci. Venite, Venite Numerosi ai Piedi del Mio Altare: i guerrieri deporranno le armi alle Preghiere dei Piccoli, gli incendi Saranno Spenti; Fiumi ed Oceani, insudiciati dall’odio, Ritroveranno la Loro Iniziale Limpidità. E’ il Passaggio di Yahvé: Prosternatevi Davanti a Lui! E’ l’Amore e la Misericordia Che voi Accogliete! Il principe di questo mondo è Incatenato dai vostri Continui Rosari, Ridotto al Silenzio dalla Mia Croce Gloriosa – Che Brilla sulla Nuova Umanità. Io Sono il Principe della Pace!”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

 
 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

O Signore, Quel Che poi Avverrà altro non Sarà Che il Normale Susseguirsi della Vita, coi Suoi Cambiamenti e Assetti. A noi spetta – però, di pensare alla Purezza dello Spirito, affinché Tu ci Possa Trovar Pronti a sedere alla Magnifica Tavola Reale, Imbandita a Festa per il Grande Giorno.

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Vangelo

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Cuore Divino di Gesù, io Ti Offro – per Mezzo del Cuore Immacolato di Maria,    Madre   della Chiesa, in Unione al Sacrificio Eucaristico, le Preghiere e le Azioni, le Gioie e le Sofferenze di Questo Giorno: in Riparazione dei peccati, per la Salvezza di tutti gli uomini, nella Grazia dello Spirito Santo, a Gloria del Divin Padre.   Amen.

Dal Primo Libro dei Maccabei (1 Mac 1,10-15.41-43.54-57.62-64)

Uscì da quelli una radice perversa, Antioco Epìfane, Figlio del re Antioco che era stato ostaggio a Roma, e assunse il regno nell’anno centotrentasette del dominio dei Greci. In quei giorni sorsero da Israele figli empi che persuasero molti dicendo: “Andiamo e facciamo lega con le nazioni che ci stanno attorno, perché da quando ci siamo separati da loro, ci sono capitati molti mali“. Parve ottimo ai loro occhi questo ragionamento; alcuni del popolo presero l’iniziativa e andarono dal re, che diede loro facoltà di introdurre le istituzioni dei pagani. Essi costruirono una palestra in Gerusalemme secondo le usanze dei pagani e cancellarono i segni della Circoncisione e si allontanarono dalla Santa Alleanza; si unirono alle nazioni pagane e si vendettero per fare il male. Poi il re prescrisse con decreto a tutto il suo regno, che tutti formassero un sol Popolo e ciascuno abbandonasse le proprie leggi. Tutti i Popoli consentirono a fare secondo gli ordini del re. Anche molti Israeliti accettarono di servirlo e Sacrificarono agli idoli e profanarono il Sabato. Nell’anno centoquarantacinque, il quindici di Casleu il re innalzò sull’Altare un idolo. Anche nelle città vicine di Giuda eressero Altari e bruciarono incenso sulle porte delle case e nelle piazze. Stracciavano i Libri della Legge Che riuscivano a trovare e Li gettavano nel Fuoco. Se qualcuno veniva trovato in possesso di una Copia del Libro dell’Alleanza o ardiva Obbedire alla Legge, la sentenza del re lo condannava a morte. Tuttavia molti in Israele si fecero Forza e Animo a vicenda per non mangiare cibi immondi e preferirono morire pur di non contaminarsi con quei cibi e non disonorare la Santa Alleanza; così appunto morirono. Sopra Israele Fu Così Scatenata un’Ira Veramente Grande.

Salmo 119(118),53.61.134.150.155.158.

M’Ha Preso lo Sdegno contro gli empi che abbandonano la Tua Legge. I lacci degli empi Mi hanno Avvinto, ma non Ho Dimenticato la Tua Legge. SalvaMi dall’oppressione dell’uomo e Obbedirò ai Tuoi Precetti. A tradimento Mi assediano i Miei persecutori, sono lontani dalla Tua Legge. Lontano dagli empi E’ la Salvezza, perché non cercano il Tuo Volere. Ho Visto i ribelli e ne Ho Provato ribrezzo, perché non Custodiscono la Tua Parola.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Il Salvatore nostro Cristo Gesù Ha Vinto la morte ed Ha Fatto Risplendere la Vita, per Mezzo del Vangelo. Alleluia.

Dal Vangelo di Gesù Cristo Secondo Luca (Lc 18,35-43)

Mentre Gesù si avvicinava a Gerico, un cieco era seduto a mendicare lungo la strada.  Sentendo passare la gente, domandò che cosa accadesse. Gli risposero: «Passa Gesù il Nazareno!». Allora incominciò a gridare: «Gesù, Figlio di Davide, Abbi Pietà di me!». Quelli che camminavano avanti lo sgridavano, perché tacesse; ma lui continuava ancora più forte: «Figlio di Davide, Abbi Pietà di me!». Gesù allora Si Fermò e Ordinò Che Glielo conducessero. Quando gli Fu Vicino, gli Domandò: «Che vuoi Che Io Faccia per te?». Egli rispose: «Signore, che io riabbia la Vista». E Gesù gli Disse: «Abbi di nuovo la Vista! La tua Fede ti Ha Salvato». Subito ci vide di nuovo e cominciò a seguirLo Lodando Dio. E tutto il popolo, alla vista di Ciò, diede Lode a Dio.

Preghiera della Sera

O Angelo Santo, Che per Infinita Bontà di Dio sei Chiamato a Custodirmi, Assistimi nei Bisogni, Consolami nelle mie afflizioni, Difendimi dai nemici, Allontanami dalle occasioni di peccato, Fa’ che io sia Docile Obbediente alle tue Ispirazioni, Proteggimi particolarmente nell’Ora della mia morte, e non mi Abbandonare fino a che non mi abbia Guidato al mio Celeste Soggiorno in Paradiso. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply