Il Vangelo del Giorno martedì 16 maggio 2017 (2024) A.D. – Vieni, Signore Gesù!

 

 

Dedicato a Maria Maddalena, la Dolce e Tenera Metà di Gesù Cristo.
 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, Tra noi, ……. e Avrai Salva la Vita!

 

 

 

 
 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

 

 

 

Se ci dicessero Che l’Agnello di Dio Incarnato – il Signore Gesù, E’ nuovamente sulla Terra non Lo Crederemmo, poiché siamo stati strumentalmente abituati a concepirLo unicamente Solo, Derelitto e Abbandonato sulla Croce! Ma il Figlio dell’Uomo non E’ più Là… da sempre, dove molti – ministri compresi, pur sapendo, Lo vorrebbero tenere per terreno e materiale comodo.
Eppure, basterebbe osservare Quanto Accade, onde comprendere che Qualcosa Sta Cambiando! Ma il timore incombe, mentre l’Uomo Vive con le sue misere certezze, che a nulla infine serviranno.
Infatti, la carne – cui tanto noi teniamo, tornerà alla polvere con tutti gli orpelli che abbiamo generato, e con essa le disperazioni della ormai destrutturata Vita di quaggiù.   Oggi, nel Santo Vangelo del Giorno, leggeremo uno Scritto di Maria Maddalena, l’Amore del Salvatore, Tenera e Dolce Creatura Che non poca invidia Suscitò in coloro che – almeno a parole, dicevano di Amare veramente il Nazareno.    Un’esortazione: non soffermiamoci troppo sulla storia, abilmente rimescolata nei secoli ed attagliata alle esigenze di alcuni, ma seguiamo gli Impulsi del nostro Cuore, Che Pervengono Direttamente dal Cielo, Da Dove Opera lo Spirito Santo.     Mentre ascoltiamo le pur attese e sconvolgenti Rivelazioni di Papa Francesco, Che Saranno una Sorpresa per molti, prepariamo i nostri Animi, dunque, ai Tempi Nuovi, affinché Siano pronti ad Accogliere Colui Che tuttavia Si Manifesterà, pur senza sfarzi e ambasciatori inutili! Preghiamo con Viva Forza la Mamma Celeste, affinché ci Ripari Sotto il Suo Candido Manto.   Pace e Bene a tutti, in Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’Amore di Gesù… il Completamento dell’Opera!

 
 
«Io Sono Maria Maddalena, Principessa della Reale Tribù di Beniamino e Figlia dei Nazareni. Sono la Legittima Sposa di Gesù, il Messia della Via. Lascio Queste Parole ai posteri, cosicché, quando Sarà il Momento, potranno trovarLe e sapere la Verità».    Dunque, un giorno, Simon Pietro Disse ai Suoi Discepoli, con voce forte, perché anche il Maestro Udisse: “Non sarebbe ora Che Questa Màrizia (Maddalena) venisse allontanata dal nostro gruppo? Che ci Sta a Fare tra noi? E’ inutile Che Ascolti le Parole del Maestro, tanto E’ una Donna e le donne non sono Degne della Vita Eterna“.   Gesù allora Disse: “Màriza (Maddalena), Vieni più Vicina e Stai qui, Dolcissima Creatura, Stretta a Me! Non Dar Retta alle parole di quell’uomo. Anche Tu Entrerai nell’Eternità, quando Saprai CompletarTi, ArricchendoTi di Quella Parte maschile Che Ti Manca. Allora Diventerai Spirito, Eternamente Vivo. E voi, Discepoli, ascoltateMi, e anche tu, Pietro: la Stessa Cosa Avviene per voi maschi: ognuno di voi è un “Essere” Tagliato a Metà, ma se Questa Mezza Anima Sarà Capace di Completarsi con l’Altra Metà che Le manca, Potrà Entrare nel Regno, perché nel Regno Si Entra a due a due, una Donna e un Uomo, un Uomo e una Donna. Per Fare l’Altalena, due Persone non possono stare sedute dalla Stessa Parte“. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.
 

 

 

 

Atto di Dolore

 

 

 

 

 

 

“O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con tutto il Cuore per i miei peccati, perché peccando ho Meritato i Tuoi Castighi e molto più perché ho Offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra ogni cosa. Propongo col Tuo Santo Aiuto di non OffenderTi mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, Misericordia, Perdonaci, Amen!”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Signore nostro Gesù Cristo

e delle Donne a Lui Care, degli Arcangeli, degli Angeli e Santi

del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

http://www.partecipiamo.it/gif/sacro/16.gif

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino
Dio Padre Onnipotente, Tu Che Hai Mandato il Tuo Figlio Unigenito per Riconciliare il Mondo con Te, Scaccia la paura dai nostri Cuori, Concedici di Vivere nella Pace di Cristo e Permettici così di Vincere la Sfida Posta dalla Fede in Cristo, Tuo Figlio, nostro Signore, Che Vive e Regna con Te nell’Unità dello Spirito Santo, per tutti i Secoli dei Secoli.
 
Dagli Atti degli Apostoli (At 14,19-28)
In Quei Giorni, giunsero da Antiòchia e da Icònio alcuni Giudei, i quali Persuasero la folla. Essi Lapidarono Paolo e lo Trascinarono fuori della Città, credendolo morto. Allora gli si fecero attorno i Discepoli ed egli si Alzò ed Entrò in Città. Il Giorno dopo partì con Bàrnaba alla volta di Derbe.    Dopo aver Annunciato il Vangelo a quella Città e aver fatto un numero Considerevole di Discepoli, ritornarono a Listra, Icònio e Antiòchia, Confermando i Discepoli ed Esortandoli a Restare Saldi nella Fede «perché – dicevano – Dobbiamo Entrare nel Regno di Dio Attraverso molte Tribolazioni». Designarono quindi per loro in ogni Chiesa alcuni anziani e, dopo avere Pregato e Digiunato, li Affidarono al Signore, nel Quale avevano Creduto.    Attraversata poi la Pisìdia, raggiunsero la Panfìlia e, dopo avere Proclamato la Parola a Perge, scesero ad Attàlia; di qui fecero vela per Antiòchia, là dove erano stati Affidati alla Grazia di Dio per l’Opera Che Avevano Compiuto.   Appena arrivati, Riunirono la Chiesa e Riferirono Tutto Quello Che Dio Aveva Fatto per mezzo loro e Come Avesse Aperto ai pagani la Porta della Fede. E si Fermarono per non poco Tempo insieme ai Discepoli.   Parola di Dio.
Dal Salmo 144

Ti Lodino, Signore, Tutte le Tue Opere e Ti Benedicano i Tuoi Fedeli. Dicano la Gloria del Tuo Regno e Parlino della Tua Potenza. Per far Conoscere agli uomini le Tue Imprese e la Splendida Gloria del Tuo Regno. Il Tuo Regno E’ un Regno Eterno, il Tuo Dominio si Estende per Tutte le Generazioni. Canti la mia bocca la Lode del Signore e Benedica Ogni Vivente il Suo Santo Nome, in Eterno e per Sempre.
 
Canto al Santo Vangelo (cf. Lc 24,46.26)
Alleluia, Alleluia. Cristo Doveva Patire e Risorgere dai morti, ed Entrare così nella Sua Gloria. Alleluia.

Dal Vangelo Secondo Giovanni (Gv14,27-31a)
In Quel Tempo, Disse Gesù ai Suoi Discepoli: «Vi Lascio la Pace, Vi Do la Mia Pace. Non come la dà il Mondo, Io La Do a voi.    Non sia Turbato il vostro Cuore e non abbia Timore. Avete Udito Che Vi Ho Detto: “Vado e Tornerò da voi”. Se Mi Amaste, vi Rallegrereste Che Io Vado al Padre, perché il Padre E’ più Grande di Me. Ve l’Ho Detto Ora, Prima Che Avvenga, perché, Quando Avverrà, voi Crediate.    Non Parlerò più a lungo con voi, perché Viene il Prìncipe del Mondo; Contro di Me non può Nulla, ma Bisogna Che il Mondo Sappia Che Io Amo il Padre, e Come il Padre Mi Ha Comandato, Così Io Agisco».    Parola del Signore.

Preghiera della Sera
Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio e Figlio di Maria, Tu ci Hai Riconciliati con il Padre per Mezzo della Tua morte sulla Croce; Perdona i nostri peccati e Concedici la Pace Che Tu Hai Promesso, Quella Pace Che il Mondo non Può né Dare né Togliere, affinché possiamo Essere Testimoni della Tua Riconciliazione e Riportare i nostri Fratelli a Te, perché Vivano per Sempre con Te.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

Gloria Pàtri, et Fìlio, et Spìritui Sancto,
Sicut Erat in Princìpio, et Nunc, et Semper,
et in Saècula Saèculorum. Amen!
 

 

 

 

stelle (5)

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

Leave a reply