Il Vangelo del Giorno martedì 31 gennaio 2017 (2024) A.D. – Vieni, Signore Gesù!

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità”. (Giovanni 1,1 e 14).

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

 

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, spesso – quaggiù, veniamo colpiti da ogni genere di fastidi, da dolori e prostrazioni tali da indurci a pensare di avere qualcosa che non va! Bisogna considerare invece Che Dio E’ Perfezione Assoluta, e che il male non Appartiene a Lui, ma all’unica causa d’ogni tristezza, ch’è il demonio, principe dei vizi del mondo e padrone della menzogna.     Anche per questo, Mediante l’Esorcismo Dettato dal Cielo, mai dimenticando di avere al seguito il Santo Rosario, dobbiamo così Invocare l’Aiuto del Sacerdote Perfetto, l’Agnello Immolato sul Sacro Altare della Storia dell’intera Umanità per la nostra Salvezza, il Figlio dell’Uomo, Gesù, per l’appunto:    “Forze del male, soccombete Innanzi al Bene e abbandonate immediatamente Questa Creatura …… (nome) ….., perché la Potenza Stessa del Cristo ve Lo Comanda! Amen”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace

(a Pedro Regìs – Anguera, 14 dicembre 2009)

 

 

 

 

 

Cari Figli, Calmate il vostro Cuore e Rimettete tutta la vostra Fiducia Nel Signore.   Quando sentite il peso dei vostri problemi, fate Appello a Gesù.   Egli E’ per voi Certezza di Vittoria.    Senza di Lui che sarebbe della vostra Salvezza? Infatti, senza di Lui, l’uomo mai avrebbe Salvezza! Pentitevi dei vostri peccati e rivolgetevi a Colui Che E’ la vostra Via, Verità e Vita.    Restate fermi nella Fede. Cercate la Forza nell’Eucaristia, e nelle Parole di Mio Figlio Gesù.   L’Umanità è malata e ha Bisogno di Guarigione.    Dio Mi Ha Inviata per Guidarvi Lungo il Cammino della Santità.    Non fermatevi.  Siate Ripieni dell’Amore del Signore, e Crescerete nella Fede.    Non temete, nella Grande Tribolazione il Signore Verrà in vostro Aiuto. Nessun male accadrà ai Miei Scelti.    Non vi saranno danni per gli Eletti del Signore.     Un Fenomeno Grandioso Avrà Luogo su Questa Terra, e gli uomini si Meraviglieranno assai.    Non esitate, non lasciate che nulla vi allontani dal Signore, Avanzate senza paura.    Tale E’ il Messaggio Che vi Trasmetto per Conto della Trinità.  Io vi Ringrazio di permetterMi di Riunirvi qui una volta di più.    Vi Benedico in Nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo.      Restate in Pace.    Amen!”.

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

stelle (5)

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, ……. e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate Preghiera con Gesù

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, i Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero. 

 

 

 

Atto di Dolore

 

 

 

 

“O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con tutto il Cuore per i miei peccati, perché peccando ho Meritato i Tuoi Castighi e molto più perché ho Offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra ogni cosa. Propongo col Tuo Santo Aiuto di non OffenderTi mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, Misericordia, Perdonaci, Amen!”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Signore nostro Gesù Cristo

e delle Donne a Lui Care, degli Arcangeli, degli Angeli e Santi

del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

http://www.partecipiamo.it/gif/sacro/16.gif

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, Durante Questa Giornata, chi Incontrerò? Incontrerò sicuramente la mia famiglia, alcuni amici, i colleghi di lavoro, la gente che incrocio abitualmente per la strada senza conoscerla. Farò forse altri incontri. Alcune persone ti Conoscono e ti Amano, sono molte, ma i più sono indifferenti, persino ostili. Alcuni addirittura si burlano di te. Tu mi Dici: “Non Temere, ma Credi Solamente”. Anche per loro Tu Sei Venuto, Ti Sei Fatto Uomo. Che io sia Oggi, per loro, colui attraverso il quale essi Possano VederTi.

Dalla Lettera agli Ebrei (Eb 12,1-4)

Fratelli, anche noi, Circondati da Tale Moltitudine di Testimoni, avendo Deposto tutto ciò che è di peso e il peccato che ci assedia, Corriamo con Perseveranza nella Corsa Che ci Sta Davanti, Tenendo Fisso lo Sguardo Su Gesù, Colui Che Dà Origine alla Fede e La Porta a Compimento.   Egli, di Fronte alla Gioia Che Gli Era Posta Dinanzi, Si Sottopose alla Croce, Disprezzando il disonore, e Siede alla Destra del Trono di Dio. Pensate Attentamente a Colui Che Ha Sopportato contro di Sé una così grande ostilità dei peccatori, perché non vi Stanchiate Perdendovi d’Animo.   Non avete ancora Resistito Fino al Sangue nella vostra Lotta contro il peccato.    Parola di Dio.

Dal Salmo 21

Scioglierò i miei Voti Davanti ai Suoi Fedeli.   I poveri Mangeranno e Saranno Saziati, Loderanno il Signore quanti Lo Cercano;  il vostro Cuore Viva per Sempre!  Ricorderanno e Torneranno al Signore Tutti i Confini della Terra; Davanti a Te Si Prostreranno Tutte le Famiglie dei Popoli.     A Lui Solo si Prostreranno quanti Dormono Sotto Terra, Davanti a Lui si Curveranno quanti Discendono nella Polvere.    Lo Servirà la mia Discendenza.   Si Parlerà del Signore alla Generazione Che Viene; Annunceranno la Sua Giustizia; al Popolo Che Nascerà Diranno: “Ecco l’Opera del Signore!”.

Canto al Santo Vangelo (2Tm 1,10)

Alleluia, Alleluia.    Cristo Ha Preso le nostre infermità e Si E’ Caricato delle nostre malattie.   Alleluia.

Dal Vangelo Secondo Marco (Mc 5,21-43)

Essendo Gesù Passato di nuovo in Barca all’altra Riva, Gli si Radunò attorno molta folla ed Egli Stava Lungo il Mare.    E venne uno dei capi della Sinagoga, di nome Giàiro, il quale, Come Lo Vide, Gli Si Gettò ai Piedi e Lo Supplicò con Insistenza: «La mia figlioletta sta morendo: Vieni a Imporle le Mani, perché sia Salvata e Viva». Andò con Lui. Molta folla Lo Seguiva e Gli si Stringeva intorno.   Ora una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva molto Sofferto per opera di molti medici, spendendo tutti i suoi averi senza alcun vantaggio, anzi piuttosto peggiorando, Udito Parlare di Gesù, venne tra la folla e da Dietro Toccò il Suo Mantello.   Diceva infatti: «Se Riuscirò anche Solo a Toccare le Sue Vesti, Sarò Salvata».   E Subito le si Fermò il Flusso di Sangue e Sentì nel suo Corpo Che Era Guarita dal male.    E Subito Gesù, Essendosi Reso Conto della Forza Che Era Uscita da Lui, Si Voltò alla folla Dicendo: «Chi ha Toccato le Mie Vesti?».   I Suoi Discepoli Gli Dissero: «Tu Vedi la folla Che si Stringe Intorno a Te e dici: “Chi Mi Ha Toccato?”».   Egli Guardava attorno, per Vedere colei Che Aveva Fatto Questo.   E la donna, impaurita e tremante, Sapendo Ciò che le Era Accaduto, Venne, Gli si Gettò Davanti e Gli disse Tutta la Verità.   Ed Egli le Disse: «Figlia, la tua Fede ti Ha salvata. Va’ in Pace e Sii Guarita dal tuo male».   Stava ancora Parlando, quando dalla Casa del capo della Sinagoga vennero a dire: «Tua figlia è morta. Perché disturbi ancora il Maestro?».   Ma Gesù, Udito Quanto Dicevano, Disse al capo della Sinagoga: «Non Temere, Soltanto abbi Fede!».   E non Permise a Nessuno di SeguirLo, fuorché a Pietro, Giacomo e Giovanni, fratello di Giacomo.   Giunsero alla Casa del capo della Sinagoga ed Egli Vide trambusto e gente Che Piangeva e Urlava Forte.   Entrato, Disse loro: «Perché vi Agitate e Piangete? La bambina non è morta, ma Dorme».   E Lo Deridevano. Ma Egli, Cacciati tutti fuori, Prese con Sé il padre e la madre della bambina e quelli Che Erano con Lui ed Entrò dove era la bambina.     Prese la Mano della bambina e le Disse: «Talità kum», Che Significa: «Fanciulla, Io Ti Dico: Alzati!».     E Subito la fanciulla si Alzò e Camminava; aveva infatti dodici anni. Essi furono presi da Grande Stupore.    E Raccomandò loro con Insistenza Che Nessuno Venisse a Saperlo e Disse di darle da Mangiare. Parola del Signore.

Omelia (Padri Silvestrini)

Gesù Si Presenta a noi Come il Prototipo della Fedeltà, Come Fonte e Fondamento della Fede, Come Suo Compimento e Mèta Finale: E’ Gesù l’Autore e il Perfezionatore della Fede.    Egli, infatti, Ha Affrontato, per Restare Fedele a Dio, la morte Infame e Dolorosa della Croce, e ora E’ Intronizzato alla Sua Destra.    Nella Sequela di Gesù, la Prospettiva del Martirio Cristiano E’ la Scelta di Fedeltà Estrema anche a Costo della Vita.    È per una Felicità Grande Che, Come Gesù, Accettiamo, la Sofferenza per Essere Fedeli a Dio.    Non Cerchiamo la Sofferenza per la Sofferenza, ma Affrontiamo Quella Che ci Colpisce per il Regno di Dio.    Gesù Ha Ottenuto per noi la Capacità di Ripetere le Sue Gesta.    Ora Tocca a noi, Come ci Sprona il Salmista, di Diventare la Gloria di Dio, affinché anche di noi si Possa dire: Ecco l’Opera del Signore.    Gesù Annuncia per chi Ha Fede il Superamento della morte e Lo Conferma con il Suo Gesto e le Sue Parole.    Noi che Ascoltiamo Oggi Questo Vangelo della ragazza Richiamata alla Vita, siamo Invitati a Guardare in Avanti, alla Resurrezione di Gesù.    Infatti senza Questa Piena Vittoria sulla morte non si Possono Annunciare Come Vangelo, Come “Buona Notizia”, i Gesti Prodigiosi di Gesù.

Preghiera della Sera

“Chi Mi Ha Toccato?”.     Grazie, Signore, di Permetterci di ToccarTi.     Tu Sei Voluto Restare nel Sacramento dell’Eucaristia, con una Presenza Misteriosa, ma Reale, Fisica, Palpabile.     Tu Hai Voluto Fare del Tuo Corpo uno Strumento Celeste, ma Sensibile, Che ci Dà la Forza di Fare il nostro Cammino Terreno Come Veri Discepoli.     Fa’ Che da Questo Contatto Frequente con l’Ostia Scaturisca una Forza Che Guarisca le mie imperfezioni, le mie viltà, le mie paure.     Signore, Aumenta la mia Fede.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gloria Pàtri, et Fìlio, et Spìritui Sancto,
Sicut Erat in Princìpio, et Nunc, et Semper,
et in Saècula Saèculorum. Amen!
 

 

 

 

stelle (5)

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply