Il Vangelo del Giorno mercoledì 11 ottobre 2017 (2024) A.D. – Vieni, Signore Gesù!

 

 

 

In Principio Era il Verbo, il Verbo Era Presso Dio e il Verbo Era Dio. Egli Era in Principio Presso Dio: Tutto E’ Stato Fatto per Mezzo di Lui, e senza di Lui niente E’ Stato Fatto di Tutto Ciò Che Esiste. In Lui Era la Vita e la Vita Era la Luce degli uomini; la Luce Splende nelle tenebre, ma le tenebre non L’hanno accolta. Venne un Uomo Mandato da Dio e il Suo Nome Era Giovanni. Egli Venne Come Testimone per Rendere Testimonianza alla Luce, perché tutti Credessero per Mezzo di Lui. Egli non Era la Luce, ma Doveva Render Testimonianza alla Luce. Veniva nel mondo la Luce Vera, Quella Che Illumina ogni uomo. Egli Era nel mondo, e il mondo Fu Fatto per Mezzo di Lui, eppure il mondo non Lo riconobbe. Venne Fra la Sua gente, ma i Suoi non L’hanno accolto. A quanti però L’hanno accolto, Ha Dato Potere di Diventare Figli di Dio: a quelli che Credono nel Suo Nome, i quali non da Sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio Sono Stati Generati. E il Verbo Si Fece carne e Venne ad Abitare in Mezzo a noi; e noi vedemmo la Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. Giovanni Gli Rende Testimonianza e Grida: “Ecco l’Uomo di Cui io dissi: Colui Che Viene Dopo di me mi E’ Passato Avanti, perché Era Prima di me”. Dalla Sua Pienezza noi tutti Abbiamo Ricevuto e Grazia su Grazia. Perché la Legge Fu Data per Mezzo di Mosè, la Grazia e la Verità Vennero per Mezzo di Gesù Cristo. Dio nessuno L’ha mai visto: Proprio il Figlio Unigenito, Che E’ nel Seno del Padre, Lui Lo Ha Rivelato”. (Gv 1, 1-18)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, oggi, col Santo Vangelo del Giorno, Festeggiando la Divina Maternità di Maria Santissima e Accompagnati dalla Saggezza delle Sacre Scritture, abbiamo il Piacere e l’Onore di leggere ancora lo Straordinario “Discorso della Montagna”, Che Servì a Gesù per Fissare alcuni Punti dell’Esistenza Terrena.  Eppure, nonostante la Chiarezza del Maestro, la nostra cervice è rimasta dura al punto che – Scossa dalla Vergine Maria, la Terra Viene Sollecitata anche dal Cielo ad un Preciso Appuntamento Temporale, giacché Tutto Sta Cambiando Velocemente! Gli ormai sempre più frequenti ed improvvisi Eventi Dovrebbero farci Riflettere Seriamente, benché il mondo continui assurdamente a far finta di nulla.  I Richiami Continui Mirano a Sollecitare le Coscienze, affinché si Aprano alla Vita Vera, alla Profonda Riflessione su Quanto Incombe. Pregando Insieme, dovremmo Cercare di Assegnare delle Priorità al Vivere Quotidiano, di distaccarci un po’ dalle nostre assurde morbosità, dal momento che nulla Vien Disposto dagli uomini, sempre più esposti – però, alle Ire delle Autorità Celesti. Non attraverso l’attaccamento ai beni materiali, ma Mediante la Fede nel Signore, sforziamoci di Rispettare Maggiormente Quanto Posto “Gratuitamente” a nostra Disposizione, Rammentando Che il Venir Meno di Certi Universali Equilibri non Farà Che Danneggiarci ancor di più. In Umiltà e Pace, Buona e Santa Domenica a tutti, nella Grazia del Signore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Discorso della Montagna

(Matteo 5)

 

 

 

 

Vedendo le folle, Gesù Salì sulla Montagna e, Messosi a Sedere, Gli Si Avvicinarono i Suoi Discepoli. Prendendo allora la Parola, Li Ammaestrava Dicendo: “Beati i Poveri in Spirito, perché di Essi E’ il Regno dei Cieli. Beati gli Afflitti, perché Saranno Consolati. Beati i Miti, perché Erediteranno la Terra. Beati Quelli Che Hanno Fame e Sete della Giustizia, perché Saranno Saziati. Beati i Misericordiosi, perché Troveranno Misericordia. Beati i Puri di Cuore, perché Vedranno Dio. Beati gli Operatori di Pace, perché Saranno Chiamati Figli di Dio. Beati i Perseguitati per Causa della Giustizia, perché di Essi E’ il Regno dei Cieli. Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per Causa Mia. Rallegratevi ed Esultate, perché Grande E’ la vostra Ricompensa nei Cieli. Così infatti hanno perseguitato i Profeti prima di voi. Voi Siete il Sale della Terra; ma se il Sale perdesse il Sapore, con che cosa lo si potrà render salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini. Voi Siete la Luce del mondo; non può Restare Nascosta una Città Collocata Sopra un Monte, né si accende una Lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il Lucerniere perché Faccia Luce a Tutti Quelli Che Sono nella Casa. Così Risplenda la vostra Luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre Opere Buone e Rendano Gloria al vostro Padre Che E’ nei Cieli. Non pensate Che Io Sia Venuto ad Abolire la Legge o i Profeti; non Son Venuto per Abolire, ma per Dare Compimento. In Verità vi Dico: finché non Siano Passati il Cielo e la Terra, non passerà neppure un iota o un Segno dalla Legge, senza che Tutto Sia Compiuto. Chi dunque trasgredirà Uno Solo di Questi Precetti, anche Minimi, e insegnerà agli uomini a fare altrettanto, Sarà Considerato Minimo nel Regno dei Cieli. Chi invece Li Osserverà e Li Insegnerà agli uomini, Sarà Considerato Grande nel Regno dei Cieli. Poiché Io vi Dico: se la vostra Giustizia non Supererà quella degli scribi e dei farisei, non Entrerete nel Regno dei Cieli. Avete Inteso Che Fu Detto agli Antichi: Non uccidere; chi avrà ucciso Sarà Sottoposto a Giudizio. Ma Io vi Dico: chiunque si adira con il proprio Fratello, Sarà Sottoposto a Giudizio. Chi poi dice al Fratello: stupido, Sarà Sottoposto al Sinedrio; e chi gli dice: pazzo, Sarà Sottoposto al Fuoco della Geenna. Se dunque Presenti la tua Offerta sull’Altare e Lì ti Ricordi Che tuo Fratello ha qualche cosa contro di te, lascia Lì il tuo Dono Davanti all’Altare e va’ prima a Riconciliarti con il tuo Fratello e poi Torna ad Offrire il tuo Dono.   Mettiti presto d’accordo con il tuo avversario mentre sei per via con lui, perché l’avversario non ti consegni al Giudice e il Giudice alla Guardia e tu venga Gettato in Prigione. In Verità ti Dico: non uscirai di Là finché tu non abbia Pagato Fino all’Ultimo Spicciolo! Avete inteso Che Fu Detto: Non commettere adulterio; ma Io vi Dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo Cuore. Se il tuo occhio destro ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo via da te: conviene che perisca uno dei tuoi membri, piuttosto Che Tutto il tuo Corpo Venga Gettato nella Geenna. E se la tua mano destra ti è occasione di scandalo, tagliala e gettala via da te: conviene che perisca uno dei tuoi membri, piuttosto Che Tutto il tuo Corpo Vada a Finire nella Geenna. Fu Pure Detto: Chi ripudia la propria Moglie, le dia l’atto di ripudio; ma Io vi Dico: chiunque ripudia sua Moglie, eccetto il caso di concubinato, la espone all’adulterio e chiunque sposa una ripudiata, commette adulterio. Avete anche inteso Che Fu Detto agli Antichi: Non spergiurare, ma Adempi con il Signore i tuoi Giuramenti; ma io vi Dico: non giurate affatto: né per il Cielo, perché E’ il Trono di Dio; né per la Terra, perché E’ lo Sgabello per i Suoi Piedi; né per Gerusalemme, perché E’ la Città del Gran Re. Non giurare neppure per la tua testa, perché non hai il potere di rendere bianco o nero un solo Capello. Sia invece il vostro parlare sì, sì; no, no; il di più viene dal maligno. Avete inteso Che Fu Detto: Occhio per occhio e dente per dente; ma Io vi Dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l’altra; e a chi ti vuol chiamare in Giudizio per toglierti la Tunica, tu lascia anche il Mantello. E se uno ti costringerà a fare un miglio, tu fanne con lui due. Da’ a chi ti Domanda e a chi Desidera da te un prestito non volgere le spalle. Avete inteso Che Fu Detto: Amerai il tuo Prossimo e odierai il tuo nemico; ma Io vi Dico: Amate i vostri nemici e Pregate per i vostri persecutori, perché Siate Figli del Padre vostro Celeste, Che Fa Sorgere il Suo Sole Sopra i malvagi e Sopra i Buoni, e Fa Piovere Sopra i Giusti e Sopra gli ingiusti. Infatti se Amate quelli che vi Amano, Quale Merito ne Avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il Saluto soltanto ai vostri Fratelli, che cosa fate di Straordinario? Non fanno così anche i pagani? Siate voi dunque Perfetti Come E’ Perfetto il Padre vostro Celeste”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 
 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Vangelo

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Padre Santo, Mandaci lo Spirito Santo affinché Egli ci Porti alla Comprensione della Verità Totale Che E’ Tuo Figlio Gesù Cristo.  Rischiaraci con la Luce del Verbo della Vita, perché Camminiamo nello Splendore della Verità.  Liberaci da ogni falsa illusione che ci mette alla mercé delle mode, dei soggettivismi o dei nostri stessi Sentimenti.  Da’ Forza alla debolezza del nostro desideri, affinché Rimaniamo Fedeli alla Tua Grazia.

Dal Libro del Profeta Giona (Gio 4, 1-11)

Giona provò Grande Dispiacere e fu sdegnato. Pregò il Signore: «Signore, non era forse Questo che dicevo quand’ero nel mio Paese? Per Questo Motivo mi affrettai a fuggire a Tarsis; perché so Che Tu Sei un Dio Misericordioso e Pietoso, Lento all’Ira, di Grande Amore e Che Ti Ravvedi Riguardo al male minacciato. Or dunque, Signore, Toglimi la Vita, perché Meglio E’ per me morire Che Vivere!». Ma il Signore gli Rispose: «Ti Sembra Giusto essere sdegnato così?».  Giona allora uscì dalla Città e sostò a Oriente di essa. Si fece lì una Capanna e vi si sedette dentro, all’ombra, in attesa di Vedere Ciò che Sarebbe Avvenuto nella Città. Allora il Signore Dio Fece Crescere una Pianta di Ricino al di sopra di Giona, per fare ombra sulla sua testa e Liberarlo dal suo male. Giona Provò una grande Gioia per quel Ricino. Ma il Giorno dopo, allo Spuntare dell’Alba, Dio Mandò un verme a Rodere la Pianta e Questa si seccò. Quando il Sole si Fu Alzato, Dio Fece Soffiare un Vento d’Oriente, afoso. Il Sole Colpì la testa di Giona, che si sentì venire meno e chiese di morire, dicendo: «Meglio per me morire Che Vivere».  Dio Disse a Giona: «Ti Sembra Giusto essere così sdegnato per Questa Pianta di Ricino?». Egli rispose: «Sì, E’ Giusto; ne sono sdegnato da morire!». Ma il Signore gli Rispose: «Tu Hai Pietà per quella Pianta di Ricino per cui non Hai Fatto nessuna Fatica e Che Tu non Hai Fatto Spuntare, che in una Notte è Cresciuta e in una Notte è perita! E Io non Dovrei Avere Pietà di Nìnive, quella Grande Città, nella Quale vi sono più di centoventimila persone, che non sanno distinguere fra la mano destra e la sinistra, e una grande quantità di Animali?».  Parola di Dio.

Salmo 85

Pietà di me, Signore, a Te Grido tutto il Giorno. Rallegra la Vita del Tuo Servo, perché a Te, Signore, Rivolgo l’Anima mia.  Tu Sei Buono, Signore, e Perdoni, Sei Pieno di Misericordia con chi T’Invoca.  Porgi l’Orecchio, Signore, alla mia Preghiera e Sii Attento alla Voce delle mie Suppliche. Tutte le genti Che Hai Creato verranno e si Prostreranno Davanti a Te, Signore, per dare Gloria al Tuo Nome.  Grande Tu Sei e Compi Meraviglie: Tu Solo Sei Dio.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia.  Avete Ricevuto lo Spirito Che Rende Figli Adottivi, per Mezzo del Quale Gridiamo: «Abbà! Padre!».  Alleluia.

Dal Vangelo Secondo Luca (Lc 11,1-4)

Gesù Si Trovava in un Luogo a Pregare; Quando Ebbe Finito, Uno dei Suoi Discepoli Gli Disse: «Signore, Insegnaci a Pregare, Come anche Giovanni Ha Insegnato ai Suoi Discepoli».   Ed Egli Disse loro: «Quando Pregate, dite: Padre, Sia Santificato il Tuo Nome, Venga il Tuo Regno; Dacci Ogni Giorno il nostro Pane Quotidiano, e Perdona a noi i nostri peccati, anche noi infatti Perdoniamo a ogni nostro debitore, e non Abbandonarci alla tentazione».  Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Padre Santo, Ti Rendiamo Grazie per il Dono dello Spirito Santo Che Tu Diffondi di Continuo sulla Tua Chiesa.    La nostra Fedele Adesione a Questa Appartenenza Ecclesiale Manifesti Tuo Figlio e nostro Signore Gesù Cristo e Gli Renda Gloria.    Mantieni il nostro Sguardo Fisso su di Lui.    Il Tuo Spirito Sostenga il nostro Progetto di Vivere nel Seno della Tua Chiesa, ci Apra alla Verità Tutta Intera e ci Aiuti sulla Via Che ci Porta al Destino per il Quale Siamo Stati Creati e Riscattati.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply