Il Vangelo del Giorno mercoledì 31 maggio 2017 (2024) A.D. – Vieni, Signore Gesù!

 

 

 

 

Alla Festeggiata Santissima Trinità e alla Visitazione della Beata Vergine Maria, affinché Vogliano occuparsi di noi.    Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, ……. e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, chi non conosce (o riconosce) l’ormai diffusa invidia? E’ ovunque, e non risparmia nessuno! Persino gli uomini di Fede ne sono affetti, proprio a dimostrar quanto poco Vengano considerate le Elargizioni Destinate dal Signore.   In certi ambienti di carriera, qualcuno spera assurdamente che la morte sgombri il campo dai potenziali concorrenti, onde raggiungere il pur effimero risultato.    L’invidia rende la felicità altrui fonte di personale frustrazione, tendendo a sminuire i successi non propri, per poi attribuirli alla fortuna o al caso, comunque sostenendo che siano frutto di ingiustizia.   Porta quindi l’uomo a dannar l’Anima sua, come a consegnarLa all’acerrimo nemico del Creatore.    Ringrazi l’odierna Festeggiata – la Vergine Maria, colui ch’è destinato solo ad osservarLa, poiché son sì 6 gli altri vizi, ma l’invidia è davvero brutta cosa! Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per immagini dell'invidia

 

 

 

 

 

Preghiera per Combattere l’invidia

 

 

Signore, troppo spesso sono preoccupato a giudicare gli altri, omettendo di RingraziarTi per i Doni Che mi Hai Fatto.   Perdonami di voler somigliare agli altri, trascurando di essere me stesso, di invidiare le loro qualità, dimenticando di sviluppare le mie.   Perdonami di essere troppo preoccupato dall’impressione che faccio, dall’effetto che produco, di quello che si pensa e si dice di me.   Donami la capacità di riconoscere e apprezzare le mie qualità e di accettare, allo stesso tempo, i miei non pochi limiti.  Donami il coraggio di offrirmi agli altri e a Te per quello che sono, e non per quello che gli altri vogliono che io sia.   Donami, infine, la capacità di accettare il mio Prossimo senza soffrire per le sue qualità, ma al contrario, donandoGli tutto me stesso, arricchendoLo col mio Puro Amore.

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

Atto di Dolore

 

 

 

 

 

“O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con tutto il Cuore per i miei peccati, perché peccando ho Meritato i Tuoi Castighi e molto più perché ho Offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra ogni cosa. Propongo col Tuo Santo Aiuto di non OffenderTi mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, Misericordia, Perdonaci, Amen!”.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Signore nostro Gesù Cristo
e delle Donne a Lui Care, degli Arcangeli, degli Angeli e dei Santi
del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

http://www.partecipiamo.it/gif/sacro/16.gif

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

O Maria, fin dall’Inizio di Questo Giorno Che la Chiesa Dedica alla Contemplazione del Mistero della Tua Visitazione, noi ci Rivolgiamo a Te per ChiederTi di Accompagnarci con la Tua Grazia e con la Tua Protezione. Fa’ Che ti Conosciamo, ti Comprendiamo, Che Accogliamo la Tua Azione Corredentrice. Donaci di essere Capaci di Quella Comunicazione Attenta, Discreta, Sincera, Autentica Che E’ il Desiderio forse più Vivo del Cuore dell’uomo e della donna di Oggi. Donaci di Partecipare, anche in Questo Giorno, al Tuo “Sì”, Che Rimane Tale nella Gioia e nel Dolore, fino al Momento della Croce e della Risurrezione.

Dal Libro del Profeta Sofonia (Sof 3,14-18)

Rallégrati, Figlia di Sion, Grida di Gioia, Israele, Esulta e Acclama con Tutto il Cuore, figlia di Gerusalemme! Il Signore Ha Revocato la tua condanna, Ha Disperso il tuo nemico. Re d’Israele E’ il Signore in mezzo a te, tu non Temerai più alcuna sventura.   In Quel Giorno si dirà a Gerusalemme: «Non Temere, Sion, non Lasciarti Cadere le braccia! Il Signore, tuo Dio, in mezzo a te E’ un Salvatore Potente. Gioirà per te, ti Rinnoverà con il Suo Amore, Esulterà per te con Grida di Gioia».   Parola di Dio.

Salmo (Is 12,2-6)

Ecco, Dio E’ la mia Salvezza; io avrò Fiducia, non avrò Timore, perché mia Forza e mio Canto E’ il Signore; Egli E’ Stato la mia Salvezza. Attingerete Acqua con Gioia alle Sorgenti della Salvezza. Rendete Grazie al Signore e Invocate il Suo Nome, Proclamate fra i Popoli le Sue Opere, fate Ricordare Che il Suo Nome E’ Sublime. Cantate Inni al Signore, perché Ha Fatto Cose Eccelse, Le Conosca Tutta la Terra. Canta ed Esulta, tu che Abiti in Sion, perché Grande in mezzo a te E’ il Santo d’Israele.

Canto al Santo Vangelo (cf. Lc 1,39.44)

Alleluia, Alleluia. Beata Sei Tu, o Vergine Maria, Che Hai Creduto: in Te si E’ Adempiuta la Parola del Signore. Alleluia.

Dal Vangelo Secondo Luca (Lc 1,39-56)

In Quei Giorni Maria si Alzò e Andò in fretta verso la Regione Montuosa, in una Città di Giuda. Entrata nella Casa di Zaccaria, Salutò Elisabetta. Appena Elisabetta Ebbe Udito il Saluto di Maria, il bambino Sussultò nel suo Grembo. Elisabetta Fu Colmata di Spirito Santo ed Esclamò a Gran Voce: «Benedetta Tu fra le donne e Benedetto il Frutto del Tuo Grembo! A Che Cosa Devo Che la Madre del mio Signore Venga da me? Ecco, Appena il Tuo Saluto E’ Giunto ai miei orecchi, il bambino ha Sussultato di Gioia nel mio Grembo. E Beata Colei Che Ha Creduto nell’Adempimento di Ciò Che il Signore Le Ha Detto».   Allora Maria Disse: «L’anima Mia Magnifica il Signore e il Mio Spirito Esulta in Dio, Mio Salvatore, perché Ha Guardato l’Umiltà della Sua Serva. D’ora in poi Tutte le Generazioni Mi Chiameranno Beata.   Grandi Cose Ha Fatto per Me l’Onnipotente e Santo E’ il Suo Nome; di Generazione in Generazione la Sua Misericordia per quelli Che Lo Temono.   Ha Spiegato la Potenza del Suo Braccio, Ha Disperso i superbi nei pensieri del loro Cuore; Ha Rovesciato i potenti dai troni, Ha Innalzato gli umili; Ha Ricolmato di Beni gli affamati, Ha Rimandato i ricchi a mani vuote.   Ha Soccorso Israele, Suo Servo, Ricordandosi della Sua Misericordia, Come Aveva Detto ai nostri padri, per Abramo e la Sua Discendenza, per Sempre».   Maria Rimase con lei circa tre mesi, poi Tornò a Casa Sua.    Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Dio d’Amore, Tu Riveli la Tua Presenza quando due persone si Accolgono Reciprocamente in un’Ospitalità Genuina. Maria Ha Visitato Elisabetta ed E’ Stata Accolta con Sincerità, Amore ed Affetto. Donaci lo Spirito dell’Ospitalità Genuina per cui ci Accogliamo Sempre nel nostro Circolo Interno e Conosciamo la Tua Presenza nella nostra Vita. Te lo Chiediamo per il Signore nostro Gesù Cristo, Tuo Figlio, Che E’ Dio, e Vive e Regna con Te, nell’Unità dello Spirito Santo, per tutti i Secoli dei Secoli. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

Gloria Pàtri, et Fìlio, et Spìritui Sancto,
Sicut Erat in Princìpio, et Nunc, et Semper,
et in Saècula Saèculorum. Amen!
 

 

 

 

stelle (5)

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply