Il Vangelo del Giorno Sabato 12 agosto 2017 (2024) A.D. – Vieni, Signore Gesù!

 

 

 

 

Al Profeta Mosè, Fedele Servo del Signore e Compagno di Viaggio di Gesù Cristo, per la Gloria della Trinità Divina! Amen.

 

 

 

 

stelle (5)

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

stelle (5)

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

 

Negli ultimi Tempi non si parla d’altro che di scandali nella Chiesa, di abusi e di omertà, che molto dolore arrecano al Cuore del Signore.  Ma quanti Genitori ben pensanti d’oggi son stati, a suo tempo, carnefici dei Fratelli più piccoli, abusando della loro ingenuità e segnandone il cammino nell’intero arco della Vita? Il demonio solletica i bassi istinti che albergano nell’Animo umano, incitando al giudizio, Che Compete Unicamente a Dio! Così facendo, vengon fatte dimenticare le Grandi Opere Che invece Compiono ogni Giorno alcuni Santi Sacerdoti.  E non v’è luogo della Terra in cui manchino la Preghiera e la Santa Messa, in favore di chi attende! Alcuni Credono Sia un Rituale, ma pochi immaginano Cosa Significhi Chiamare ad ogni Celebrazione il Figlio dell’Uomo, Mediante il Principio della Santificazione Eucaristica.  Egli Si Dona a Tutti i Fedeli Che Rimettono, Così,  le Loro Sorti al Giusto Re, Che Ogni Cosa Purifica.  Esiste però una via per uscire dall’ingannevole morsa infernale: il Perdono! Si, poiché il maligno non è disposto ad attraversarLo, essendo egli stesso il subdolo avversario della Verità e della Pace tra le genti.  Non cadiamo – quindi, nelle ulteriori trappole del mondo e Perdoniamo Tutto a Tutti, mostrandoci Così Degni d’Accogliere il Salvifico Spirito Santo, Nuovamente in Mezzo a noi! Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggio della Beata Vergine Maria

(Medjugorie – 02 luglio 2010)

 

 

 

 

 

Cari Figli, la Mia Chiamata Materna Che Oggi vi Rivolgo E’ una Chiamata di Verità e di Vita.  Mio Figlio, Che E’ la Vita, vi Ama e vi Conosce nella Verità.  Per Conoscere e Amare voi stessi dovete Conoscere Mio Figlio, mentre per Conoscere ed Amare gli altri Dovete Vedere in Essi Mio Figlio. Perciò, Figli Miei, Pregate, Pregate per Comprendere e Abbandonarvi con Spirito Libero, per Trasformarvi Completamente ed Avere in Questo Modo il Regno dei Cieli nel vostro Cuore sulla Terra. Vi Ringrazio”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

http://www.partecipiamo.it/gif/sacro/16.gif

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, nel Silenzio di Questo Giorno Che Nasce, vengo a ChiederTi Pace, Sapienza e Forza.  Oggi voglio guardare il Mondo con occhi Pieni di Amore; essere Paziente, Comprensivo, Umile, Dolce e Buono. Vedere, dietro le apparenze, i Tuoi Figli, Come Tu Stesso Li Vedi, per poter così Apprezzare la Bontà di ognuno.  Chiudi i miei orecchi alle mormorazioni, Custodisci la mia lingua da ogni maldicenza; che in me ci siano solo Pensieri Che Dicano Bene. Voglio essere tanto Bene Intenzionato e Giusto da Far Sentire la Tua Presenza a tutti quelli che mi avvicineranno.  Rivestimi della Tua Bontà, Signore, Fa’ Che Durante Questo Giorno, io Rifletta Te. Amen.

Libro del Deuteronomio  (Dt 6,4-13)

Mosè Parlò al Popolo dicendo: “Ascolta, Israele: il Signore E’ il nostro Dio, il Signore E’ Uno Solo. Tu Amerai il Signore tuo Dio con tutto il Cuore, con tutta l’Anima e con tutte le Forze.  Questi Precetti Che Oggi ti dò, ti Stiano Fissi nel Cuore; li Ripeterai ai tuoi figli, ne Parlerai quando sarai seduto in Casa tua, quando Camminerai per Via, quando ti Coricherai e quando ti Alzerai. Te Li Legherai alla mano Come un Segno, ti Saranno come un Pendaglio tra gli occhi e Li Scriverai sugli Stipiti della tua Casa e sulle tue Porte. Quando il Signore tuo Dio ti Avrà Fatto Entrare nel Paese che ai tuoi padri Abramo, Isacco e Giacobbe Aveva Giurato di Darti; quando ti Avrà Condotto alle Città Grandi e Belle che tu non hai Edificate, alle Case Piene di ogni Bene che tu non hai Riempite, alle Cisterne Scavate ma non da te, alle Vigne e agli Oliveti che tu non hai Piantati, quando avrai Mangiato e ti sarai Saziato, guardati dal Dimenticare il Signore, Che ti Ha Fatto Uscire dal Paese d’Egitto, dalla condizione servile. Temerai il Signore Dio tuo, Lo Servirai e Giurerai per il Suo Nome.”

Salmi 18(17),2-3a.3bc-4.47.51ab.

Ti Amo, Signore, mia Forza, Signore, mia Roccia, mia Fortezza, mio Liberatore. Mio Dio, mia Rupe, in Cui Trovo Riparo; mio Scudo e Baluardo, mia Potente Salvezza. Invoco il Signore, Degno di Lode, e sarò Salvato dai miei nemici. Viva il Signore e Benedetta la mia Rupe, Sia Esaltato il Dio della mia Salvezza. Egli Concede al Suo Re Grandi Vittorie, Si Mostra Fedele al Suo Consacrato.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Il Salvatore nostro Cristo Gesù Ha Vinto la morte e Ha Fatto Risplendere la Vita per Mezzo del Vangelo.  Alleluia.

Dal Vangelo di Gesù Cristo Secondo Matteo (Mt 17,14-20)

In Quel Tempo, si Avvicinò a Gesù un uomo Che, Gettatosi in ginocchio, gli disse: «Signore, Abbi Pietà di mio figlio. Egli è epilettico e soffre molto; cade spesso nel Fuoco e spesso anche nell’Acqua; l’ho gia portato dai Tuoi Discepoli, ma non hanno potuto Guarirlo». E Gesù Rispose: «O Generazione incredula e perversa! Fino a Quando Starò con voi? Fino a Quando Dovrò Sopportarvi? Portatemelo qui». E Gesù gli Parlò minacciosamente, e il demonio uscì da lui e da quel momento il ragazzo Fu Guarito.  Allora i Discepoli, Accostatisi a Gesù in disparte, Gli Chiesero: «Perché noi non abbiamo potuto scacciarlo?».  Ed Egli Rispose: «Per la vostra poca Fede. In Verità vi Dico: se avrete Fede pari a un Granellino di Senapa, potrete dire a Questo Monte: Spostati da qui a là, ed esso si Sposterà, e Niente vi sarà Impossibile».

Preghiera della Sera

Padre mio, ora che le voci tacciono e i clamori sono spenti, qui, ai piedi del letto, la mia Anima Si Eleva Fino a Te per DirTi: Credo in Te, Spero in Te, Ti Amo con tutte le mie Forze.  Gloria a Te, Signore.  Metto nelle Tue Mani la fatica e la lotta, la Gioia e le delusioni del Giorno che è passato.  Se i nervi mi tradirono, se gli impulsi egoisti mi dominarono, se diedi possibilità al rancore o alla tristezza, Perdono, Signore! Abbi Pietà di me.  Se sono stato infedele, se ho pronunciato parole vane, se mi sono lasciato trascinare dall’impazienza, se sono stato spina per qualcuno, Perdono, signore! Non voglio lasciarmi andare al Sonno questa Notte senza Sentire nella mia Anima la Sicurezza, la Tua Dolce Misericordia, Completamente Gratuita, Signore.  Ti ringrazio, Padre mio, perché Sei Stato Fresca Ombra che mi Ha Coperto durante tutto il Giorno. Ti Ringrazio perché, Invisibile, Affettuoso, Avvolgente, mi Hai Assistito Come una Madre, durante queste Ore.  signore, intorno a me è già tutto Silenzio e Tranquillità. Manda l’Angelo della Pace in questa Casa. Rilassa i miei nervi, Calma il mio Spirito, Sciogli le mie tensioni, Inonda il mio Essere di Silenzio e di Serenità.  Vegli su di me, Padre Amato, mentre mi Affido Fiducioso al Sonno, Come un bambino Che Dorme Felice fra le Tue Braccia.  Nel Tuo Nome, Signore, Riposerò Tranquillo. Così sia.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gloria Pàtri, et Fìlio, et Spìritui Sancto,
Sicut Erat in Princìpio, et Nunc, et Semper,
et in Saècula Saèculorum. Amen!

 

 

 

stelle (5)

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

Leave a reply