Il Vangelo del Giorno Sabato 27 maggio 2017 (2024) A.D. – Vieni, Signore Gesù!

 

 

 

Alla Misteriosa Clemenza di Gesù Cristo, Che Farà di noi dei Perfetti Figli Suoi.   Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, Tra noi, ……. e Avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

 

 

 

 

 

 

 

Quante volte inseguiamo inutili e preordinati percorsi, che a nulla contribuiscono se non alla ormai diffusa perdita del tempo prezioso, da sempre non nostro? Dovremmo, invece, leggere più attentamente Dentro di noi, tentando di risalire i ricordi lontani, quelli Puri della spensierata Fanciullezza. Allora, comprenderemo quanto distorto è il mondo – con le sue false proiezioni, e quel che ci hanno fatto in forza della tanto decantata “libertà democratica”, strumento diabolico nelle mani del potere terreno.    Attraverso di essa, siam stati catapultati in realtà che non ci appartenevano Quali Figli di Dio, spostando l’asse di attenzione su fenomeni e problemi a noi estranei, coi quali l’Originaria Via ci E’ Stata artatamente oscurata.   Ma il Conto da Pagare E’ ormai Prossimo, e nessuno potrà lasciare il Tavolo senza Adempiere ai Propri Obblighi! E non temiamo assai la giustizia di quaggiù, falsa e presuntuosa, poiché E’ al Cielo Che dobbiam guardare, Che alcuno Sconto ai Cuori duri Farà.   E poi, quale umana moneta potrebbe Eguagliare il Privilegio di Vedere il Salvatore Raccoglierci nel Momento del Trapasso? Non indugiamo oltre, quindi, e affrettiamo i nostri Passi Verso la Salvezza Vera, Affidando al Signore il nostro Libero Arbitrio, senza però più Giudicare.   All’uopo, oggi, una bella storia, quella di Padre Games, ovvero l’Esaltazione della Grande Promessa del Figlio dell’Uomo; non leggiamola di corsa, giacché Cela non poche Meraviglie, Che Son là, alla portata di chiunque.    Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Grande Promessa di Gesù

“Il Padre Games”

 

 

 

 

 

 

Nella città di Guadalajara, in Messico, un povero massone era agonizzante. Due membri della loggia massonica lo sorvegliavano perché nessun Prete lo avvicinasse. I vicini di casa, accortisi del fatto, andarono ad avvisare il Padre Games, Salesiano, Apostolo dei giovani universitari di Guadalajara, tipo burbero, deciso, Coraggioso, Che non si fermava di fronte a nessuna difficoltà. Si vestì in borghese, con un cappellaccio in testa e due rivoltelle ai fianchi, prese la Santissima Eucarestia, l’Olio degli Infermi e andò alla casa indicata. Col calcio della rivoltella picchiò tre colpi alla porta. I due massoni di guardia vennero ad aprire e Padre Games li affrontò così: “Il capo vuole che andiate a prendere una boccata d’aria e a bere alla sua salute. Vi sostituisco io”.    I due furono contenti della proposta e prima di andarsene dissero: “Stai attento a Padre Games, che potrebbe venire a rovinarci tutto!”.  “Se viene Padre Games” – rispose, “lo saprò accogliere io come si merita”, e fece vedere le armi. I due se ne andarono e Padre Games entrò, chiuse la porta a chiave e si precipitò verso il moribondo, che giaceva nel suo letto.    “Che cosa hai fatto” , gli gridò, “per Meritarti una Grazia Simile?”.     Il poveretto nel vedere quel figurone, con quelle rivoltelle, mandò un gemito, temendo che gli affrettasse la morte. Allora Padre Games si tolse il cappello, lasciò sul tavole le rivoltelle e con voce più amabile disse: “Io sono Padre Games e sono venuto a Confessarti, a Comunicarti e ad Aiutarti a morire da Buon Cristiano. Che Cosa hai fatto per Meritarti Questa Grazia?”.     “Oh, Benedetto il Signore, Benedetta la Madonna – mormorò il morente, Sono Stati Fedeli. Quand’ero ragazzo ho fatto la Comunione Riparatrice ai primi Nove Venerdì e ai Primi Cinque Sabati, e il Sacro Cuore di Gesù e il Cuore Immacolato di Maria non Si Sono Dimenticati di me, povero peccatore, nell’Ora della mia morte”.    A Padre Games non riuscì difficile Disporre il malato alla Confessione, al Viatico e al Sacramento degli Infermi. Poi Ottenne che il Malato firmasse due copie di una dichiarazione, nella quale Rinunziava alla massoneria e Attestava di voler morire da Buon Cattolico. Padre Games controfirmò, lasciò la copia sul tavolo e partì portando con sé la seconda copia. Quando i due custodi ritornarono e videro il malato cambiato e lessero la dichiarazione, non poterono che esclamare: “Padre Games ce l’ha fatta!”, e dovettero allontanarsi.    Padre Games poté ritornare, vestito da Prete, ed Assistere il malato fino alla morte Edificantissima.    Più tardi, in seguito, anche quei due vollero l’Assistenza Religiosa di Padre Games e morirono in Pace con Dio e con la Chiesa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

Atto di Dolore

 

 

 

 

 

“O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con tutto il Cuore per i miei peccati, perché peccando ho Meritato i Tuoi Castighi e molto più perché ho Offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra ogni cosa. Propongo col Tuo Santo Aiuto di non OffenderTi mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, Misericordia, Perdonaci, Amen!”.

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Signore nostro Gesù Cristo

e delle Donne a Lui Care, degli Arcangeli, degli Angeli e Santi

del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

 

 

http://www.partecipiamo.it/gif/sacro/16.gif

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Padre Nostro! Voglio Vivere Questo Giorno Come Tuo Vero Figlio. Perché so Che Tu Sei mio Padre, e Che Mi Ami; Guardami e Amami Come il Tuo Proprio Figlio. Il Tuo Amore Cambierà il mio Cuore, Lo Renderà più Simile a Quello del Tuo Figlio Unigenito e Tu Potrai Amare in me Quello Che Ami in Lui. Con Lui, per Lui, ed in Lui Voglio DarTi tutto l’Onore, la Lode e la Riconoscenza Che Tu Meriti. Il Tuo Figlio mi Ispira Questa Preghiera all’Alba di Questo Nuovo Giorno. Sono Sicuro Che sarà Ascoltata perché Gesù Te La Presenta e Tu Stesso Mi Conosci e Mi Ami.

Dagli Atti degli Apostoli (At 18,23-28)

Trascorso ad Antiòchia un po’ di tempo, Paolo partì: percorreva di seguito la regione della Galàzia e la Frìgia, Confermando tutti i Discepoli.   Arrivò a Èfeso un Giudeo, di nome Apollo, nativo di Alessandria, uomo colto, esperto nelle Scritture. Questi era stato Istruito nella Via del Signore e, con Animo Ispirato, Parlava e Insegnava con Accuratezza Ciò Che Si Riferiva a Gesù, sebbene Conoscesse soltanto il Battesimo di Giovanni.   Egli cominciò a Parlare con Franchezza nella Sinagoga. Priscilla e Aquila lo ascoltarono, poi lo presero con sé e gli Esposero con Maggiore Accuratezza la Via di Dio.   Poiché egli desiderava passare in Acàia, i Fratelli lo Incoraggiarono e Scrissero ai Discepoli di fargli Buona Accoglienza. Giunto là, fu molto Utile a quelli che, per Opera della Grazia, erano Divenuti Credenti. Confutava infatti Vigorosamente i Giudei, Dimostrando Pubblicamente Attraverso le Scritture Che Gesù E’ il Cristo.   Parola di Dio.

Dal Salmo 46

Popoli tutti, Battete le mani! Acclamate Dio con Grida di Gioia, perché Terribile E’ il Signore, l’Altissimo, Grande Re su Tutta la Terra. Perché Dio E’ Re di Tutta la Terra, Cantate Inni con Arte. Dio Regna sulle genti, Dio Siede sul Suo Trono Santo. I capi dei popoli si sono raccolti Come Popolo del Dio di Abramo. Sì, a Dio Appartengono i Poteri della Terra: Egli E’ Eccelso.

Canto al Santo Vangelo (Gv 16,28)

Alleluia, Alleluia. Sono Uscito dal Padre e Sono Venuto nel Mondo; Ora Lascio il Mondo e Vado al Padre. Alleluia.

Dal Vangelo Secondo Giovanni (Gv 16,23b-28)

In Quel Tempo, Disse Gesù ai Suoi Discepoli: «In Verità, in Verità Io vi Dico: se chiederete Qualche Cosa al Padre nel Mio Nome, Egli ve La Darà.   Finora non avete Chiesto nulla nel Mio Nome.    Chiedete e Otterrete, perché la vostra Gioia Sia Piena.   Queste Cose ve Le Ho Dette in Modo Velato, ma Viene l’Ora in Cui non vi Parlerò più in Modo Velato e Apertamente vi Parlerò del Padre.    In Quel Giorno Chiederete nel Mio Nome e non vi Dico Che Pregherò il Padre per voi: il Padre Stesso infatti vi Ama, perché voi Avete Amato Me e Avete Creduto Che Io Sono Uscito Da Dio.    Sono Uscito dal Padre e Sono Venuto nel Mondo; ora Lascio di Nuovo il Mondo e Vado al Padre».    Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Tutte le Volte Che Oggi ti ho Trattato Come Padre e ho Trattato gli altri Come Fratelli, mi sono Sentito Felice.     Grazie. Perdonami di averlo spesso dimenticato: non ho avuto Fiducia nella Tua Bontà di Padre tra le sofferenze e la tristezza di Questo Giorno, ho avuto paura e mi sono sentito solo; ho Perso la Pace e non ho Visto il Tuo Volto nei miei Fratelli.    Più che come fratello, talvolta ho vissuto come uno straniero. Perdonami.    Grazie, Padre, perché so che malgrado tutto Tu Aspetti la mia Preghiera della Sera e La Ascolti con Amore.    Per Gesù Cristo, Tuo Figlio, nostro Signore.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

Gloria Pàtri, et Fìlio, et Spìritui Sancto,
Sicut Erat in Princìpio, et Nunc, et Semper,
et in Saècula Saèculorum. Amen!

 

 

 

stelle (5)

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply