Il Vangelo del Giorno Venerdì 06 ottobre 2017 (2024) A.D. – Vieni, Amato Signore Gesù!

 

 

Agli Ultimi Tempi e al Mondo Nuovo del Signore, per la Pace Che Verrà! Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Principio Era il Verbo, il Verbo Era Presso Dio e il Verbo Era Dio. Egli Era in Principio Presso Dio: Tutto E’ Stato Fatto per Mezzo di Lui, e senza di Lui niente E’ Stato Fatto di Tutto Ciò Che Esiste. In Lui Era la Vita e la Vita Era la Luce degli uomini; la Luce Splende nelle tenebre, ma le tenebre non L’hanno accolta. Venne un Uomo Mandato da Dio e il Suo Nome Era Giovanni. Egli Venne Come Testimone per Rendere Testimonianza alla Luce, perché tutti Credessero per Mezzo di Lui. Egli non Era la Luce, ma Doveva Render Testimonianza alla Luce. Veniva nel mondo la Luce Vera, Quella Che Illumina ogni uomo. Egli Era nel mondo, e il mondo Fu Fatto per Mezzo di Lui, eppure il mondo non Lo riconobbe. Venne Fra la Sua gente, ma i Suoi non L’hanno accolto. A quanti però L’hanno accolto, Ha Dato Potere di Diventare Figli di Dio: a quelli che Credono nel Suo Nome, i quali non da Sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio Sono Stati Generati. E il Verbo Si Fece carne e Venne ad Abitare in Mezzo a noi; e noi vedemmo la Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. Giovanni Gli Rende Testimonianza e Grida: “Ecco l’Uomo di Cui io dissi: Colui Che Viene Dopo di me mi E’ Passato Avanti, perché Era Prima di me”. Dalla Sua Pienezza noi tutti Abbiamo Ricevuto e Grazia su Grazia. Perché la Legge Fu Data per Mezzo di Mosè, la Grazia e la Verità Vennero per Mezzo di Gesù Cristo. Dio nessuno L’ha mai visto: Proprio il Figlio Unigenito, Che E’ nel Seno del Padre, Lui Lo Ha Rivelato”. (Gv 1, 1-18)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

“Padre, Creatore e Amico Meraviglioso, mi Affido e m’Abbandono a Te, perché Tu Faccia di me Ciò Che Più Ti Piace.  Ti Ringrazio per Ogni Santa Decisione… e sono pronto a Tutto, accetto Tutto; la Tua Volontà Si Compia in me e in Tutte le Tue Creature.  Non Desidero altro, mio Dio.  Affido l’Anima mia alle Tue Sapienti Mani, Te La Dono – mio Dio, con Tutto l’Amore del mio Cuore, perché Ti Amo, ed E’ un Bisogno del mio Amore di Donarmi, di Pormi nelle Tue Mani senza riserve, con Infinita Fiducia, perché Tu Sei mio Padre.  Amen!”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, bentrovati nel Signore! Oggi, nel Santo Vangelo del Giorno, troveremo molte Argomentazioni per il Cuore, ovvero le Gesta di Conversione alla Legge di Dio della popolazione di Ninive, Resa improvvisamente Consapevole dal Profeta Giona Circa le Decisioni Punitive del Padre Celeste.  Quelle genti – infatti, peccarono non poco contro il Creatore, mancando essenzialmente di Rispetto al Giusto Equilibrio Universale, per poi Ravvedersi e Pentirsi, vestendo di Sacco e Digiunando! Purtroppo, Ciò non Accade ai nostri Tempi, poiché il Tutto sembra precipitare senza freno alcuno, nel più totale disinteresse per le Buone Opere.  Ma Come Contestualmente ci Ricorda anche il Magistero della Chiesa, le Membra Son Tante, mentre il Corpo E’ Uno, e noi – nella Circostanza, a Questo dobbiam guardare, ovvero Unendoci nel Santo Nome di Gesù, Andando Spediti all’Obiettivo dell’Evoluzione, Ch’E’ la Salvezza dell’Anima, abbandonando così il Corpo ai suoi limiti terreni, perché Polvere era e polvere tornerà ad essere.  In chiusura, ci sta a Cuore rammentare un Passo molto Significativo della nostra Stessa Esistenza, Che Ben Spiega Chi Siamo Veramente: “Dio E’ Dentro di te – e Tutto Intorno a te, non in templi fatti di legno e pietra: spacca un pezzo di Legno e Ci Sarò, solleva una Pietra e Mi troverai!”.  In Questo 1° Venerdì del Mese, un Fraterno Abbraccio, in Cristo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Testimonianza

 

 

 

 

 

 

L’Amore per Gesù?… E’ Come sentirsi presi da un Incantevole e Misterioso Fuoco, Che Incendia la Mente e il Corpo, lo Spirito e la materia, mentre Egli Irrompe Dolcemente nel Cuore, Donando Sensazioni di Tenerezza mai provate; Cose…”dell’Altro Mondo!”. Non è però difficile rendersi conto della Straordinarietà dell’Intervento, giacché ogni Emozione Assume la Giusta Importanza – comunque Contenuta a misura d’uomo! Ed E’ Là Che Si Palesa il Miracolo, poiché il Cristo Conosce la circoscritta capacità di tolleranza d’ogni singolo Cuore Umano, Sorretto per la Circostanza. Riflettiamo – rileggendola e compenetrandoci in essa, la Frase riportata da Bruno Cornacchiola e Citata dalla Vergine nel 1947:”Sono Colei Che Sono, nella Trinità Divina. Sono la Vergine della Rivelazione!“. Non servono ulteriori note, per comprendere il complesso ma semplice Amore del Cielo, il Mistero del perché “la Vita sulle Terre!”. Gesù, Presentatoci Solamente in Via Solenne, Ha Detto Ogni Cosa, Parlando a tutti di Quanto E’ Sotto gli Occhi, Rivelando il Mistero della Fede. Ad alcuni, Ha anche Concesso di Vedere Come Sarà il Mondo Nuovo, delle Migliaia di Bambini Che Lo Ripopoleranno; non Avranno la Classica e Conosciuta Famiglia, a Suo Tempo Voluta per Identificare Quella Sacra del Figlio dell’Uomo, ma Vivranno nell’Armonica Vibrazione del Creatore, Padre, Figlio e Spirito Santo. Come intuibile per noi miseri ma grandi, poveri ma ricchi, non mancherà nulla ad alcuno, ed il Lupo Vivrà accanto all’Agnello: Questo E’ il parafrasante Motivo dell’Apparizione dei Santi nel mondo, affinché all’Esempio Seguisse l’Emulazione. I Vegliardi Attendono il Via, onde Assistere – in Ossequioso Silenzio, all’Apertura di Quanto Si Dovrà Schiudere. Chi Sarà ormai Sentimentalmente Rapito in Cielo, da ogni Verde ed Umile Prato Osserverà Quanto Dato Vedere, Fermamente Cosciente della Infinita Misericordia del Giusto Re, Che Ha Veramente Vinto il male! Non serve torturare inutilmente l’Ancestrale Emotività, poiché E’ già Tutto Scritto, a prescindere dai singoli episodi del passato e dalle Umane Sofferenze del momento! Chi E’ Buono nel Cuore tra non molto S’Incontrerà nella “Città dei Martiri Redivivi”, poiché “Tutto E’ Compiuto” per i Fratelli in Cristo, nostro Amico, nostro Padre e nostro Salvatore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, San Giuseppe coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono Nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato.  Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Vangelo

 

 

 

 

 

1° Venerdì del Mese: “La Grande Promessa della Divina Misericordia!“.

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, Fammi Riconoscere l’Impronta della Tua Gloria sul Cammino della mia Vita. Fammi Riconoscere i Segni del Tuo Amore in Tutto Ciò Che mi Capita.   Non Lasciare Che la mia Fiducia si indebolisca, ma Fammi Diventare Luce di Speranza per tutti quelli Che Ti Cercano.

Dal Libro del Profeta Baruc (Bar. 1, 15-22)

Al Signore, nostro Dio, la Giustizia; a noi il disonore sul volto, come Oggi avviene per l’uomo di Giuda e per gli abitanti di Gerusalemme, per i nostri re e per i nostri capi, per i nostri Sacerdoti e i nostri Profeti e per i nostri padri, perché abbiamo peccato contro il Signore, gli abbiamo Disobbedito, non abbiamo Ascoltato la Voce del Signore, nostro Dio, Che Diceva di Camminare Secondo i Decreti Che il Signore ci Aveva Messo Dinanzi. Dal Giorno in cui il Signore Fece Uscire i nostri padri dall’Egitto fino ad Oggi noi ci siamo ribellati al Signore, nostro Dio, e ci siamo ostinati a non Ascoltare la Sua Voce. Così, Come Accade anche Oggi, ci sono venuti addosso tanti mali, insieme con la maledizione Che il Signore Aveva Minacciato per Mezzo di Mosè, Suo Servo, quando fece uscire i nostri padri dall’Egitto per Concederci una Terra in cui Scorrono Latte e Miele.  Non abbiamo Ascoltato la Voce del Signore, nostro Dio, Secondo tutte le Parole dei Profeti Che Egli ci Ha Mandato, ma ciascuno di noi ha seguito le perverse inclinazioni del suo Cuore, ha servito dèi stranieri e ha fatto ciò che è male agli Occhi del Signore, nostro Dio.  Parola di Dio.

Dal Salmo 78

O Dio, nella Tua Eredità sono entrate le genti: hanno profanato il Tuo Santo Tempio, hanno ridotto Gerusalemme in macerie. Hanno abbandonato i cadaveri dei Tuoi Servi in pasto agli Uccelli del Cielo, la carne dei Tuoi Fedeli agli Animali Selvatici.  Hanno versato il loro sangue Come Acqua intorno a Gerusalemme e nessuno seppelliva.  Siamo divenuti il disprezzo dei nostri vicini, lo scherno e la derisione di chi ci sta intorno. Fino a quando Sarai Adirato, Signore: per Sempre? Arderà Come Fuoco la Tua Gelosia? Non Imputare a noi le colpe dei nostri antenati: presto ci Venga Incontro la Tua Misericordia, perché siamo così poveri! Aiutaci, o Dio, nostra Salvezza, per la Gloria del Tuo Nome; Liberaci e Perdona i nostri peccati a Motivo del Tuo Nome.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Oggi non Indurite il vostro Cuore, ma Ascoltate la Voce del Signore. Alleluia.

Dal Vangelo Secondo Luca (Lc 10, 13-16)

In Quel Tempo, Gesù Disse:  «Guai a te, Corazìn! Guai a te, Betsàida! Perché, se a Tiro e a Sidòne Fossero Avvenuti i Prodigi Che ci Sono Stati in Mezzo a voi, già da Tempo esse, vestite di sacco e cosparse di cenere, si sarebbero Convertite. Ebbene, Io vi Dico: nel Giorno del Giudizio, Tiro e Sidòne Saranno Trattate Meno Duramente di voi.   E tu, Cafàrnao, sarai forse innalzata fino al Cielo? Fino agli inferi precipiterai! Chi ascolta voi Ascolta Me, chi disprezza voi Disprezza Me.  E chi Disprezza Me, Disprezza Colui Che Mi Ha Mandato».  Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Vivo Sotto la Tua Protezione, Dio Potente. Vivo alla Tua Ombra. Tu mi Proteggi Giorno e Notte. Io mi Aggrappo a Te e Tu non mi Lasci Cadere. Tu mi Proteggi, poiché Tu Conosci il mio nome. Tu mi Ascolti Quando ti Chiamo. Tu Sei Vicino a me nella sciagura. Tu Dai un Senso alla mia Vita. Tu mi Fai Vedere la Tua Salvezza.  Dio Potente.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gloria Pàtri, et Fìlio, et Spìritui Sancto,
Sicut Erat in Princìpio, et Nunc, et Semper,
et in Saècula Saèculorum. Amen!

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

Leave a reply