Il Vangelo del Giorno Venerdì 24 ottobre 2014 (2021) A.D. – Nella Gloria della Trinità Divina: Bentornato, Maestro Gesù!

 

stelle (5)

 

stelle (5)stelle (5)

All’Inesorabile Giustizia di Gesù Cristo, Che Sta per Insediarsi nuovamente sulla Terra! Per Grazia Ricevuta.

stelle (5)

 

“Padre, Creatore e Amico Meraviglioso, mi Affido e m’Abbandono a Te, perché Tu Faccia di me Ciò Che più Ti Piace. Ti Ringrazio per ogni Santa Decisione…e sono pronto a Tutto, accetto Tutto; la Tua Volontà Si Compia in me e in Tutte le Tue Creature. Non Desidero altro, mio Dio. Affido l’Anima mia alle Tue Sapienti Mani, Te La Dono – mio Dio, con tutto l’Amore del mio Cuore, perché Ti Amo, ed E’ un Bisogno del mio Amore di Donarmi, di Pormi nelle Tue Mani senza riserve, con Infinita Fiducia, perché Tu Sei mio Padre. Amen!”.

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ascolta la versione 1  (mp3)

 

 

 

 

Oggi riportiamo un importante scritto di un Caro e Fraterno Amico, Giorgio Bongiovanni, ch’ebbe modo di confermarci personalmente le Straordinarie Vicende Rivelategli dal Cielo, perfettamente combacianti con Quanto già Comunicato dalle Stesse Autorità Celesti ad altri Carismatici – anche contemporanei.

Stiamo purtroppo assistendo al triste epilogo d’una lunga storia, fondata sulla “Industria del Santo” e sul “potere terreno”, ed in profonda contraddizione con il Dettato di Umiltà e Carità di Gesù Cristo, Vero ed Unico Capo della Chiesa! Infatti, proprio negli “Ultimi Tempi” sono emerse notevoli e spiacevoli vicende, peraltro fortemente contrastate dal Servo di Dio Francesco Bergoglio, questioni particolarmente gravi e significative, e degne d’esser poste in relazione con il Contenuto del Terzo Segreto di Fatima, abilmente tenuto nascosto dai “regnanti del nulla”.

Non sfuggirà che anche in determinati Eventi storici – da rimarcarsi per la loro precisa peculiarità, la cosiddetta “buona pace” o “tranquillità sociale dei popoli”, ha addirittura violato l’Ordine Giunto Direttamente dalla Vergine Maria, Che Desiderò la Divulgazione del Messaggio Dato ai tre Pastorelli, per la Salvezza delle Anime.

E’ altresì evidente che di questi “signori” non ci si può fidare, perché stanno ancor cercando di confondere i Cuori, impedendo Loro di osservare attentamente gli ormai chiari “Segni dei Tempi”, con Colui Ch’E’ già in Terra … qui tra noi, nella Città del Sangue dei Martiri Cristiani, a Roma.

Buona lettura a tutti, quindi, nella Grazia del Signore.

 

 

Il Terzo Segreto di Fatima

“i retroscena…”

 

La mia esperienza di Stimmatizzato ha avuto inizio proprio a Fatima, dove la Vergine mi Ha Chiesto di Rivelare il famoso Terzo Segreto, perché nonostante la Sua esplicita Richiesta a Suor Lucia Do Santos, l’autorità ecclesiastica vaticana ancora non si è voluta prendere questa responsabilità.

La Veridicità del Testo e il Suo Contenuto sono stati negli ultimi anni temi di grande discussione, ma nessun membro della gerarchia ecclesiastica ha mai smentito che esista questo Testo e che al Suo Interno vi siano Parole di Ammonimento ed Avvertimenti di grande pericolo per la chiesa cattolica. Il 13 maggio 1977, la radio Vaticana annunciò quanto segue: “Né Giovanni XXIII, né Paolo VI, hanno ritenuto opportuno svelare la terza Parte del Mistero di Fatima al mondo, e quanto pubblicato sul giornale di Stoccarda “Neues Europa”, il 15 ottobre 1963, non è stato né smentito né confermato.

“L’articolo a cui si fa riferimento fu scritto dal giornalista tedesco L. Einrich, il quale, grazie ad una indiscrezione diplomatica, pubblicò il Testo del Messaggio e aggiunse che era riuscito ad ottenerLo perché alcune copie erano stato inviate da Sua Santità alle autorità politiche di Londra, Mosca e Washington, affinché cessassero gli esperimenti nucleari.

La traduzione italiana del Testo scosse, a dir poco, l’opinione pubblica per l’evidente riferimento agli avvenimenti de La Salette (Francia) e alla bomba atomica, arma che nel 1917, anno dell’Apparizione, non era ancora stata utilizzata.

“Comunque vi è la certezza che la Terza Parte del Segreto racchiuda informazioni  di una certa gravità, confermate dalla tragica realtà che il mondo oggi sta vivendo.

E’ giunta la pienezza dei tempi? Stiamo vivendo il prologo dell’Apocalisse profetizzata da Giovanni?”.

Sempre il giorno 13 maggio alle ore 21.30, la radio Vaticana ripeteva quanto scritto sopra e aggiungeva: “noi possiamo solo, con filiale Obbedienza, rimetterci alla paterna prudenza e saggezza del Santo Padre.

Se i Cristiani Testimoniano con l’Amore e la Speranza nella Misericordia di Dio, devono anche gridare con coraggio la Verità della Giustizia di Dio.”

Ovviamente non possiamo dimenticare che la veggente di Fatima, Suor Lucia Do Santos è tutt’oggi ancora vivente, ma per volere del santo uffizio non può parlare se non con chi possiede un permesso scritto.

Prima di questa restrizione, però, la Suora fece alcune dichiarazioni riguardanti il Segreto, che ritengo indispensabile rendere note.

Durante un colloquio con la nipote, Maria Do Fetal, circa i contenuti della Terza parte del Messaggio disse: “Ritornando a casa, rileggi con particolare attenzione il capitolo XII dell’Apocalisse e avrai tutto”.

Ad un altra persona in seguito ripeté: “Tutto E’ nel Vangelo e nell’Apocalisse, leggeteLi”.

Anche padre Lombardi ebbe l’opportunità di parlare con Lucia, sebbene attraverso la grata del parlatorio.

Le domandò se le parole della Vergine Maria permettevano, perlomeno, di credere che stiamo andando verso un mondo migliore.

“Padre mio” – si sentì rispondere, “è necessario un grande Rinnovamento; se non Lo si realizzerà, solo una parte del genere umano si Salverà”.

Padre Fuentes, invece, avrebbe fatto pervenire alla Santa Sede un Testo contenente le Parole di Suor Lucia tra le quali alcuni riferimenti al Segreto di Fatima.

Fuentes descrive Lucia dimagrita, afflitta e preoccupata tanto da fargli moltissime raccomandazioni: ” Mi creda, Padre, il Signore castigherà il mondo molto presto e sarà un castigo materiale… lo dica a tutti, padre, che la Madonna,  più volte, mi Ha Detto che molte nazioni spariranno dalla faccia della Terra… la Russia sarà scelta da Dio per castigare l’umanità, se l’umanità non si converte… il Cuore Puro di Maria e di Gesù Sono afflitti per la caduta delle Anime Religiose e Sacerdotali… il demonio sa che i Religiosi e i Sacerdoti, trascurando la loro eccelsa Vocazione, trascinano molte Anime all’inferno.

La Madonna Ha Detto espressamente tre volte: “Ci avviciniamo agli Ultimi Tempi… la lotta ingaggiata è decisiva… o siamo con Dio o con il demonio”.

E’ già tempo che ognuno, di sua iniziativa, compia Opere buone e riformi la Vita secondo i richiami della Pace, senza attendere gli sproni delle autorità ecclesiastiche”.

Continuando, Lucia avrebbe detto a Fuentes che: “esauriti gli altri mezzi disprezzati dagli uomini, la Santissima Vergine in Persona offre l’ultima Ancora di Salvezza con Segni di Lacrime e Messaggi dati a diversi Veggenti sparsi nel mondo“.

Sembrerebbe poi che queste dichiarazioni siano state rivedute successivamente sia da Suor Lucia che dal Sacerdote messicano.

Quest’ultimo, dovette in seguito rassegnare le dimissioni.

Ricordiamo quanto riportato dal “Messaggero di Fatima” il 13 novembre 1959. Lucia avrebbe ribadito la segretezza del Messaggio fino al 1960, (per ciò che riguarda la Terza Parte dello Stesso).

La posizione dell’autorità ecclesiastica è – da un lato, molto chiara, nel 1960 uno scarno comunicato informava che “Il Terzo Segreto di Fatima non sarebbe stato reso pubblico… Benché la chiesa riconosca le Apparizioni di Fatima, non desidera assumersi la responsabilità di garantire la Veridicità delle Parole che i tre Pastorelli hanno asserito di aver ricevuto dalla Vergine” dall’altra un numero notevole di discorsi tenuti dai vari papi e da diversi alti prelati trovano riscontro con quanto detto nel Messaggio di Fatima dalla Madonna, secondo la versione diplomatica oggi conosciuta, che non è mai stata né smentita né confermata dalla chiesa.

Paolo VI il 13 maggio 1967 a Fatima disse: “Il mondo è in pericolo; è un momento pieno di conseguenze. Voglia Iddio che il mondo non venga flagellato da guerre, tragedie e catastrofi.”

Il 29 giugno 1972 con dolore dichiarò: “Pare che da qualche fessura  sia entrato il fumo di satana nel Tempio di Dio… crediamo che qualcosa  di preternaturale sia avvenuta nel mondo, proprio per turbare, per soffocare il Concilio Ecumenico.”

L’attuale Papa sempre nel giorno della ricorrenza dell’Apparizione di Fatima, il 13 maggio 1982, rivolge un appello accorato a Maria, affinché “Allontani le minacce quasi Apocalittiche che incombono sulle Nazioni e sull’Umanità”.

Due anni prima, nel 1980, durante un viaggio in Germania, nella città di Fulda, il Papa rilasciò dichiarazioni sconvolgenti quando rispose ad alcune domande poste da un ristrettissimo numero di giornalisti.

Santo Padre, cos’è il Segreto di Fatima? Questo non doveva già essere pubblicato nel 1960? Per il Contenuto impressionante e per non animare la forza del comunismo mondiale a certe ingerenze, i miei predecessori preferirono una “relazione diplomatica” del Segreto. Inoltre, dovrebbe bastare ad ogni Cristiano quanto segue: quando si legge (nel Segreto), che Oceani inonderanno interi continenti, che gli uomini verranno tolti alla Vita, repentinamente, da un minuto all’altro, e cioè a milioni… sapendo questo, non occorre davvero pretendere la pubblicazione del Segreto… molti vogliono sapere solo per curiosità e sensazione; ma costoro dimenticano che il sapere porta con sé responsabilità…ma essi vogliono solo accontentare la curiosità. Questo è pericoloso quando, in pari tempo, non si vuole fare nulla dicendo che già non giova a nulla!“.

A questo punto il Papa, mostrando la Corona del Rosario, affermò: “Ecco la Medicina contro questo male. Pregate! Pregate! E non interrogate ulteriormente. Tutto il resto domandatelo alla Madonna”.

Successivamente fu posta al Pontefice un’ultima domanda circa il Segreto di Fatima.

Come andranno le cose nella chiesa? “Dobbiamo essere ben pronti e vicini a grandi Prove che potranno richiedere anche il Sacrificio della nostra Vita e la Donazione totale a Cristo e per Cristo… le Prove potranno essere ridotte con la vostra e nostra Preghiera, ma non possono più essere evitate, perché un vero Rinnovamento della chiesa potrà avvenire solo in questo modo… come già tante volte la chiesa rinacque nel Sangue… non sarà differente neppure questa volta, prepariamoci“.

Durante il suo secondo viaggio in Germania 1984 lanciò questo monito: “Il Mondo sta vivendo il XII capitolo dell’Apocalisse”.

Le Sue Parole si ricollegano a quanto dichiarato da Suor Lucia.

Anche molti alti prelati sono a conoscenza del Testo.

Monsignor Corrado Balducci, in questi ultimi anni ha commentato il Testo attraverso la televisione (Rai 2-”Mixer”, 13 maggio 1991; Canale 5 “Forum” 1996) e la stampa (Visto: “E’ vero il Terzo Segreto di Fatima” e l’articolo da lui firmato “Profezia e realtà” pubblicato da “l’Osservatore della Domenica” N°41 del 5 Ottobre 1978).

In particolare mi sembra di un certo rilievo quest’ultimo pubblicato alla vigilia del conclave per l’elezione dell’attuale Giovanni Paolo II.

Alcuni passi: “…una grande Punizione ricadrà su tutta l’umanità… satana domina persino nelle alte vette… la grande guerra sarà nella seconda metà del secolo XXI; fuoco e fumo cadranno dal Cielo e le Acque degli Oceani andranno in vapore… milioni e milioni di persone perderanno la Vita…“.

Anche il cardinale Joseph Ratzinger, prefetto della congregazione per la dottrina della Fede (ex santa inquisizione, ex santo uffizio),  rispondendo alle domande del giornalista Vittorio Messori riportate nel suo libro “Rapporto sulla Fede”, parla chiaramente del terzo Messaggio di Fatima.

Citiamo: Card. Joseph Ratzinger: “Sì ho letto il terzo Messaggio di Fatima”.

Vittorio Messori: “Circolano nel mondo versioni mai smentite che descrivono i Contenuti del Segreto come Inquietanti, Apocalittici, Annunciatori di terribili sofferenze.

Lo stesso Papa Giovanni Paolo II, nella sua visita pastorale a Fulda, in Germania, sembra abbia confermato i contenuti non certo confortanti di quel Testo.

Prima di lui Paolo VI, nel suo Pellegrinaggio a Fatima, pare abbia accennato anch’egli ai Temi Apocalittici del Segreto.

Perché non si è mai deciso di renderlo pubblico, anche per evitare supposizioni azzardate? Card. Joseph Ratzinger: “Se fino ad ora questa decisione non è ancora stata presa, non è perché i papi vogliano nascondere qualcosa di terribile”.

Vittorio Messori: “Dunque Qualcosa di terribile c’è in quel Messaggio di Lucia?”.

Card. Joseph Ratzinger: “Se anche ci fosse, ebbene, questo non farebbe che confermare la parte già nota del Messaggio di Fatima. Da quel luogo è stato lanciato un Segno severo che va contro la faciloneria imperante, un Richiamo alla Serietà della Vita e della storia, “a pericoli che incombono sull’umanità”.

E’ quanto Gesù Stesso ricorda assai spesso, non temendo di dire: ” Se non vi convertirete tutti, perirete” (Luca 13.3).

La Conversione a Fatima lo ricorda in pieno”.

Io stesso ho assistito ad un’intervista rilasciata dal cardinale Silvio Oddi il 17 marzo 1990 al settimanale “Il Sabato”, durante la quale il prelato raccontò di aver incontrato personalmente Suor Lucia nel 1985, e di aver discusso con Lei dei motivi per cui si è deciso di non renderLo pubblico.

La risposta fu: “Ho parlato con il Santo Padre durante la visita di Pellegrinaggio a Fatima, nel 1982 per ringraziare la Madonna Che gli Aveva Salvato la Vita nell’attentato dell’anno prima, ed insieme si è deciso di non pubblicare il Segreto di Fatima per evitare che potesse essere “male interpretato”.

Monsignor Loris Capovilla ha invece risposto ad una mia specifica domanda riguardante il Contenuto del Testo Segreto.

“Leggendo il Testo da te presentato, mi pongo solo dinanzi ad un suo nucleo centrale che corrisponde a Verità; comunque c’è qualche frangia del Testo che qualcuno ha aggiunto, apportato. ”In seguito Monsignor Capovilla  ha ipocritamente smentito le dichiarazioni,  tuttavia possiedo la documentazione che prova quanto detto.

Questi sono solo alcuni dei riferimenti che provano che sono molti gli alti prelati della chiesa che hanno avuto l’opportunità di avere sotto gli occhi il Segreto di Fatima!  In sostanza, Apocalisse di Giovanni, crisi della chiesa cattolica e grandi cambiamenti.

Perché ci si ostina tanto a tenerLo nascosto, quando la versione diplomatica non è stata mai smentita? Perché la Coscienza di ogni cittadino di questo pianeta deve essere privata della libertà di Sapere e di Scegliere di conseguenza? Alle porte del terzo millennio, sinceramente, ritengo che la gente non debba più essere tenuta all’oscuro delle Disposizioni Divine o degli Insegnamenti Universali, come è invece accaduto nel medio evo.

Nel 1940, Suor Lucia divulgò un Messaggio Rivelatore di Gesù: Punirò le nazioni per i loro delitti, permettendo la guerra, la fame  e la persecuzione della Mia Chiesa, che peserà soprattutto sul Mio vicario in terra“.

Nel 1981, proprio nel giorno della ricorrenza dell’Apparizione di Fatima, Ali Agca sparò al Papa che si Salvò grazie ad un autentico Miracolo.

Il 19 maggio 1986, Mons. Hnlica rilasciò un’intervista al giornalista editore Piero Mantero riguardo l’attentato.

Cosa ha detto il Papa in merito ad Ali Agca e all’attentato? “Durante i giorni del processo, in una delle colazioni che consumavo con il Papa, alla domanda: “Chi starà dietro le mani del turco?”, il papa rispose con naturalezza: “satana” e aggiunse: “Però anche satana è Strumento di Dio”, e il monsignore continuò dicendo: “Ali Agca è anche strumento di satana…ma Dio usa anche la malizia di satana per arrivare ai Suoi Piani…”.

Papa Giovanni Paolo II è quindi consapevole che- se indubbiamente la Madonna lo Ha Salvato da morte certa, Dio lo Ha Ammonito.

Gli Ha Restituito la possibilità di Rivelare al mondo il Terzo Segreto di Fatima e di far comprendere alla gente che se non avverrà una Conversione Spirituale profonda potremmo andare incontro a Quanto Scritto nell’Apocalisse che Giovanni scrisse a Patmos.

Una Profezia è sempre introdotta da un “se”, ciò implica che esiste sempre la possibilità che non si compia.

Ma ciò potrebbe avvenire solo se la gente fosse a conoscenza della Verità nella sua totalità, perché potrebbe scegliere liberamente.

La mia Speranza è che Giovanni Paolo II – o il suo successore, facciano atto di Ubbidienza alla Madonna, Ufficializzando il Terzo Segreto di Fatima.

Solo in questo modo si dissiperebbe il dubbio di un miliardo di Cristiani e di milioni e milioni di altre persone di altre Confessioni religiose e laiche, che prenderebbero Coscienza immediata della preoccupazione dell’Amore, della Giustizia e della Presenza della Volontà Divina in mezzo agli uomini.

Saprebbero che non siamo soli nell’universo e che l’Energia Creativa Ha Manifestato la Sua Meraviglia anche in altri pianeti.

Nel Terzo Segreto di Fatima, infatti, la Madonna Dettò a Lucia altre 25 righe – che la Suora scrisse di suo pugno,  Che non sono mai state menzionate.

Sono in molti a pensare che il Testo così com’è non sia completo.

Tra questi, il prof. Francisco Sanchez Ventura y Pasqual, avvocato e cattedratico spagnolo, nel suo libro “Il Segreto Occulto di Fatima” dimostra con scrupolose ricerche e Testimonianze, raccolte anche all’interno del Vaticano,  che la versione diplomatica del Messaggio non è completa, manca qualcosa, dice l’autore: “Potrebbe essere una Rivelazione o Profezia tanto potente da compromettere e abbattere totalmente il potere temporale della chiesa“.

Io, in Ubbidienza a Quanto la Vergine mi Ha chiesto, Desidero Divulgare anche una parte di queste 25 righe unitamente al Testo Integrale del Terzo Segreto di Fatima: “…ed in quel tempo, (seconda metà del secolo XXI) Esseri Cosmici Verranno sulla terra da lontani Lidi dell’Universo, nel Nome di Dio…”.

(n.d.r. è probabile che saranno Condotti dall’Arcangelo Michael)

Esiste quindi un Segreto nel Segreto.

Per la prima volta nella storia delle Apparizioni Mariane si parla della Vita nell’Universo e per nessun motivo questa informazione è mai trapelata.

Durante l’Apparizione della Madonna a Fatima – alla Quale assistettero 70.000 persone, Si Manifestò il Miracolo dei due Soli; Ciò ci dà ragione di credere che Forze di Natura Superiore Presenziarono all’Evento.

Con questo non si intende dire che la Madonna Sia un Extraterrestre, ma che ben presto l’uomo scoprirà che Esseri Che dimorano in altri pianeti  ed Universi Sono Devoti alle Forze Divine, a Gesù Cristo e alla Madonna, e che per Questo sono Redenti e Sono Coloro che nel passato venivano identificati anche come gli Angeli.

In questo modo si andrebbe incontro ad una Rivoluzione filosofica, per cui il nostro pensiero si sposterebbe da un’impostazione antropocentrica ad una cosmocentrica, per cui l’uomo non appare più il centro dell’Universo.

Altre importanti Rivelazioni intimoriscono a tal punto l’autorità ecclesiastica da perseverare nella disobbedienza al Richiamo della Santa Vergine.

Coloro che detengono il potere temporale ed economico dello Stato del Vaticano non vogliono che la gente sappia che il Ritorno del Maestro Gesù E’ Prossimo, anzi, Che Spiritualmente Egli E’ già Tornato, e che presto Personificherà un Essere Umano per ManifestarSi come Promise Egli Stesso nelle Sacre Scritture.

Il Terzo Segreto di Fatima mette in Chiara Luce il profondo scisma che esiste all’interno della chiesa cattolica.

Da una parte esiste un fortissimo potere economico legato agli scandali bancari, al riciclaggio del denaro sporco, e la corruzione che si è annidata all’interno della Chiesa Cattolica dagli inizi del medio evo fino ad oggi e dall’altra esiste la Vera Chiesa di Cristo, Fatta dai Missionari e da coloro che Dedicano Anima e Corpo al Prossimo, servendosi degli introiti economici a fin di Bene.

Rendere palese una tale divisione farebbe crollare il potere che la Chiesa temporale di oggi esercita indisturbata.

La Madonna Profetizza chiaramente la fine di questo tipo di chiesa e Preannuncia la Nascita di una Chiesa Spirituale in Obbedienza Profonda a Ciò che il Cristo Insegnò e per La Quale Donò la Sua Vita con la Passione e la Resurrezione.

Giorgio Bongiovanni

stelle (5)

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, ……. e avrai Salva la Vita!”.

 

 

Non dimentichiamo di Benedire il Signore, mentre Preghiamo insieme per:

La  Santissima  Trinità  Divina – nel Padre nel Figlio e nello Spirito  Santo,  la  Creazione  –  Opera  Straordinaria  dell’Onnipotente,  Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma – in Unione con Giuseppe e Maria Maddalena, il Santuario del Divino Amore – in Roma, il Santuario della Madonna di Pompei, il Santuario della Immacolata Concezione – in Lourdes, Il Santuario della Beata Vergine del Pilar – in Saragozza, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Cristo, i Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio, I Profeti e tutti i Defunti, Papa Francesco, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli Atei, gli ipocriti e i sapienti della terra, i Bimbi deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero…

stelle (5)

Atto di Dolore

 

“O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con tutto il Cuore pei miei peccati,  perché  peccando  ho  meritato  i  Tuoi  Castighi e molto più perché ho offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra ogni cosa. Propongo col Tuo Santo Aiuto di non offenderTi  mai più e  di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, Misericordia, Perdonaci, Amen!”.

 

 

 

O Anime erranti e confuse dalle frenesie del mondo, rammentiamo che in Cima alla Scala Santa per il Paradiso V’E’ l’Unico e Vero nostro Avvocato, l’Agnello di Dio – il Cristo Misericordioso Gesù Che – con Grande Amore e come fossimo Fanciulli, Attende tutti noi, Figli Suoi, anche se Vero è che all’inferno andranno sol coloro che tale triste sorte avran voluto”.
 
                                      

 

 

 

 

San Antonio Maria Claret, Vescovo e Fondatore,

San Luigi Guanella, Sacerdote e Fondatore

Beato Guglielmo de Anglesi, Cavaliere Mercedario

 

 

Ef 4,1-6. stelle (5)

Fratelli, vi Esorto io, il Prigioniero nel Signore, a comportarvi in Maniera Degna della Vocazione che avete ricevuto, con ogni Umiltà, Mansuetudine e Pazienza, sopportandovi a vicenda con Amore, cercando di conservare l’Unità dello Spirito per Mezzo del Vincolo della Pace. Un Solo Corpo, un Solo Spirito, Come una Sola E’ la Speranza alla Quale siete Stati Chiamati, Quella della vostra Vocazione; un Solo Signore, una Sola Fede, un Solo Battesimo. Un Solo Dio Padre di tutti, Che E’ al di Sopra di tutti, Agisce per Mezzo di tutti ed E’ Presente in tutti.

Sal 24(23),1-2.3-4ab.5-6. stelle (5)

Del Signore E’ la Terra e Quanto Contiene, l’Universo e i Suoi abitanti. È Lui Che L’Ha Fondata sui Mari, e sui Fiumi L’Ha Stabilita. Chi Salirà il Monte del Signore, Chi Starà nel Suo Luogo Santo? Chi Ha Mani Innocenti e Cuore Puro, Chi non Pronunzia menzogna. Questi Otterrà Benedizione dal Signore, Giustizia da Dio Sua Salvezza. Ecco la Generazione Che Lo Cerca, Che Cerca il Tuo Volto, Dio di Giacobbe.

Lc 12,54-59. stelle (5)

In quel tempo, Gesù Diceva alle folle: «Quando vedete una Nuvola Salire da Ponente, subito dite: Viene la Pioggia, e così accade. E quando soffia lo Scirocco, dite: Ci sarà caldo, e così accade. Ipocriti! Sapete giudicare l’aspetto della Terra e del Cielo, come mai Questo Tempo non sapete giudicarlo? E perché non giudicate da voi stessi ciò che è giusto? Quando vai con il tuo avversario davanti al magistrato, lungo la strada procura di accordarti con lui, perché non ti trascini davanti al giudice e il giudice ti consegni all’esecutore e questi ti getti in prigione. Ti assicuro, non ne uscirai finché non avrai pagato fino all’ultimo spicciolo».

Traduzione Liturgica della Bibbia stelle (5)

Meditazione del giorno:

Papa Francesco

Esortazione Apostolica «Evangelii Gaudium»/La Gioia del Vangelo, § 108-109 (© Libreria Editrice Vaticana)

Leggere i Segni dei Tempi in cui Viviamo

Ogni volta che cerchiamo di leggere nella Realtà attuale i Segni dei Tempi, è Opportuno ascoltare i Giovani e gli Anziani. Entrambi sono la Speranza dei popoli. Gli Anziani apportano la Memoria e la Saggezza dell’Esperienza, che Invita a non ripetere stupidamente gli stessi errori del passato. I Giovani ci chiamano a Risvegliare e Accrescere la Speranza, perché portano in sé le nuove tendenze dell’umanità e ci aprono al Futuro, in modo che non rimaniamo ancorati alla nostalgia di strutture e abitudini che non sono più portatrici di Vita nel mondo attuale. Le sfide esistono per essere superate. Siamo realisti, ma senza perdere l’allegria, l’audacia e la dedizione piena di Speranza!

 

Benedetto nei Secoli il Signore! 

 
 
Gloria Pàtri, et Fìlio, et Spìritui Sancto,
Sicut Erat in Princìpio, et nunc, et semper,
et in Saècula Saèculorum. Amen!
 

stelle (5)

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Leave a reply