La Preghiera dei Carcerati (Ferragosto 2018)

 

Affinché agli Innocenti Sia Resa Giustizia e nei colpevoli Sopraggiunga la Pace di Gesù!

 

 

 

_______________________

 

 

 

 

Signor mio, pur Festeggiando la Dolce Mamma Tua, oggi mi sento triste e angosciato.

Aiutami a ritrovare Fiducia nella Vita e nella società.

Aiutami a non odiare il giudice e chi mi ha condannato oltre misura.

Ho violato la legge, è vero, ma molti più colpevoli di me occupano posti importanti nel mondo del lavoro e vengono ossequiati.

Perché soltanto alcuni devono pagare e altri no? E mi riferisco soprattutto a tanti che stanno in carcere e sono Innocenti in attesa di giudizio.

La legge umana somiglia così poco alla Tua.

Sorreggi il mio desiderio di Libertà e la mia voglia di Vivere insieme alla mia Famiglia, da Creatura finalmente Libera.

Ti Chiedo Perdono per il male che ho commesso e per il discredito che è caduto su di essa.

Ti Supplico di Impedirmi di farmi coinvolgere dai capi-rivolta del carcere e di non peggiorare rispetto a quando vi sono entrato.

Il carcere non rieduca, non recupera: il più delle volte abbrutisce e degrada.

Tu non Puoi Farci niente? Il cappellano del carcere è una brava persona e Ti Rappresenta molto Bene.

Grazie anche per lui.

Ascolta tutti i carcerati che – dal fondo del loro dolore, gridano a Te.

Te Ne Prego.

E Così Sia.

 

(da: MadonnaMiracolosa.blogspot.com)

Leave a reply