Lettera a Gesù! (Riceviamo e pubblichiamo).

 

Mio Amato Signore, Dolce e Tenero Papà del mio Cuore, Questa Sera Attendo la Tua Carezza, così potrò Dormire con la Tua Benedizione.

Sento il Tuo Odore… una Fragranza Umile e Leggera Aleggia nell’Aria, Come Fosse Primavera.

Un Bouquet! Sono i Fiori di Campo Che Tu Hai Creato, Quante Forme e Colori Hai Inventato!  Osservo con Quanto Amore Hai Riempito Tutto.

Perché le Tue Creature non Lo Vedono più? Eppure, Hai Dato loro la Vista per Vedere, gli Orecchi per Sentire, la Bocca per Parlare di Te, la Mente per Pensare a Te e il Cuore per Amare Solo Te.

Abbiamo Sprecato Tanta Bellezza, trasformando, sporcando e disprezzando il Tuo Operato.

Ora, dovremmo fare solo una cosa: con la faccia nel fango, Implorare il Tuo Perdono.

Vorrei Attendere il Tempo Che Rimane senza nessuna spiegazione: mi piacerebbe restare sdraiata sul Prato di una Località Nota, Accanto al Crocifisso, ad Osservar il Cielo, per guardare Tutto Ciò Che Lo Anima, Sentire il Vento Che da Sempre ho Amato e le Buone Cose Che Porta e – se proprio Avrai Pietà di me, vorrei Finire i Giorni Che mi Concederai accanto all’Amore che è qui in Terra.

Sono Contenta di Questa Serata, ora posso chiudere gli occhi, perché so Che mi Resterai accanto, e anche se qualcuno pensa di non poter Condividere le Emozioni dello Spirito non importa, perché nessuno Fa Bene Come Te.

Ti Ringrazio con Tutto il Cuore.

Buonanotte, Caro Gesù!