Messaggio della Beata Vergine Maria (a Don Stefano Gobbi – Seattle/Washington/U.S.A., 02 giugno 1987 (1994) A.D.).

 

 

«Gesù oggi viene ancora vilipeso, flagellato e ferito nel Suo Corpo Mistico.
Quanto Fa Soffrire il Suo Cuore Divino l’atteggiamento permissivo tenuto da tanti Sacerdoti e da alcuni Vescovi, che giustificano anche i più gravi atti d’impurità. 
Proprio qui, in questo stesso luogo, il Cuore di Gesù E’ Stato vilipeso, ferito ed oltraggiato per avere accolto tanti Miei Poveri Figli, consumati da questo terribile vizio, ed averli pubblicamente incoraggiati a proseguire sulla strada del peccato impuro contro Natura.
Gli atti impuri contro Natura sono peccati che Gridano Vendetta al Cospetto di Dio.
Questi peccati attirano su di voi e sulle vostre nazioni le Fiamme della Giustizia di Dio.
È Giunto il Tempo di Proclamare a tutti, con Chiarezza e con Coraggio, Che il Sesto Comandamento Dato da Dio a Mosè: «non commettere atti impuri», Ha ancora Tutto il Suo Valore e Deve Essere Osservato anche da questa generazione corrotta e pervertita.
Ogni Pastore che, in qualsiasi maniera, giustificasse questi peccati, attira sulla sua persona e sulla sua Vita il Fuoco Ardente della Divina Giustizia.
La coppa della iniquità è ormai colma, stracolma e trabocca da ogni parte».

Leave a reply