Testimonianza (Riceviamo e pubblichiamo)

 

Nell’ottobre del 1996, accadde un fatto Straordinario, ma solo il 13 maggio 2017, Centenario della Prima Apparizione della Madonna di Fatima, scrivo Quanto segue: “Io Vengo Condotta in Bilocazione con Gesù, nella Basilica Vaticana, E’ Notte, ai lati del grande portone ci sono due guardie svizzere, le quali non si accorgono di noi.

A questo punto, il grande portone si apre senza l’Intervento di alcuno, mentre in quel Preciso Istante mi accorgo d’Indossare un’Abito lungo fino ai piedi, di velluto, color rosso vivo, chiuso fino al collo, (alla coreana), un Ricamo Dorato occupa per metà la parte anteriore del vestito, (tengo a precisare che non ho mai posseduto un Vestito così).

Gesù ed io Entriamo nella Basilica – naturalmente vuota, il Signore E’ alla mia destra, Indossa una Tunica chiara, color ecrù, Che Tocca i Suoi Piedi, Che Sono Coperti da Calzari.

Gesù Alza un Tendaggio Che scopre una Sala con un palcoscenico, occupato da numerosi Sacerdoti.

Gesù, mi Dice: “Figlia Mia, quelli Che vedi sono i Miei Consacrati, che Recitano la Parte dei Figli di Dio.

In seguito, il Signore senza Proferire Parola, Passando alla mia sinistra, mi Conduce Davanti al Tabernacolo – Che vedo Aperto, ma dentro è vuoto, tranne la presenza di un terribile nero.

Posso dire, in Verità, che un carbone – anche bruciato, non è così intensamente nero, rispetto a quello che i miei occhi hanno visto.

Amen!”.

(La Madonna Esorta i Fedeli con Questa Esclamazione: “Fatima, Fatima, Fatima, Pregate Incessantemente per i Sacerdoti“).

 

Leave a reply